Connect with us

editoriali

Dal 1 aprile potremo guardare il calcio in streaming in tutta Europa

Dal primo aprile potremo usufruire diservizi a pagamento in streaming come Netflix, Spotify o Sky Go, anche in qualsiasi altro Paese europeo senza alcuna restrizione. Fino ad oggi, infatti, questi contenuti erano quasi sempre bloccati all’estero per motivi di copyright, un fenomeno chiamato geoblocking: l’unico modo per utilizzarli fuori era quello di scaricarli prima nel proprio Paese di origine.

La buona notizia è scaturita da un accordo tra Commissione Europea, Parlamento e stati membri  del 7 febbraio.

E il primo aprile è la data di entrata in vigore. Non si tratta di un’opzione: gli operatori saranno obbligati a fornire la portabilità ai propri clienti, senza restrizioni e senza applicare alcun costo aggiuntivo. Potremo quindi disporre di tutto il catalogo di Netflix, ad esempio, anche mentre siamo in vacanza in Spagna.

La portabilità dei contenuti in streaming riguarderà solo chi viaggia all’estero per brevi periodi. E’ escluso, quindi, il “turismo degli abbonamenti”: non si potrà scegliere il servizio più conveniente in Europa per utilizzarlo nel proprio Paese.

Verificare questo requisito sarà piuttosto semplice per gli  operatori, basterà l’indirizzo Ip, o un contratto di connessione a internet per capire dove vive stabilmente un consumatore.

Anche i contenuti gratuiti potranno essere visti all’estero senza restrizioni, ma in questo caso l’Europa non obbliga nessuno: gli operatori che vorranno aprire potranno farlo. Lo stesso vale per i contenuti prodotti da televisioni pubbliche: applicazioni come Ray Play, ad esempio, si vedranno anche all’estero solo la Rai darà il suo ok.

A quanto pare le nuove regole verranno applicate da subito, senza ritardi. “La Commissione è stata in stretto contatto con i principali fornitori di servizi di contenuti online e ha ricevuto da loro riscontri positivi, per cui confida che l’introduzione delle nuove norme li trovi preparati e pronti a partire nei tempi previsti” spiega un comunicato di Bruxelles.

Si tratta di un ulteriore passo avanti verso il mercato unico digitale.

Fonte Repubblica.it

Foto tuttoandroid.net

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali