Connect with us

editoriali

Filippo Inzaghi, dall’esordio in Nazionale alle panchine da allenatore

Inzaghi esordisce nella nazionale Under-21 il 22 dicembre 1993 nell’amichevole Italia-Israele, conclusasi 0-0.

L’anno seguente prende parte alla fase finale dell’europeo Under-21, vinto dagli azzurrini.

Nel biennio successivo disputa le qualificazioni per l’europeo Under-21 del 1996 (7 partite e 2 gol) ed è convocato per la fase finale in Spagna.

Viene poi sostituito da Francesco Totti per un infortunio alla caviglia.



Debutta con la nazionale maggiore l’8 giugno 1997, con il CT Cesare Maldini, nell’amichevole Italia-Brasile 3-3.

Partecipa ai Mondiali di Francia ’98.



Il 18 novembre 1998 segna una doppietta realizzata nell’amichevole contro la Spagna.

Al campionato d’Europa 2000, che gioca da titolare, realizza due reti.

È il capocannoniere azzurro nelle qualificazioni al campionato del mondo 2002 con 7 reti.

Nelle qualificazioni agli Europei 2004 è il miglior marcatore azzurro con 6 reti.

Il tecnico Trapattoni non lo convoca per la fase finale della manifestazione a causa dei vari infortuni con il Milan.



Convocato dal CT Marcello Lippi nella Nazionale partecipante al Mondiale 2006, e a quasi 33 anni, festeggia con i suoi compagni la vittoria della Coppa del Mondo.


Dopo il Mondiale, è impiegato nelle partite di qualificazione agli Europei 2008, ma il tecnico Roberto Donadoni non lo convoca per la fase finale della manifestazione.

La sua ultima partita in Nazionale è stata quella dell’8 settembre 2007 disputata contro la Francia a Milano (0-0).

Dopo il ritiro, accetta l’incarico di allenatore degli Allievi Nazionali rossoneri.per le stagioni 2012-13 e 2013-14.

Il 10 dicembre 2012 inizia il corso di Coverciano, per ottenere l’abilitazione a tecnico professionista.

La stagione si conclude con il raggiungimento della fase finale del Campionato di categoria, in cui la squadra è eliminata dall’Empoli in semifinale.

Il 7 giugno 2013 diviene allenatore della formazione Primavera, conquistando Torneo di Viareggio nel febbraio 2014.


Il 9 giugno 2014 viene promosso a tecnico della prima squadra.

Esordisce da professionista alla prima giornata del campionato di Serie A 2014-2015, con i rossoneri vittoriosi per 3-1 sulla Lazio.

A giugno viene così esonerato, nonostante il contratto fosse valido per un’altra stagione.[144]

Nel 2016 viene scelto come nuovo allenatore del Venezia, club neopromosso in Lega Pro. A fine anno, il Venezia vince il campionato e viene promosso in Serie B.

Il 26 aprile seguente, Inzaghi ottiene anche il trofeo della Coppa Italia Lega Pro ai danni del Matera.

Nel campionato di Serie B 2017-2018 raggiunge i play-off ma la squadra si ferma in semifinale, eliminata dal Palermo.

Dopo essersi dimesso da tecnico del Venezia, il 13 giugno 2018 diventa il nuovo allenatore del Bologna.

Alla sua seconda esperienza da allenatore in Serie A, ottiene 2 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte.

Nel 2019 viene sconfitto per 4-0 dal e Inzaghi viene esonerato Frosinone e viene sostituito da Siniša Mihajlović.


Il 22 giugno 2019 viene nominato nuovo tecnico del Benevento, in Serie B.

La squadra batte numerosi record per la categoria come promozione con maggiore anticipo sulla fine del campionato. Saranno ben 7 turni in anticipo la promozione in Serie A.

Numero di punti nella B a 20 squadre miglior attacco e difesa.

Termina il campionato con sole 4 sconfitte in 38 partite e un distacco di 18 punti sul Crotone, secondo.

Nel campionato di Serie A 2020-2021, retrocede in Serie B.

Il 9 giugno 2021 viene nominato nuovo tecnico del Brescia, in Serie B.

Il bilancio delle partite e unito deterioramento dei rapporti con il presidente Massimo Cellino causano l’esonero.



Il 12 luglio 2022 si accorda con la Reggina, nel campionato cadetto.[156]

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali