Connect with us

home

Accade oggi, nel 1950 il 23 agosto nasce Luigi Delneri

Luigi Delneri, detto Gigi nasce ad Aquileia, il 23 agosto 1950.

E’ un allenatore ed ex centrocampista.

Una lunga carriera da centrocampista, faceva coppia a centrocampo con Nevio Scala al Foggia.

I trascorsi con Udinese e Sampdoria gioca 33 partite, realizza un unico gol nel derby della Lanterna della stagione 1980-1981, segnato su calcio d’angolo sotto la gradinata Sud.

Dopo le brevi parentesi al Lanerossi Vicenza ed al Siena Calcio torna in Friuli, precisamente a Gorizia in serie C2 1983-84 dove trova il suo allenatore Edy Reja.

Delneri finisce la sua v a Oderzo nel 1985.

In carriera ha ottenuto tre promozioni in massima serie due col Foggia nelle stagioni 1972-1973 e 1975-1976 e una con l’Udinese nell’annata 1978-1979.

Dopo pochi mesi allena il Pro Gorizia, nel 1989 li conduce al secondo posto nei dilettanti.

Nella stagione 1990-1991 ottiene il terzo posto col Teramo in Serie C2.

Allena il Ravenna vincendo il campionato di C2 1991-1992.

Il Novara in Serie C2 e per due stagioni, dal 1992 al 1994 Nocerina.

Nelle due annate vince un campionato di Serie C2 1994-1995 e raggiunge i play-off di Serie C1 l’anno successivo, perdendolo.


Nel 1996 passa alla Ternana dalla Serie C2 portandoli in Serie B, con due promozioni di fila e imbattibilità di 39 partite a cavallo dei campionati di Serie C2 1996-1997 e Serie C1 1997-1998.

Nel 1998 approda in Serie A all’Empoli ma durante il ritiro sorgono problemi con i giocatori e la società, e Delneri e viene licenziato.

Richiamato a stagione in corso in sostituzione di Antonello Cuccureddu alla Ternana in Serie B, è esonerato e sostituito da Vincenzo Guerini.


Nel 2000 Delneri è ingaggiato dal Chievo ottenendo subito la promozione in Serie A, giungendo terzo in Serie B 2000-2001, piazzandosi al quinto posto portandolo la squadra in Coppa UEFA.

Nei tornei seguenti, Delneri in panchina raggiunge un settimo posto nel 2003, e un nono nel 2004.


Nell’estate del 2004 è ingaggiato dalla società portoghese del Porto, viene esonerato subito dopo.


A settembre è ingaggiato dalla Roma in sostituzione del dimissionario Rudi Völler.

Mantiene l’incarico sino al marzo successivo e in ventiquattro gare di campionato con la Roma ottiene 34 punti e poche soddisfazioni.


Nell’estate del 2005 firma per il Palermo che allena fino a gennaio 2006, che dopo aver raggiunto la qualificazione ai sedicesimi di finale di Coppa UEFA, quando è esonerato dal presidente Maurizio Zamparini dopo diverse divergenze con il presidente rosanero.


A ottobre 2006 è richiamato dal presidente Luca Campedelli ma la stagione si conclude con la retrocessione in Serie B e con il suo esonero.


Nella stagione 2007-2008 è sulla panchina dell’ Atalanta dopo le recenti e deludenti esperienze.

La stagione con l’Atalanta si conclude con un nono posto con raggiungendo la salvezza.


Nel 2008-2009 Delneri disputa un campionato tranquillo stazionando sempre nelle posizioni di centro classifica.


Il 1º giugno 2009 la Sampdoria ufficializza l’ingaggio di Delneri da nuovo allenatore, con contratto di un anno.

La Sampdoria con Delneri ottiene un sorprendente quarto posto centrando i preliminari di Champions League facendo 67 punti.

Da sottolineare anche l’imbattibilità casalinga durante la stagione. Il 17 maggio 2010 termina il rapporto di lavoro con la Sampdoria.


Il 19 maggio 2010 firma il contratto biennale che lo lega alla Juventus.

L’annata con i bianconeri porta il suo esonero sostituito da Antonio Conte.

Dopo vent’anni la vecchia Signora non si qualifica alle competizioni europee.


Il 24 ottobre 2012 è presentato da allenatore del Genoa sostituendo l’esonerato Luigi De Canio, diventando il sesto allenatore ad aver guidato entrambe le formazioni genovesi.

Con i liguri, in 13 gare totali di campionato, ha ottenuto 2 vittorie, 2 pareggi e 9 sconfitte.

Il 1º dicembre 2015 viene ingaggiato come allenatore dal Verona con la squadra all’ultimo posto della classifica.

Per la seconda volta nella sua carriera allena entrambe le squadre di una città.

Il 23 maggio 2016, dopo la retrocessione in Serie B non rinnova il suo contratto.

Il 3 ottobre 2016 sostituisce Beppe Iachini sulla panchina dell’Udinese.

Sotto la sua guida la squadra bianconera disputa un campionato tranquillo, chiudendo al tredicesimo posto.

Nella stagione successiva viene esonerato alla tredicesima giornata con la squadra a soli tre punti dalla zona salvezza.


Il 4 settembre 2020, dopo tre anni di inattività, viene ufficializzato come nuovo tecnico del Brescia, in Serie B.

Il 6 ottobre seguente viene esonerato dopo appena due partite di campionato e la sconfitta in Coppa Italia.

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home