Connect with us

home

Genoa, vietato ammainare la bandiera: domani sera, però, il destino potrebbe cambiare

Il futuro della squadra di Blessin dipende molto dal recupero di giovedì fra Salernitana e Venezia perché in caso di successo dei campani il divario si allungherebbe a sei punti incolmabili in sole tre partite

La battuta d’arresto nella stracittadina ha gettato nello sconforto l’ambiente, e ha complicato – se non compromesso – il cammino verso una salvezza che, per il momento, dista sempre tre punti. Il Genoa però non deve ancora abbandonare la speranza e la voglia di lottare anche se Il calendario non è certamente dei migliori.

Se prima la strada verso la permanenza nel massimo campionato era decisamente in salita, adesso la montagna da scalare è diventata un Everest. Dopodomani al “Ferraris” arriverà la Juventus e poi il Napoli, avversario domenica 15 al “Maradona” per finire il campionato in casa contro il Bologna.

Lo spettro della retrocessione in Serie B è più che mai concreto. Ma da chi e cosa ripartire? Il primo fattore è chiaramente il pubblico. Una Gradinata Nord che non ha mai smesso un secondo di incitare i colori rossoblu, che hanno riempito ogni settore ospiti d’Italia.Il secondo potrebbe essere Alexander Blessin che dovrebbe restare qualsiasi sia lo scenario finale. Il tecnico tedesco ha comunque dato una scossa all’ambiente risollevando una squadra dandole quelle giuste intensità e aggressività necessarie a lottare per questi traguardi.

Il terzo poi è una proprietà solida come quella attuale che investirà per riportare il Genoa dove merita per storia e tradizione. Prima c’è una stagione da portare a termine.

(Fonte Tuttomercatoweb)

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home