Connect with us

home

Bernardeschi parla dei suoi anni a Firenze e a Torino. Bei ricordi. Ma per i suoi ex tifosi potrebbe non essere lo stesso

E’ un Federico Bernardeschi sereno e soddisfatto quello che ai microfoni di TLN parla della sua avventura nella MLS dove sta facendo bene insieme al nutrito clan di italiani sbarcati a Toronto.

Ma è sereno anche il ricordo degli anni passati. Dei tre anni da titolare a Firenze dopo la grande stagione in B in prestito al Crotone e l’infortunio che lo ha tenuto fuori dai campi per molti mesi.

L’avventura a Firenze è stata ottima ed è stato il trampolino di lancio per affermarsi in Italia e in Europa. Finita male, con una cessione mal digerita dalla tifoseria e decisamente mal gestita dal calciatore e dal suo entourage con addirittura un certificato di malattia per non presentarsi in ritiro.

Gli anni alla Juventus, dopo la grande emozione del trasferimento sono stati invece molto duri. Lo spogliatoio era ricco di campioni e lui, giovanissimo aveva poco spazio. L’impatto fu quindi difficile. Le partite non moltissime.

Poi col tempo dice il giocatore di Carrara, ha imparato a vivere tutto nella maniera più serena possibile. Compreso il distacco da Torino e la decisione di trasferirsi oltreoceano

Bei ricordi quindi per Federico Bernardeschi, con l’unico dubbio che le tifoserie delle squadre in cui ha militato possano avere anche loro bei ricordi di quegli anni per un motivo o per l’altro

chimico, appassionato di calcio, di tattiche e statistiche

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home