Connect with us

home

La Spagna passeggia sulla Costa Rica: valanga di gol, 7-0 impetuoso

 

La Spagna mette in chiaro le cose fin dall’esordio infliggendo una durissima sconfitta a un Costa Rica mai in partita e mandando un messaggio alle rivali per il titolo. La squadra di Luis Enrique è una seria candidata al successo finale e lo dimostra mandando in gol praticamente tutti i giocatori offensivi e mettendo in vetrina due giovani di grandissimo valore come Gavi e Pedri.

 

 

 

 

 

 

 

 

Come da previsione è la Spagna a fare la gara con il Costa Rica che, diversamente da quanto annunciato in un primo momento si schiera con due linee da quattro e Campbell in appoggio a Contreras, attende e cerca di intasare gli spazi per poi ripartire in contropiede. Il dominio iberico è assoluto con Dani Olmo e Asensio che sfiorano il gol mancando di un soffio i pali della porta di Navas. Al 10’ arriva però, inevitabile, il vantaggio della Spagna: azione meravigliosa palla a terra con Gavi che serve un pallone delizioso per il taglio di Dani Olmo, controllo perfetto dell’attaccante che si gira e batte Navas da due passi.

 

 

 

 

Le Furie Rosse continuano a dominare il gioco con il proprio palleggio e dopo altri dieci minuti raddoppiano: questa volta è Jordi Alba a servire al limite Asensio che incrocia subito battendo nuovamente il portiere centroamericano. La Spagna viaggia alla media di un gol ogni 10’: lo scatenato Jordi Alba infatti al 29’ conquista un calcio di rigore venendo affossato da Duarte. Da dischetto va Ferran Torres che con freddezza batte ancora Navas. Il Costa Rica prova a uscire dal suo guscio, ma non riesce mai ad arrivare in area di rigore se non con qualche piazzato che però è facile preda della difesa iberica, la Spagna da parte sua continua a palleggiare senza forzare le giocate o aumentare i ritmi gestendo il largo vantaggio.

 

 

 

 

 

 

Nella ripresa il ct costaricano decide di inserire un altro centrale al posto di uno spaesato Martinez per congelare lo svantaggio, ma i piani vanno in direzione opposta con la Spagna che al 54’ passa ancora approfittando di un pasticcio fra Navas e Oviedo che spiana la strada alla doppietta di Ferran Torres. La Spagna continua a giocare, mentre i centroamericani non riescono a reagire né a farsi vedere nella trequarti avversaria riuscendo anche a sprecare per disattenzioni qualche ripartenza che potrebbe essere pericolosa. Ancora Spagna in gol quando manca un quarto d’ora alla fine. Filtrante per Morata che affronta Navas, il portiere costaricano riesce a evitare il gol anticipando l’attaccante che però recupera il pallone in posizione defilata. Cross d’esterno del 7 iberico per l’accorrente Gavi che dal limite dell’area, anch’egli d’esterno, mette il pallone in fondo alla rete baciando il palo.

 

 

 

 

 

Nel finale la Spagna non si accontenta e trova altre due reti nel recupero con i nuovi entrati: prima è Soler a trovare la rete approfittando di una respinta corta di Navas, poi tocca a Morata scrivere il suo nome sul tabellino con una perfetta conclusione dal limite.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home