Connect with us

home

Salernitana, trema la panchina di Davide Nicola: la società valuta tre profili

Il 3-0 di Monza e l’involuzione di una squadra apparsa scarica, senza idee, monotematica e debole nella lettura delle partite rappresentano argomenti di discussione in casa granata

Secondo quanto scrive Tuttomercatoweb il Presidente Danilo Iervolino incontrerà nelle prossime ore il direttore sportivo Morgan De Sanctis per fare il punto della situazione e per capire se ci siano i margini per proseguire con Davide Nicola o se sia necessario cambiare guida tecnica. soprattutto perchè a gennaio il calendario prevederà sfide difficilissime e c’è la paura di ritrovarsi in bassa classifica dopo aver assaporato finanche il nono posto. In queste ore stanno circolando diversi nomi di potenziali sostituti: Andreazzoli piace, ma su di lui c’è anche la Cremonese. De Sanctis propenderebbe per un allenatore che giochi un calcio propositivo e offensivo, l’identikit corrisponde al nome di Eusebio Di Francesco che, però, è ancora sotto contratto con il Verona, guadagna tanto e potrebbe essere addirittura valutato da patron Setti in caso di esonero di Bocchetti. Al momento ipotesi da scartare Ranieri, Iachini e D’Aversa.

Sono tre i fattori che giocano a favore di un tecnico molto contestato dai tifosi granata sui social. Anzitutto la classifica. Difficilmente una squadra che punta alla salvezza esonera un allenatore che ha 10 punti di vantaggio sulla terzultima. In secondo luogo, come detto sopra, l’assenza di nomi appetibili sulla piazza che possano, teoricamente, garantire la svolta o che si accontentino di traghettare fino a giugno senza essere coinvolti in un progetto così ambizioso. Possibile, dunque, che Nicola chiuda la stagione e che in estate si vada su un profilo di livello alto che, oggi, sarebbe irraggiungibile. Terzo motivo: il contratto. Quello di Nicola scade a giugno del 2024, l’ingaggio è di quelli importanti e a busta paga c’era anche Colantuono che, poi, è stato scelto per guidare il settore giovanile.

Da contraltare, però, l’involuzione di una squadra che, negli scontri diretti con Empoli, Cremonese, Lecce e Monza ha raccolto appena due punti subendo nove reti. Più sereno il direttore sportivo De Sanctis, cui permanenza non appare in discussione.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home