Connect with us

home

Reggina-Benevento: nè vincitori e nè vinti tra i due campioni del mondo, la sfida del Granillo termina in pareggio

Sfida “Mundial” in tempi di Coppa del Mondo al Granillo, dove Pippo Inzaghi e Fabio Cannavaro, alla guida rispettivamente di Reggina e Benevento si spartiscono la posta in palio dividendosi anche le due frazioni di gioco in termini di reti all’attivo. Se nel primo tempo infatti un rigore di Hernani e una rete di Canotto avevano dato il doppio vantaggio agli uomini di Inzaghi, nella ripresa Improta e Acampora hanno messo a segno i gol del 2-2 definivito. Con questo pari la Reggina non riesce nell’intento di andare a -2 dal Frosinone (che deve ancora scendere in campo), migliora di un punto la propria classifica il Benevento, che sale a quota 15. Il primo acuto dell’incontro arriva al 7′ quando Cicerelli, servito di tacco da Menez, tenta una conclusione a girare che non trova lo specchio. Ancora Reggina un minuto dopo con Canotto, dopo una prima conclusione di Menez deviata da Leverbe, Paleari allontana in angolo.

 

 

 

 

 

 

 

Il Benevento si fa vivo al 10′ con una conclusione da fuori di Farias (Ravaglia c’è) e soprattutto al 17′ con il colpo di testa di Karic che termina alto. Al 21′ cambia il parziale: l’arbitro Zufferli, richiamato al Var per un tocco sospetto col braccio di Pastina in area, assegna alla Reggina il rigore che verrà trasformato da Hernani, 1-0. Al 36′ la Reggina perviene al raddoppio: Hernani serve Menez che sbaglia la conclusione ma sulla palla si avventa Canotto che batte Paleari, 2-0. Al 41′ il Benevento cerca la rete che lo rimetterebbe in corsa con Improta che, servito in area da Farias, manda di poco a lato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Secondo tempo, Improta e Acampora a segno per il Benevento

Nella ripresa, al 14′ il Benevento accorcia le distanze: sugli sviluppi di un calcio d’angolo dapprima è El Kaouakibi a sfiorare il pallone di testa, poi si accende una mischia in area della Reggina nel corso della quale Improta trova la deviazione vincente. Succede di tutto al 21′: Zufferli inizialmente assegna un calcio di rigore per la Reggina, a seguito di un tocco di mano in area di Improta, ma viene successivamente richiamato al Var. Riviste le immagini il direttore di gara ritorna sulla propria decisione, non è calcio di rigore. Ma sfumato il penalty, il Benevento trova ugualmente la via del pareggio al 37′ con Acampora che, servito da Farias, batte il portiere avversario Ravaglia con una conclusione mancina, 2-2. La Reggina prova a riportarsi in avanti al 42′, con il colpo di testa di Rivas che trova un attento Paleari. A lato non di molto, invece, il colpo di testa di Hernani due minuti dopo. Lo stesso Hernani, da punizione, trova subito dopo la deviazione di Paleari in angolo. Animi agitati nel recupero, vola qualche cartellino, ma il punteggio non cambia più.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home