Connect with us

home

Il “papello” di Cherubini che inguaia Paratici e la Juve

Tra le carte dell’inchiesta Prisma in mano alla Procura di Torino, scrive questa mattina la Gazzetta dello Sport, ci sarebbe anche un quaderno, ritrovato dalla Guardia di Finanza nelle prime perquisizioni nella sede della Juventus, in cui si parla esplicitamente di “eccessivo ricorsa a plusvalenze artificiali”.

La mano da cui sarebbe stata scritta la frase, racconta il quotidiano, sembra essere quella di Federico Cherubini, attuale direttore sportivo bianconero (non è tra gli indagati), che avrebbe così preso appunti sull’operato di Fabio Paratici. Cherubini non sembra condividere il suo metodo, circostanza già emersa nel corso di una intercettazione fra lui stesso e l’ex dirigente Bertola, e per i pm potrebbe essere questo un ulteriore indizio su come operava la Juventus e sull’utilizzo delle plusvalenze artificiali. Anche se, si legge, quelli potrebbero essere anche semplici appunti di Cherubini su ciò che sarebbe stato opportuno cambiare.

Un vero e proprio “papello” quindi quello che Cherubini avrebbe scritto e che potrebbe essere usato come prova dalla Procura per provare eventuali illeciti amministrativi che sta cercando di smascherare

chimico, appassionato di calcio, di tattiche e statistiche

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home