Connect with us

home

Serie C, un solo club nel Girone C a rischio iscrizione: “È tutto a posto” rassicura il Sindaco della città

Entro il 22 giugno dovranno essere presentate le domande di iscrizione ai prossimi tornei, e in Serie C sono diverse le situazioni da monitorare, con svariati club che dalla Serie D attendono per eventuali ripescaggi e riammissioni

Stando però a quanto si legge su Tuttosport, sarebbe solo l’ACR Messina a essere in bilico.

Trema solo l’Acr Messina con il presidente Pietro Sciotto che ha deciso di cedere i giallorossi alla cifra simbolica di un euro. Casi risolti alle soglie del primo gong, che arriva dopodomani, mercoledì 22 giugno, ultimo giorno utile per le società di Serie C per effettuare l’iscrizione alla stagione 2022/23. Termine inderogabile, presentando, assieme alla domanda di ammissione la garanzia fideiussoria di 350.000 euro. Entro venerdì primo luglio la Covisoc e la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi comunicano alle società l’esito della verifica sulla documentazione presentata. Se le due commissioni esprimeranno parere favorevole la domanda di concessione alla licenza personale è accolta. Se, invece, il parere è contrario da parte di una o delle due commissioni, è ammesso il ricorso entro le ore 19 di mercoledì 6 luglio. Sul ricorso, il parere motivato delle commissioni arriverà entro giovedì 7 luglio al Consiglio Federale che si esprimerà venerdì 8 luglio: se la commissione sarà avversa i club potranno ricorrere al Collegio di Garanzia del Coni”, questo quanto riferito dal quotidiano.

Anche se il sindaco di Messina Federico Basile, dopo l’incontro odierno con patron Pietro Sciotto, predica tranquillità. Ecco le sue parole, riprese da messinasportiva.it: “E’ stato un incontro lungo e sicuramene proficuo. Il calcio a Messina è molto sentito ed è importante per tutta la città e non soltanto per gli sportivi. Il presidente mi ha posto una serie di tematiche che già conoscevamo. La società si prenderà il tempo necessario per rinnovare un atto d’amore nei confronti della città, come è già avvenuto in passato. Sono convinto che arriverà la fumata bianca”.

C’è poi un mea culpa sulla questione degli stadi: “Gli impianti sono l’elemento preponderante. Abbiamo perso ad aprire l’occasione importante dei fondi Pnrr. Serviva una programmazione diversa e ora dobbiamo ragionare diversamente. Ci sono state manifestate delle criticità che dobbiamo risolvere. Al presidente ho dato grande disponibilità e l’ho ringraziato per il suo impegno passato. La risposta dell’imprenditoria locale è stata tiepida ed ovviamente legittimamente Sciotto fa altri ragionamenti e da qui la proposta provocatoria di mettere in vendita a un euro la società, che non fa certo un imprenditore”.

(Fonte Tuttomercatoweb)

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home