Connect with us

calcio estero

Rapporto teso Ronaldo-United, parole forti all’indirizzo dei Red Devils

Aveva promesso che prima o poi avrebbe parlato e ora l’ha fatto. Cristiano Ronaldo rompe il silenzio sul suo rapporto con il Manchester United e spara a zero contro il suo club. Il portoghese l’ha fatto in un’intervista rilasciata al giornalista e personaggio televisivo inglese, Piers Morgan.

Queste le sue dichiarazioni.

Il Manchester United ha cercato di forzare la mia cessione. E non sto parlando solo dell’allenatore, ma tutte le componenti del club. Mi sono sentito tradito, mi hanno reso una pecora nera. Ho avuto la percezione che la maggior parte delle persone non mi volesse più al Manchester United, non solo in questa stagione ma anche nella passata. Non rispetto ten Hag, così come lui non ha rispettato me. Questo è il periodo più difficile della mia vita”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Quando ho deciso di tornare al Manchester United, ho seguito il mio cuore. Ho chiamato Ferguson e mi ha detto: ‘Sarebbe impossibile per te andare al Manchester City‘. E io ho detto: ‘Ok, capo’”.

“Dopo Sir Alex Ferguson non c’è stata alcuna crescita nel clubi progressi sono stati pari allo zero. Un aspetto importante è stato come lo United ha esonerato Solskjaer, per prendere un ds come Rangnick. Ed è una cosa che nessuno ha capito: non è mai stato un allenatore, e la cosa ha sorpreso non solo me, ma tutto il mondo”.

“Non so perché Rooney mi critica così tanto, probabilmente perché ha terminato la sua carriera e io gioco ancora ad alti livelli. Non ho intenzione di dire che sto meglio di lui. Che è vero…”.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero