Connect with us

home

La moviola della domenica: “rigorino” al Venezia, bravo Doveri a San Siro

Rigore dubbio quello concesso al Venezia contro la Roma, perfetto Doveri a San Siro

Ecco gli episodi da moviola così come analizzati dalla Gazzetta dello Sport

Venezia-Roma, arbitro Gianluca Aureliano

Giornata no per Aureliano che all’interno di una partita diretta in modo confuso e con un metro ondivago, assegna un calcio di rigore al Venezia per nulla convincente. Il fatto avviene al 64′, sul punteggio di 2-1 per la Roma, quando, su una palla vagante in area giallorossa, c’è un contatto tra Cristante e Caldara. E’ il giocatore del Venezia che tocca il pallone, ma lo fa allungandosi in scivolata e in una situazione di precario equilibrio: il successivo contatto con Cristante appare lieve e non meritevole di intervento. Aurealiano indica invece il dischetto tra le proteste dei romanisti che oltre a contestare la decisione invocano un precedente fallo di Kiyine su Ibanez in un contrasto aereo nella partenza dell’azione. Il VAR Fabbri, non ritenendo quello di Aureliano un chiaro errore, lascia la decisione del campo senza richiamare l’arbitro alla reviw”.

In generale il giudizio che viene dato a Aureliano dal quotidiano è negativo con il voto di 5: “il rigore più che dubbio concesso al Venezia è solo uno degli errori di una direzione di gioco poco coerente nelle valutazioni e nella gestione dei cartellini gialli”.

Milan-Inter, arbitro Daniele Doveri

Al 7’ del primo tempo Kessie viene raggiunto da Calhanoglu dentro l’area rossonera: l’interista si prende lo spazio dietro al pallone allungando il piede destro e poi cade perché incrociato dalla gamba sinistra del milanista. Doveri decreta correttamente il rigore, niente VAR ma ‘silent-check’ sì: la decisione del campo (con valutazione di dinamica e intensità) del direttore di gara viene confermata. Il secondo rigore, al 25’ del primo tempo, vede Ballo-Touré entrare in ritardo su Darmian: rigore solare e cartellino solo giallo (l’unico della gara) perché il milanista ha cercato il pallone (‘intervento genuino’). Non sono da sanzionare in area interista i colpi di braccio (aderenti al corpo: non viene alterato il volume corporeo) di Calhanoglu e Correa nella ripresa”.

In generale il giudizio che viene dato a Doveri dal quotidiano è positivo con il voto di 6,5: “tiene in mano la gara, argomenta le decisioni: le più ‘forti’ riguardano i due rigori concessi all’Inter, col primo sanzionabile e il secondo solare. Un solo ammonito, letture buone dei contatti figli della grande intensità”.

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home