Connect with us

home

L’Atalanta cala il tris alla Roma e spedisce Mou al 5° posto. Gasp spera nella Champions

La corsa Champions si infiamma in coda. Dopo le partite del weekend, è terminata questa sera alle 20.45 con il posticipo del Monday Night la 31esima giornata di Serie A, decisiva su diversi fronti: l‘Atalanta di Gian Piero Gasperini, a secco da due partite, vince 3-1 al Gewiss Stadium di Bergamo contro la Roma di Josè Mourinho, reduce da tre vittorie di fila e dal passaggio in semifinale di Europa League dopo il successo col Feyenoord, con il gol di Pasalic su splendido assist di Zapata, il raddoppio di Toloi con un tiro di controbalzo su azione angolo, deviato in porta da Llorente, la rete di Pellegrini che riapre la gara per un solo minuto, perché arriva il tris di Koopmeiners (7 in Serie A), su errore di Rui Patricio, prima del palo su punizione di Pellegrini (30 legni stagionali).

 

 

 

 

 

 

 

Gara fondamentale per la qualificazione alla prossima Champions League, che ora è più tesa che mai: i giallorossi, quinti per differenza reti rispetto al Milan,  avversario settimana prossima all’Olimpico (14 pari, ma i rossoneri hanno segnato più gol), hanno infatti ora solo 4 punti di vantaggio sui bergamaschi settimi, che non sbagliano l’ultima chiamata per la coppa più importante, mentre la Juve resta a +3 al terzo posto. Non va in scena la sfida tra Ademola Lookman e Paulo Dybala, finora rispettivamente 13 e 11 gol: nessuno dei due titolare per problemi fisici, con il nigeriano in tribuna e l’argentino che entra a mezzo servizio e si ferma nel finale, dopo un intervento di Paomino. Assenti per infortunio tra i giallorossi Smalling e Wijnaldum, problemi nel finale anche per Llorente, che esce in lacrime.

Click to comment

Rispondi

Serie A


Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

RSS Dal mondo

More in home