Connect with us

home

Sarà bis di MVP per Leao in Serie A?

 

Giunti ad un quarto di stagione circa, cominciano già a farsi strada le classiche chiacchiere da bar, leggendo un quotidiano sportivo mentre si sorseggia un cappuccino con brioche alla mattina: quali sono i giocatori che stanno facendo meglio, quali le sorprese, quali le delusioni, chi vincerà il pallone d’oro, chi sarà il miglior giocatore della Serie A.

 

Per la stagione 2021-2022, conclusasi con la vittoria un po’ a sorpresa dello scudetto da parte del Milan di Stefano Pioli, dopo un avvincente duello con l’Inter, è stato eletto miglior calciatore della serie A il rossonero Rafael Leao. Lo strapotere fisico e le formidabili doti tecniche sono stati certificati dalle analisi evolute di Stats Perform, utilizzando l’innovativo sistema Hawk-Eye, brevetto K-Sport, che misura dati oggettivi e posizionali delle prestazioni sportive degli atleti, oltre ai dati statistici ed eventi tecnici.

 

Leao ha primeggiato con una efficienza tecnica pari al 94.3%, in linea con i top player europei, detenendo il record stagionale di efficienza fisica del 96%, che lo ha reso imprendibile nelle progressioni, risultando il migliore negli 1vs1 offensivi con efficienza al 95,7%, ed è il giocatore che ha portato a buon fine più dribbling. In ogni partita ha percorso 366 metri ad alta velocità. Numeri impressionanti.

 

A giudicare da questo primo quarto di campionato, le premesse ci sono tutte per ricandidarsi come miglior giocatore della stagione, le sue accelerazioni, i suoi gol, le sue giocate, sono diventate l’arma in più di un Milan già forte e convinto dei propri mezzi grazie al titolo conquistato e lo scudetto sulla maglia. I margini di miglioramento di Leao sono ancora ampi, a volte infatti, nelle gare più fisiche, tende ad isolarsi dal gioco, ad estraniarsi in attesa del momento buono per colpire: sono comunque dettagli che sicuramente il bravo tecnico Stefano Pioli saprà migliorare durante l’arco della stagione. Quest’anno, per il calciatore portoghese di soli 23 anni, i numeri parlano già chiaro: 4 gol e 4 assist in 9 partite e prestazioni di alto livello. Sarà questo l’anno della sua definitiva consacrazione anche a livello internazionale?

 

Per quanto concerne le scommesse calcio, i bookmakers vedono in questo momento una lotta testa a testa tra lo spettacolare Napoli di Luciano Spalletti, capolista solitario dopo 9 giornate, a quota 3 e i rossoneri di Rafael Leao a quota 3.20. Staccati, Inter a 6 e Atalanta a 8, mentre la Roma di Mourinho è quotata a 13. Fuori dai giochi, al momento, pare essere la Juventus a quota 21.

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Roma Tre

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home