Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento: tutte le probabili formazioni della 7’ giornata

Derby di Torino senza Dybala e Morata, chance per Kean dal 1′. Juric è senza Djidji ma può riabbracciare Belotti. Lazio in apprensione per Immobile, Atalanta senza Gosens. Milan, tornano a disposizione Kjaer e Messias

Ecco le ultimissime dai campi di allenamento così come riportate da SkySport

SALERNITANA-GENOA, sabato ore 15

Salernitana, torna Ribery

Buone notizie per Castori che ha recuperato sia Ribery che Aya. Entrambi hanno svolto regolare lavoro con i compagni. Tanti i dubbi in attacco dato che ci sono 4 nomi in lizza con Gondo e Djuric attualmente in vantaggio su Bonazzoli e Simy. Ribery agirà alle spalle delle punte nel 4-3-1-2 amaranto.

Genoa, stop per Biraschi

Lesione di primo grado all’adduttore sinistro: Davide Biraschi starà fuori almeno tre settimane. Out anche Vanheusden e quindi c’è quasi una coppia obbligata di centrali (Maksimovic e Bani). Solito traffico in mezzo al campo dove sono tutti a disposizione eccezion fatta per Sturaro. In attacco Caicedo non rientra ancora: occhio all’ipotesi Ekuban dal primo minuto.

TORINO-JUVENTUS, sabato ore 18

Torino, buone notizie sul fronte Belotti

Ci sono due possibili ritorni in vista del derby: Juric infatti conta di avere a disposizione dalla panchina Andrea Belotti. Un po’ più complicato, ma non impossibile, il rientro di Praet. In difesa c’è squalificato Djidji e quindi si scalda Zima per un posto nella linea a tre granata. Ansaldi è ancora monitorato mentre sulla trequarti potrebbe toccare a Brekalo e Linetty (con Pobega arretrato sulla mediana al fianco di Mandragora). In attacco, almeno dal primo minuto, confermato Sanabria.

Juventus, Kean in pole

Come contro il Chelsea, anche nel derby Massimiliano Allegri non potrà contare sul duo Dybala-Morata. Il tecnico bianconero sta pensando a una formazione con Kean titolare al fianco di Cuadrado e Chiesa in un 4-3-3 a trazione anteriore. Dietro favorita la coppia Chiellini-de Ligt mentre in mediana resta fuori Kulusevski. Giocano infatti Bentancur e Rabiot con Locatelli al centro

SASSUOLO-INTER, sabato ore 20:45

Sassuolo, dubbio Consigli

Dionisi spera di recuperarlo ma al momento Andrea Consigli è più out che in. In porta quindi c’è pronto Pegolo. Corsie esterne presidiate da Toljan e Rogerio. Oltre al 4-2-3-1 con Raspadori punta, c’è anche l’idea, non remota, di inserire un centrocampista in più e di passare al 4-3-3. In questo caso, al fianco di Lopez e Frattesi, toccherebbe a Magnanelli.

Inter, riecco Calhanoglu

Rispetto alla gara pareggiata in Champions contro lo Shakhtar, Simone Inzaghi dovrebbe riproporre dal primo minuto Hakan Calhanoglu. Dietro inamovibile il trio formato da Skriniar, de Vrij e Bastoni. A destra è ballottaggio tra Darmian e Dumfries mentre a sinistra tocca a Perisic. In attacco Correa si candida per un posto al fianco di Lautaro. Il ‘Tucu’ però deve battere la difficile concorrenza di Dzeko.

BOLOGNA-LAZIO, domenica ore 12:30

Bologna, Soumaoro positivo. Schouten ancora fuori

Sinisa Mihajlovic non potrà contare per l’impegno contro la Lazio su Adama Soumaoro che è risultato positivo al COVID-19. Schouten invece ha continuato a lavorare a parte. Doppia opzione a livello di formazione di partenza. Mihajlovic, dopo la sconfitta di Empoli, pensa a una difesa a tre. In questa ipotesi De Silvestri e Dijks (l’olandese è in ballottaggio con Hickey) farebbero gli esterni di centrocampo. Alle spalle di Arnautovic agirà Soriano e uno tra Barrow e Sansone.

Lazio, da monitorare Immobile

Nel successo sulla Lokomotiv Mosca, in Europa League, Ciro Immobile è uscito dal campo al 42’. Smaltita l’iniziale apprensione, la situazione sembra sotto controllo e non grave: l’attaccante napoletano ha sentito un indurimento al flessore della coscia destra e ha chiesto il cambio. Resta da valutare, in pre allarme c’è Muriqi. Il turnover di coppa garantirà a Sarri il rientro domenica dei titolarissimi Reina, Luiz Felipe e Luis Alberto.

SAMPDORIA-UDINESE, domenica ore 15

Sampdoria, due cambi rispetto a Torino

D’Aversa non ha ruotato molto in questo inizio di stagione. Oramai i fantallenatori sanno bene quali sono i ballottaggi e i piccoli dubbi. Contro la Juventus avevamo visto una catena di sinistra inedita con Murru e Depaoli ma per la gara contro l’Udinese sono pronti a riprendere posto nell’XI titolare sia Augello che Damsgaard. In mediana solito duello Adrien Silva-Ekdal con il secondo in leggero vantaggio.

Udinese, conferma per Beto

Contro la Fiorentina non ha sfigurato, anzi: ha messo più volte in difficoltà i difensori viola e Gotti pensa alla conferma nell’XI titolare. Parliamo ovviamente di Beto che, salvo ripensamenti, farà coppia con Deulofeu. Probabile turno di riposo, dato che non pare al meglio della forma, per Arslan con Makengo pronto a prendere il suo posto.

VERONA-SPEZIA, domenica ore 15

Verona, Bessa e Kalinic in rampa di lancio

L’attacco della squadra di Tudor è tornato a girare anche con gli attaccanti. Ora c’è quasi l’imbarazzo della scelta: Kalinic o Simeone? Questo è il vero dilemma. Al momento siamo al 50% di possibilità per entrambi ma forse la staffetta ci sarà comunque. In mediana Veloso migliora la propria condizione e si avvicina sempre di più il momento del rientro. In mediana da non escludere l’ipotesi Bessa mentre a destra Faraoni, che aveva avuto un piccolo problema, sarà regolarmente al suo posto. In difesa qualche chance per Sutalo.

Spezia, problemi per Maggiore

La sconfitta contro il Milan lo ha visto protagonista negativo sotto porta con un tiro ravvicinato mandato alto. Giulio Maggiore però ha fatto anche notizia dal punto di vista fisico dato che è alle prese con un problema muscolare piuttosto serio. Anche Erlic probabilmente sarà fuori dai giochi e allora serve qualche invenzione: Kovalenko è tornato da poco a pieno regime e potrebbe essere un rischio. Ferrer adattato pare un’ipotesi percorribile ma anche arretrare in mediana qualche esterno. Verde è un indiziato.

FIORENTINA-NAPOLI, domenica ore 18

Fiorentina, Pulgar recuperato

Gara molto complicata per la Fiorentina di Italiano che davanti recupera Nico Gonzalez, di rientro dalla squalifica. In mezzo al campo ci sarà anche l’opzione Pulgar dato che viene dato per recuperato e arruolabile. Torreira chiaramente resta in pole ma il ballottaggio c’è. Venuti può farcela almeno per la panchina mentre Castrovilli tornerà soltanto dopo la pausa. In difesa ballottaggio aperto tra Nastasic e Martinez Quarta.

Napoli, qualche ballottaggio per Spalletti

Imbattuta in campionato ma senza vittorie in Europa. E’ quasi un paradosso visto il Napoli delle prime giornate, ma la sconfitta contro lo Spartak Mosca ha lasciato Spalletti e i suoi a un punto nel girone di Europa League. Contro la Fiorentina tornerà dal primo minuto Osimhen mentre ci sono punti di domanda da risolvere: in porta potrebbe riapparire in campionato Meret, ma Ospina resta in corsa. In difesa Rrahmani sempre favorito su Manolas mentre Ounas spera di poter dire la sua per un posto nell’XI di partenza. Lozano e Politano infine sono sempre testa a testa con il messicano che può spuntarla. Da non escludere un’epifania a gara in corso di Mertens.

ROMA-EMPOLI, domenica ore 18

Roma, riecco Karsdorp e Veretout

L’impegno in Europa non era dei più complicati e José Mouinho ne ha approfittato per far tirare il fiato a qualche titolare che domenica sera rivedremo dal primo minuto: è il caso ad esempio di Karsdorp e Veretout. Sulla trequarti rientra dalla squalifica Lorenzo Pellegrini, che aveva saltato il derby. In difesa si candida Smalling ma resta favorita la coppia Mancini-Ibanez mentre Vina con tutta probabilità agirà sul settore di sinistra.

Empoli, Andreazzoli conferma tutti?

Il successo contro il Bologna ha portato ad una situazione di classifica davvero ottima ed è un Empoli che vuole continuare sulla strada dei punti. In difesa può ruotare solo Viti che spera comunque nella terza maglia da titolare consecutiva. In mediana non ci saranno novità mentre in attacco il duo Di Francesco-Pinamonti ha portato in dote una rete ciascuno negli ultimi due turni e pare quindi abbastanza complicata la risalta dei vari Mancuso e Cutrone.

ATALANTA-MILAN, domenica ore 20:45

Atalanta, Pasalic e Ilicic pronti a dare il cambio

Gasperini si ritrova senza un pezzo da 90 come Robin Gosens e l’assetto scelto contro lo Young Boys dopo l’infortunio del tedesco può essere replicato. Attenzione però anche al possibile inserimento di Pezzella, entrato mercoledì nel finale. C’è chiaramente da verificare il livello di stanchezza di alcuni elementi ed ecco perché Ilicic e Pasalic sono i nomi da tenere d’occhio per la trequarti. Muriel, salvo sorprese, sarà di nuovo un’arma da utilizzare a gara in corso. Ballottaggio Koopmeines-Freuler in mezzo.

Milan, Brahim non preoccupa

Dopo la sconfitta in Champions era scattato l’allarma su Brahim Diaz che aveva lasciato il campo non in perfetto stato di salute. Pioli aveva spiegato che era una cosa cronica ma le ultime da Milanello danno per recuperato e disponibile il 10 rossonero. Stop invece per Florenzi che ne avrà per un po’. In difesa torna a disposizione Kjaer che ha lavorato regolarmente con il resto della squadra. Davanti favorito Rebic su Giroud ma la questione punta resta aperta. Torna a disposizione Messias.

(Fonte SkySport)

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home