Connect with us

editoriali

MILAN – INTER STORY: i 44 dell’Orologio

Nella settimana di Milan-Inter ripercorriamo il cammino del Derby di Milano, una partita che ha attraversato 110 anni di storia del nostro paese

 

Il mio papà quando ero bambino, mi diceva sempre che ci sono cose per cui non vale la pena litigare. Aveva ragione. Ma a volte dai litigi nascono cose meravigliose.

E’ grazie ad un litigio infatti che abbiamo il derby di Milano fra rossoneri e nerazzurri.

E’ il 1899 quando nasce il Milan, L’ingresso nel calcio della squadra di Milano, lascia subito il segno con 3 scudetti in 8 anni.

Ma è il 9 marzo del 1908, quando 44 fra soci e dirigenti si riuniscono al Ristorante Orologio in Piazza Duomo, per fondare una nuova società. Il motivo del litigio è legato all’inserimento nella squadra di giocatori stranieri. I dissidenti dell’Orologio propendono per la liberalizzazione in aperta opposizione con chi invece vuole conservare l’italianità della squadra.

Nessun problema. Se non si arriva alla pace, il litigio porta dritti dritti alla separazione e quindi alla nascita di una nuova squadra che rappresenterà Milano . Con un gesto che sottolinei profondamente i motivi del distacco la squadra si chiamerà Internazionale.

Da quel giorno Milano ha due squadre. Da quel giorno nasce implicitamente il derby di Milano. Il derby della Madonnina, in onore di quella statua d’oro che osservava dall’alto lo scisma in atto proprio li sotto, in Piazza del Duomo.

Per registrare il primo derby giocato sul campo non bisognerà aspettare molto, meno di un anno.

E’ il 10 gennaio 1909. Si gioca al Campo Milan di Porta Monforte, nel centro di Milano. Oggi un classico agglomerato di condomini, negozi, viali alberati e strade perpendicolari tipiche del capoluogo lombardo. Siamo fra Via Fratelli Bronzetti, via Mameli e Via Archimede. Un tempo sorgeva quello che ai tempi era considerato all’avanguardia per modernità. Fu lo stadio dove “addirittura” vennero per la prima volta in Italia montate le reti alle porte.

Vince il Milan. 3-2 in una partita equilibrata.

Per la prima vittoria dell’Internazionale si dovrà aspettare l’anno successivo. Ma fu un trionfo. Per giunta doppio. Nel mese di febbraio del 1910 ci furono due derby. I nerazzurri si imposero in entrambi con goleada. 5-0 al Campo di Porta Monforte e 5-1 all’Arena Civica, casa dell’Inter.

Il derby inizierà a diventare una bella abitudine per i milanesi che iniziarono a dividersi fra Milan e Inter a seconda dei gusti, delle emozioni, dell’estrazione sociale. L’Inter subì un cambio di nome nel periodo fascista in base alle direttive che il regime aveva imposto. Nel 1928 divenne quindi Ambrosiana in seguito anche alla fusione con l’Unione sportiva Milanese. Per pochi anni indossò una maglia bianca con la croce rossa che riprendeva lo stemma di Milano. Dopo un anno ricambiò nome in Ambrosiana-Inter .

Finita la seconda guerra mondiale tutto venne ripristinato.

Riprendeva la storia del derby

Riprendeva la grande storia di Milan-Inter

chimico, appassionato di calcio, di tattiche e statistiche

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali