Connect with us

home

Nel 1984 nasce Giampaolo Pazzini

Giampaolo Pazzini nasce nel 1984 a Pescia in provincia di Pistoia.

E’ un allenatore ed ex attaccante.


Anche il padre Romano e il fratello Patrizio hanno intrapreso la carriera calcistica,

giocando a loro volta da attaccanti.

Agli inizi del 2019, Patrizio è divenuto allenatore del Margine Coperta (squadra in cui entrambi i figli sono cresciuti).


Gioca con il Montecatini e Margine Coperta, entra a far parte del settore giovanile dell’Atalanta.

Nel club conosce Riccardo Montolivo che incontrerà in vari momenti della propria carriera.

Nel 17 agosto 2003 esordisce da professionista, nella gara di Coppa Italia contro il Venezia.

Appena diciannovenne, con 9 gol contribuisce al ritorno dei bergamaschi in Serie A.


Esordisce in massima categoria il 12 settembre 2004 segnando una rete al Lecce.

Durante la sessione invernale di mercato, viene ceduto alla Fiorentina aiuta la squadra a raggiungere la salvezza.


Conquista inoltre l’Oscar dell’AIC come miglior giovane, precedendo l’interista Martins e il leccese Vucinic.


Il 4 ottobre 2007 esordisce in Coppa UEFA.

In campionato l’attaccante segna 9 goal contribuendo al quarto posto.

Il 12 agosto 2008 fa il suo esordio in Champions, contro lo Sparta Praga.

Nella sua ultima stagione a Firenze, segna un solo gol.

Nel gennaio 2009 viene infatti ceduto alla Sampdoria, in cambio del cartellino di Bonazzoli.


Durante il periodo con la squadra ligure forma un’interessante coppia offensiva con Cassano.

Il duo verrà paragonato ai “gemelli del gol” Mancini e Vialli.


Nel 2009 la Sampdoria perde la finale della Coppa Italia ai rigori contro la Lazio.


La Samp arriverà quarta e accedere alla Champions League dopo 19 anni.


In agosto, nei preliminari del torneo, realizza tre reti al Werder Brema tra andata e ritorno.

I suoi gol non sono però sufficienti per accedere alla fase a gironi.

La formazione viene ripescata in Europa League.


Nel gennaio 2011 viene acquistato dall’Inter per 12 milioni di euro, oltre al cartellino di Biabiany.

All’esordio contro il Palermo, subentrato dalla panchina, realizza una doppietta e procura il rigore.

Conclude la stagione con 11 e
aggiudicandosi la Coppa Italia.


Durante il breve periodo di Gasperini , Ranieri e Stramaccioni il centravanti va incontro a una stagione al di sotto delle aspettative.


Nell’agosto 2012 viene ceduto al Milan, nell’ambito della trattativa che porta Cassano in nerazzurro.

Nella stagione 2012-2013 colleziona 37 presenze e 16 Nel giro di un anno si opera al ginocchio destro e subisce un un infortunio all’adduttore che lo costringe ad un nuovo periodo di stop.


Nella stagione successiva la società rossonera ingaggia Filippo Inzagh come allenatore ma l’attaccante trova poco spazio.


In occasione della partita con il Torino del 24 maggio 2015 veste la fascia di capitano, segnando su rigore il centesimo gol in Serie A.

All’età di 31 anni si trasferisce al Verona dove ritrova Luca Toni. l’Hellas retrocede in Serie B con largo anticipo.


Nel successivo campionato Pazzini contribuisce all’immediata risalita in massima serie del Verona.

Vince la classifica dei marcatori con 23 reti messe a segno in 35 partite.


Nel gennaio del 2018 Pazzini passa in prestito al Levante.

Alla fine della stagione fa rientro al Verona, nuovamente retrocesso in serie cadetta.

Nominato capitano dei gialloblù segna dieci reti che riportano gli scaligeri nella massima divisione.


La prima parte del campionato di Serie A 2019/20 non lo vede protagonista e in molte gare è relegato in panchina non rinnovando il contratto.


Dopo alcuni contatti con la Pistoiese, club che in passato avevano giocato sia il padre sia il fratello Patrizio.


Il 21 novembre 2020 annuncia il proprio ritiro dall’attività agonistica, all’età di 36 anni.

Dopo essersi ritirato dall’attività agonistica inizia il corso da direttore sportivo e il14 ottobre dello stesso anno consegue la qualifica UEFA a Coverciano.

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…




Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home