Connect with us

Ultime news

Atalanta: CR7 è mostruoso, ma tra andata e ritorno con lo United per Gasperini resta qualche rimpianto

Molto spesso i campioni sono quelli che determinano le partite. Che danno dispiaceri, che risolvono situazioni intricate. Non basta fare gol in cui va tutto bene, serve trascinare e spostare gli equilibri. Cristiano Ronaldo, con il Manchester United, sta facendo tutto questo. Il primo gol di ieri è ordinaria amministrazione, ma la preparazione è straordinaria, con il tacco di Bruno Fernandes che ricorda quello di Guti qualche anno fa. Il secondo invece spiega tutta la voglia di vincere, la bravura, ma anche la dedizione e la costanza di chi non si è abituato a essere uno dei migliori al mondo e che, a 36 anni, vuole ancora determinare.

Lo stadio lo ha mandato platealmente a quel paese. Come a dire: “Ma che due palle questo”. Probabilmente lo ha pensato anche Gasperini, visto che ha ammesso di avergli detto una frase in italiano simile – e c’è da scommetterci, Ronaldo l’avrà capita – ma nel computo dei rimpianti non c’è solo la straordinaria vena del portoghese. Perché sia all’andata che al ritorno l’Atalanta ha avuto più minuti dove è stata sopra. Neanche pochi, per tre quarti delle due gare. Eppure alla fine è arrivato solamente un punto.

Meno equilibrata che a Villarreal, almeno fino a quando la partita è stata giocata alla stessa intensità, l’Atalanta è arretrata quando ha capito che mancavano 15 minuti alla fine, lasciando a Zapata e Muriel il due contro due, sperando di pungere in contropiede. Certo, il Var poteva annullare il gol di Cristiano Ronaldo per il fallo di mano di Greenwood (involontario, ma parecchio staccata dal corpo) e la fine sarebbe stata più lieta per tutti. Come ha detto ieri sera Gasperini il rammarico è 1000, su una scala da 1 a 10. Ma se la situazione si ripete spesso – finali di Coppa, Manchester andata e ritorno, Real Madrid a dieci minuti dalla fine con unico tiro in porta, Udinese in campionato – bisogna pensare che in certe circostanze l’Atalanta soffre di un braccino che gli impedisce di fare quel salto di qualità finale.

Fonte: Tuttomercatoweb

loading...

Redattore, appassionato di calcio italiano ed estero... Curo e seguo con molta attenzione tutti i migliori campionati esteri.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in Ultime news