Connect with us

home

Serie A, tutte le curiosità e le statistiche delle gare in programma valide per la 34’ giornata di campionato

Torino-Spezia, sabato 23 aprile, ore 15.00

Lo Spezia è imbattuto in Serie A contro i granata: due vittorie e un pareggio nei tre precedenti. Il Torino, inoltre, è l’unica formazione contro cui lo Spezia ha mantenuto più di una volta la porta inviolata nella massima serie. La squadra di Juric, che potrebbe pareggiare la terza partita consecutiva per la prima volta da febbraio 2021, non mette in fila due gare casalinghe senza segnare gol da novembre 2019. Da una parte lo Spezia è la squadra che ha subito più tiri totali nel campionato in corso (562), dall’altra il Torino ha incassato solamente 97 conclusioni nello specchio della porta finora, meno di qualsiasi altra formazione nel torneo in corso.

Venezia-Atalanta, sabato 23 aprile, ore 15.00

L’Atalanta torna a giocare al Penzo in Serie A 7335 giorni dopo l’ultima volta. Negli ultimi 75 anni di storia, Venezia e Atalanta si sono affrontate 13 volte nella massima serie: nel parziale i veneti hanno vinto una sola volta. La Dea, di contro, ha vinto senza subire gol le ultime quattro sfide giocate in Serie A contro il Venezia. Reduce da sette sconfitte consecutive, la squadra di Zanetti rischia di perdere l’ottavo match di fila come non accade al club dal 1949. Tre ko consecutivi, invece, per l’Atalanta che conta nove sconfitte stagionali come non accadeva dal campionato 2017-2018. La formazione di Gasperini è la squadra più prolifica nel quarto d’ora finale di partita in questo campionato (16 reti all’attivo): i bergamaschi in questo parziale hanno realizzato tre gol in più di quelli messe a segno in tutti i secondi tempi dal Venezia finora (13).

Inter-Roma, sabato 23 aprile, ore 18.00

L’Inter è imbattuta nelle ultime nove sfide in Serie A contro la Roma e non perde al Meazza contro i giallorossi dal 26 febbraio 2017. I nerazzurri hanno ottenuto tre vittorie nelle ultime tre gare di campionato, tante quante quelle registrate nelle precedenti 10 partite giocate nel 2022. La Roma, invece, è la squadra imbattuta da più turni in Serie A (12 gare). Ritorno a San Siro da ex per Mourinho: dovesse perdere questo match, l’Inter sarebbe l’unica squadra contro cui il portoghese conta più di una sfida da allenatore con il 100% di sconfitte nella competizione. Sfida da ex anche per Edin Dzeko, vicino ai 100 gol in Serie A (attualmente a quota 98).

Verona-Sampdoria, sabato 23 aprile, ore 20.45

Il Verona ha vinto soltanto una delle ultime 12 partite di Serie A contro la Sampdoria: 2-0 il 5 ottobre 2019. I blucerchiati, di contro, hanno conquistato i tre punti nelle ultime quattro sfide contro i veneti. Dopo l’1-0 contro il Genoa alla 31^ giornata, il Verona potrebbe tenere la porta inviolata per due gare interne di fila in Serie A per la prima volta da ottobre 2020. La Samp, che non pareggia da 14 partite, ha perso 20 incontri in questo campionato, eguagliando già il suo peggior risultato in una singola stagione (20 nella stagione 2019-2020). Questa partita vede di fronte due formazioni che tendono alla spinta offensiva nei primi minuti di gioco: il Verona è infatti la squadra più prolifica nei primi 15 minuti di gioco in questo campionato (12 reti, al pari del Milan), mentre la Sampdoria è quella che ha realizzato in percentuale più reti nello stesso parziale di partita (23% – 9 sulle 40 complessive).

Salernitana-Fiorentina, domenica 24 aprile, ore 12.30

Sesto confronto in Serie A tra Fiorentina e Salernitana. Nei cinque precedenti, la viola ha vinto in tre occasioni, ma sempre nei gironi d’andata. La squadra di Italiano ha vinto le ultime tre sfide contro squadre neopromosse, senza subire alcun gol. La Salernitana vuole sfatare il tabù Arechi dove non vince dal 2 ottobre: una sola vittoria interna in stagione, record negativo nei top 5 campionati europei insieme a Genoa e Metz. La Fiorentina, che non tiene la porta inviolata da 12 trasferte ed è l’unica squadra che ha subito meno di 300 tiri in stagione, cerca la quarta vittoria consecutiva in campionato come non accade da aprile 2018. Davide Nicola ha vinto una sola volta contro i toscani, ma è imbattuto negli ultimi quattro precedenti. 

Bologna-Udinese, domenica 24 aprile, ore 15.00

Quattro pareggi negli ultimi quattro match tra Bologna e Udinese. Gli emiliani hanno vinto solo tre volte nelle ultime 20 gare contro i friulani con l’ultimo successo datato 30 settembre 2018. I rossoblù sono reduci da tre risultati utili (una vittoria e due pareggi) e non riescono a inanellare almeno quattro gare consecutive senza perdere in Serie A da oltre un anno (febbraio 2021). Numeri positivi per il Bologna, tra le migliori difese nel 2022 (solo cinque squadre hanno incassato meno gol nell’anno solare) e con sette clean sheet in casa. L’Udinese ha vinto l’ultima trasferta in Serie A (2-1 a Venezia) e non ottiene due successi di fila fuori casa in Serie A da aprile 2021 (contro Crotone e Benevento in quel caso). Nessuna squadra conta più gol dell’Udinese su sviluppo di calcio d’angolo in trasferta in questo campionato (cinque reti in questo modo fuori casa anche per Sampdoria e Roma); il Bologna, però, oltre ad essere una delle due formazioni ad aver subito meno gol da corner in questa Serie A (due come la Fiorentina), non ha ancora incassato una rete in questo modo al Dall’Ara.

Empoli-Napoli, domenica 24 aprile, ore 15.00

Sfida al tabù per il Napoli che ha perso gli ultimi due match contro i toscani e ha vinto solo una volta al Castellani su otto partite disputate. La squadra di Andreazzoli, tuttavia, sta vivendo la sua peggiore striscia senza successi in Serie A (16 partite) e non ha ancora vinto nel girone di ritorno (nessuna squadra nella storia della Serie A si è mai salvata non vincendo nemmeno una partita nel girone di ritorno). Il Napoli in trasferta vanta il miglior rendimento del campionato in corso (37 punti in 16 gare, come il Milan): i campani hanno perso una sola volta fuori casa e viaggiano a una media di 2,31 punti a match. L’Empoli ha subito quattro degli ultimi sette gol in Serie A con tiri da fuori area (nessuno su punizione diretta), mentre il Napoli rimane la formazione ad aver realizzato più gol da fuori escludendo le punizioni dirette (11 reti dalla distanza). Andreazzoli, a lungo vice di Spalletti, ha vinto tre delle quattro gare da allenatore contro il Napoli in Serie A.

Genoa-Cagliari, domenica 24 aprile, ore 18.00

Quattro vittorie consecutive contro il Cagliari per il Genoa, imbattuto al Ferraris contro i sardi negli ultimi cinque incontri. La squadra di Mazzarri, che nel girone di ritorno ha ottenuto 18 punti (undicesima nella classifica del 2022) ha già battuto la Sampdoria al Ferraris in questa Serie A: è dal campionato 2010-2011 che la formazione sarda non vince entrambe le trasferte a Genova nella stessa stagione. Il Genoa non ha mai vinto in questo campionato contro una squadra che iniziava la giornata in una delle ultime quattro posizioni della classifica e in queste sfide ha sempre subito gol (3 pareggi e 2 sconfitte). Sfida tra due delle tre squadre che hanno segnato meno gol nei primi tempi di questo campionato: sei il Genoa, 10 il Cagliari (come il Bologna); i sardi, però, hanno messo a referto quattro degli ultimi cinque gol in A nelle prime frazioni di gioco.

Lazio-Milan, domenica 24 aprile, ore 20.45

Il Milan ha battuto nel match d’andata la Lazio per 2-0, ma non riesce a vincere entrambe le gare contro i biancocelesti in uno stesso campionato dalla stagione 2008-2009. Nelle ultime nove sfide all’Olimpico tra Lazio e Milan in Serie A, non si è mai ripetuto due volte di fila lo stesso risultato (quattro vittorie biancocelesti, tre pareggi, due successi rossoneri): è infatti dal 2012 che la Lazio non riesce a vincere due gare di campionato consecutive in casa contro il Milan. La squadra di Pioli ha tenuto la porta inviolata nelle ultime sei partite: non arriva a sette clean sheet consecutivi da febbraio 1994. I rossoneri hanno incassato solo sette reti in campionato nel 2022: nei top 5 campionati europei, da inizio anno, ha fatto meglio solo il Liverpool (sei gol incassati in 12 gare). Il Milan ha raccolto 71 punti nelle prime 33 giornate di questo campionato: non faceva così bene dalla stagione 2010/11 (71 anche in quel caso), quando a fine stagione vinse il suo ultimo scudetto. In caso di gol, Ciro Immobile diventerebbe il quarto giocatore nei top cinque campionati europei (dopo Lewandowski, Messi e Cristiano Ronaldo) a segnare più di 25 reti in un singolo torneo per almeno tre volte dal 2016-2017. 

Sassuolo-Juventus, lunedì 25 aprile, ore 20.45

Nei 17 precedenti in Serie A tra Sassuolo e Juventus, 12 vittorie bianconere, tre pareggi e due successi neroverdi, tra cui quello nel match d’andata: solo in una stagione (due pareggi nel 2019/20) la formazione emiliana è riuscita a rimanere imbattuta in entrambi i match di campionato contro i piemontesi. Il Sassuolo, che non ha mai vinto quattro partite di fila in casa, è la squadra che da più tempo attende di chiudere una partita casalinga senza subire gol (ultimo clean sheet datato 26 settembre contro la Salernitana). La Juventus ha vinto le ultime tre trasferte e non arriva a quattro successi consecutivi esterni in campionato da febbraio 2019. Sfida tra gli unici due giocatori nati dall’1/1/2000 ad aver segnato almeno nove gol in questo campionato (Giacomo Raspadori e Dusan Vlahovic): Raspadori potrebbe diventare il primo italiano nato negli anni 2000 ad andare in doppia cifra in un singolo torneo di Serie A, Dusan Vlahovic è già ora l’unico giocatore nato negli anni 2000 ad esserci riuscito due volte.

(Fonte SkySport)

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home