Connect with us

home

Milan beffato: la Roma trova l’orgoglio e la riprende sul 2-2

Il primo pareggio interno del Milan in questo campionato ha del clamoroso e arriva nel momento peggiore in una gara non bella, ma in cui era arrivato al doppio vantaggio a pochi minuti dalla fine firmato Kalulu Pobega. La Roma ci ha invece creduto e il 2-2 finale è un premio alla perseveranza, a crederci quando gli avversari, per colpa propria, staccano troppo presto la spina. E così i gol su calcio piazzato di Ibanez Abraham, lasciano tanti rimpianti e pochi sorrisi per entrambi. Da un lato Pioli lascia tornare il Napoli a +7 in vetta alla classifica, dall’altro Mourinho fallisce il +2 sulla Lazio e il -1 dall’Inter nella corsa a un posto Champions.

Una partita brutta, con pochissime occasioni, tanti spunti individuali e contrasti con altrettanti falli fischiati dall’arbitro Massa con conseguente ritmo super-spezzettato. In tutta la prima frazione sono di fatto più i cartellini che le occasioni da gol con il Milan che la sblocca quasi casualmente con il fondamentale da gol migliore dei giallorossi: i calci piazzati. Su corner di Tonali Ibanez si dimentica Kalulu che è bravo di testa a battere un non reattivo Rui Patricio. Di fatto l’unica vera occasione da gol, perché i tiri da fuori a lato di Zalewski e Dybala non portano pericoli verso la porta di Tatarusanu.

Nella ripresa Mourinho alza un po’ il baricentro dei suoi, ma sono di Brahim Diaz e Leao le occasioni più vicine alla porta giallorossa. Troppo poco e così gli spazi lasciati alle spalle del centrocampo diventano oro per il Milan che si lancia in verticale e con Pobega, servito da Leao trova il 2-0 che potrebbe chiudere la gara. Potrebbe, perché stavolta i rossoneri si siedono e la Roma, anche con i cambi di Mourinho che alzano la stazza dei suoi, trova il gol inaspettato del 2-1. Sì con la sua arma migliore, i calci piazzati, con Ibanez che di testa su corner battuto da Pellegrini batte Tatarusanu.

Un gol che ridà fiducia ad una squadra, quella di Mourinho che ci crede e non si arrende, mentre dall’altra parte, anche complici i cambi di Pioli, il Milan sbanda in posizioni e marcature fino al gol del 2-2 di Tammy Abraham in mischia che ribatte in rete dopo un intervento miracoloso di Tatarusanu su Matic. Il 2-2 finale lascia tanti rimpianti ai rossoneri che lasciano il Napoli a +7 e concedono alla Juventus il secondo posto momentaneo. Fondamentale il punto conquistato in rimonta per Mourinho che resta a -3 dall’Inter e a pari punti con la Lazio nella corsa al 4° posto che vorrebbe dire Champions League.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home