Connect with us

home

Uefa e Commissione UE rinnovano l’intesa. Schiaffo alla Superlega

Oggi, come riporta Calcio Finanza, presso la sede della Commissione europea a Bruxelles, il presidente della UEFA Aleksander Ceferin e il vicepresidente della Commissione europea, Margaritis Schinas, hanno rinnovato l’accordo di cooperazione CE-UEFA stipulato per la prima volta nel 2014. L’ultimo accordo istituzionale porta la partnership tra la Commissione europea e la UEFA a un nuovo livello, concentrandosi sulle sfide prioritarie per l’Europa e definendo una tabella di marcia fino al 2025.

L’accordo intensifica la collaborazione di lunga data tra la Commissione europea, la UEFA e le federazioni calcistiche, che si propongono di utilizzare il calcio per favorire un cambiamento positivo in Europa.

«La Commissione riconosce l’enorme portata e le potenzialità degli eventi UEFA come momenti di unità che promuovono lo stile di vita europeo e ne celebrano la diversità culturale. Gli sforzi congiunti a questo riguardo saranno intensificati in tutti gli eventi e le competizioni UEFA; in particolare la Champions League maschile e femminile e i Campionati Europei, con un’attenzione strategica a EURO 2024 maschile in Germania ed EURO 2025 femminile», recita la nota.

L’accordo riafferma esplicitamente la volontà della Commissione e della UEFA di proteggere e rafforzare il Modello sportivo europeo, basato su valori, solidarietà tra calcio d’elite e calcio di base, merito sportivo, sistema aperto di promozioni e retrocessioni e protezione dell’integrità fisica e morale degli sportivi. In questo modo, l’accordo porta avanti le politiche pubbliche definite dal Parlamento europeo e dagli Stati membri dell’UE (Consiglio dell’UE) nelle risoluzioni dello scorso anno.

Mariya Gabriel, commissario per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e la gioventù, ha dichiarato: «Questo accordo rappresenta una nuova tappa della nostra cooperazione di lunga data nel campo dello sport. La UEFA è un partner importante per promuovere le nostre iniziative sportive, legate in particolare a HealthyLifestyle4All, inclusività, salute mentale, equità e parità di genere. Lo sport, e soprattutto il calcio, è una piattaforma efficiente per raggiungere i giovani e tutti i cittadini europei, sensibilizzandoli sui nostri valori».

Parole che nel loro complesso possono sembrare una dichiarazione di intenti e una progettualità più o meno ricca di fatti concreti, ma che in realtà nascondono fra le righe (ma neanche tanto) un pesante schiaffo al progetto di Superlega; l’accordo di cooperazione si pone infatti in forte contrasto proprio con i principi su cui la si fondava la Superlega, che dopo la presentazione iniziale e l’immediato passo indietro di molte delle squadre che avevano sottoscritto l’accordo, si è mossa sottotraccia con Juventus, Real Madrid e Barcellona che si sono rivolte alla Corte di Giustizia Europea contro il ruolo dell’Uefa considerato di natura monopolistica

La stessa Comunità europea non più di un anno fa si era espressa in favore di una relazione del Parlamento europeo che spingeva per la formazione di una cultura sportiva europea in conformità con i valori di solidarietà, inclusione, sostenibilità, equità e concorrenza

chimico, appassionato di calcio, di tattiche e statistiche

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home