Connect with us

editoriali

Italia, ed ora dopo la disfatta, largo ai giovani

Una volta c’era la Nazionale di Mancini, ora non c’è più.  Gli azzurri, dopo il cappotto contro l’Argentina a Wembley, hanno chiuso un ciclo nero.

Da ora in avanti bisogna guardare al futuro.

Il Ct azzurro  lo ha detto chiaramente: “Non cambieremo tutta la squadra, ma nelle prossime quattro partite di National League inseriremo perlomeno quattro nuovi elementi. E’ chiaro, che non andremo  a giocare per perdere, andremo lì per vincere.”

Sulla componente giovani in Nazionale  e sui club che sono poco propensi a schierare in campo le nuove leve, Mancini ha risposto: ” Non possiamo pregare nessuno”

Sabato 4 maggio, nella prima gara di National League che si disputerà allo stadio  “Renato Dall’Ara” di Bologna, contro la Germania, il Ct azzurro darà il via, molto probabilmente, ad una nuova fase di esperimenti, che si spera, possa servire a far risplendere l’azzurro sul calcio internazionale.

Poi i test proseguiranno nella gara successiva contro Ungheria, Inghilterra e il ritorno con i tedeschi in questo mese di giugno, per riprendere poi, con la volata finale di settembre, sfidando di nuovo inglesi  ed ungheresi.

Naturalmente si ripartirà molto probabilmente dal gruppo giovane presente già in rosa che si allargherà, man mano, offrendo spazio anche ad elementi dell’Under 21 di Nicolato, senza tralasciare altre possibilità, perfino ai giocatori che giocano in B, sperando di imboccare così la strada giusta, cioè quella del successo.

 

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in editoriali