Connect with us

home

Serie A, alle 18:30 inizia la quinta giornata: ecco le ultimissime notizie e le probabili formazioni

Comincia con tre anticipi il turno infrasettimanale della quinta giornata di campionato

Queste le ultimissime dai campi di allenamento così come riportate da SkySport

BOLOGNA-GENOA, ore 18:30

Bologna, torna Orsolini

I rossoblù di Sinisa Mihajlovic devono subito dimenticare la mazzata rimediata a San Siro. L’unica nota positiva è stata la rete all’esordio di Theate. Al di là del gol, il difensore si è mosso bene (anche se il punteggio lo permetteva) e non è così remota l’ipotesi di promozione dal primo minuto. A sinistra c’è Dijks che spinge per una maglia da titolare mentre in mediana resta ancora fuori Schouten. Pronto il ritorno di Orsolini, mentre Barrow potrebbe anche essere impiegato come punta qualora Arnautovic debba parzialmente riposare

Genoa, torna Hernani e Kallon fa l’esterno

La sconfitta contro la Fiorentina ha evidenziato che il nuovo sistema con la difesa a 4 non è così efficiente dal punto di vista offensivo. Non ci sono state tantissime palle gol contro i ragazzi di Italiano e Ballardini deve necessariamente far cambiare registro ai suoi. Possibile quindi che ci siano nuovi titolari: provato in allenamento anche un 4-2-3-1 con Vazquez a sinistra e trio di trequartisti composto da Kallon, Hernani e Fares. L’ex Parma quindi è in pole per rientrare dal primo minuto. In avanti sempre Destro

ATALANTA-SASSUOLO, ore 20:45

Atalanta, due ballottaggi e un rientro

Sono finite le giornate di squalifica di De Roon e così l’olandese può esordire anche in campionato. Contro il Sassuolo ci sarà Freuler al suo fianco. In difesa Demiral deve smaltire la botta ricevuta da Djuric ma è disponibile, mentre Djimsiti è pronto a riprendersi una maglia da titolare a danno di Toloi. A destra ballottaggio tra Zappacosta e Maehle, mentre Ilicic punta a vincere il duello a distanza con Malinovskyi anche se l’ucraino resta in pole

Sassuolo, turnover in vista per Dionisi

L’impegno non è dei più semplici e Dionisi sta pensando a qualche rotazione o a staffette programmate: in difesa Kyriakopoulos può sopravanzare Rogerio. Defrel e Traoré se la giocano con Boga e Berardi ma attenzione anche in mediana con Harroui che può far riposare Frattesi. In attacco invece duello aperto tra Raspadori e Scamacca, che in ogni caso dovrebbe trasformarsi in staffetta qualsiasi sia la decisione finale su chi schierare titolare

FIORENTINA-INTER, ore 20:45

Fiorentina, out Castrovilli. Gonzalez in gruppo

Due notizie in casa Fiorentina: Gaetano Castrovilli, rimasto in ospedale per accertamenti dopo l’infortunio contro il Genoa, non ci sarà. Escluse fratture (e questa è sicuramente una buona notizia) ma massima prudenza. Questo il piano dei medici viola. Contro l’Inter occhio anche a Nico Gonzalez: l’attaccante è stato sostituito sabato per precauzione (fitta all’adduttore): non dovrebbe essere nulla di grave visto che si è allenato in gruppo ma potrebbe avere minutaggio limitato. Rientra Venuti mentre resta a casa Pulgar. In mediana pronto Duncan mentre Saponara potrebbe essere chiamato in causa qualcosa ci fosse qualche problema di disponibilità tra centrocampo e attacco

Inter, restano a casa Correa e Vidal

La gara di Correa contro il Bologna è durata solo 27 minuti e tanti fantallenatori hanno sudato freddo. Gli accertamenti clinici sono risultati negativi. Per il “Tucu” si tratta di un forte trauma contusivo al bacino. Nelle ultime ore la situazione è migliorata ma per lui, come per Vidal (problema alla coscia), c’è la volontà di non rischiare e quindi restano fuori dalla lista dei convocati. In mediana torna Calhanoglu mentre in attacco spazio al duo Dzeko-Martinez

SALERNITANA-VERONA, mercoledì ore 18:30

Salernitana, Ribery confermato dall’inizio

Sconfitta più che onorevole contro l’Atalanta per gli uomini di Castori. Si sono viste infatti molte cose belle sia a livello offensivo che difensivo. Nonostante l’impegno ravvicinato di campionato, il tecnico potrebbe confermare quasi tutti quelli che avevano iniziato sabato sera. Di sicuro quindi spazio a Ribery che però forse non ha ancora i 90 minuti nelle gambe. Un solo dubbio al momento ed è in attacco con Djuric che potrebbe lasciare il posto a Bonazzoli

Verona, squadra che vince si cambia?

E’ stata sicuramente la sorpresa di giornata dello scorso turno di campionato. Igor Tudor, cambiando un po’ di pedine, ha portato 3 punti preziosissimi al suo Verona. In molti potranno pensare a una conferma in blocco dell’XI che benissimo ha fatto pochi giorni fa. Ci sono però impegni ravvicinatissimi e quindi magari qualche rotazione sarà da prendere in esame. In difesa può tornare Magnani mentre in mediana si candidano Tameze e Hongla. Quasi certo invece, per quanto visto, che trequartisti e punta restino gli stessi

SPEZIA-JUVENTUS, mercoledì ore 18:30

Spezia, per Erlic più no che…forse

Un problema muscolare lo ha costretto ad alzare bandiera bianca contro il Venezia. Non è nuovo a infortuni Martin Erlic che contro la Juve, salvo sorprese, dovrà vedere la partita dal divano di casa. In difesa quindi cambio obbligato con Hristov pronto per una maglia da titolare. Per il resto difficile che ci possano essere rotazioni ‘tattiche’, più probabile per stanchezza. Davanti occhio alle chance di Nzola: Antiste è talentuoso ma potrebbe servire più ‘pesantezza ed esperienza

Juventus, Morata risparmiato?

La sua sostituzione contro il Milan era dovuta a un problema muscolare che però è parso di lieve entità. Il rischio di ricaduta o di aggravamento del problema c’è e quindi, a meno che il ragazzo non sia recuperato al 100%, toccherà a uno tra Kean, Chiesa e Kulusevski. Ovviamente Allgeri potrebbe anche optare per un cambio di sistema. De Ligt viaggia verso una maglia da titolare. Possibili sorprese: Pellegrini e Rugani

CAGLIARI-EMPOLI, mercoledì ore 20:45

Cagliari, Strootman e Godin parzialmente in gruppo

Walter Mazzarri contro la Lazio ha un po’ stupito tutti. Il ‘sicuro’ 3-5-2 si è presentato invece come 4-4-2 e quindi pare che il neo tecnico, in attesa di poter essere certo di tornare a 3 dietro, voglia prediligere la linea a 4. Sarà probabilmente così anche contro l’Empoli e quindi Caceres a destra con Lykogiannis dalla parte opposta (Zappa è squalificato). In mediana spera di tornare Grassi che si gioca il posto con Deiola. Davanti pochi dubbi: stanchezza a parte, pronti Joao Pedro e Keita. Sono tornati a lavorare parzialmente con la squadra Strootman e Godin

Empoli, Pinamonti se la gioca con Cutrone

La sconfitta casalinga contro la Samp ha minato un po’ le sicurezze dell’Empoli di Andreazzoli. A Cagliari sarà fondamentale fare punti e nell’XI titolare è pronto a tornare Bandinelli. Dietro rischia Ismajli mentre in attacco c’è ballottaggio tra Cutrone e Pinamonti con il ragazzo di scuola Inter che potrebbe tornare dal primo minuto

MILAN-VENEZIA, mercoledì ore 20:45

Milan, chi esce dall’infermeria?

Alle tante assenze viste contro la Juventus si è aggiunto l’infortunio di Kjaer. Ulteriori problemi quindi per Pioli che potrà sì ruotare ma non in maniera così massiccia. Il danese salterà il Venezia e si punta ad averlo pronto per la Champions. Ibrahimovic può andare al massimo in panchina. Stessa situazione per Giroud. Insomma, tirando le somme Pioli non recupera nessuno per l’infrasettimanale. Bennacer, Kalulu e Florenzi i possibili nuovi volti nella sfida di San Siro

Venezia, Forte e Aramu in rampa di lancio

La prima casalinga al ‘Penzo’ non ha portato il risultato sperato. A San Siro contro il Milan di Pioli sarà davvero dura per Zanetti e suoi che però non dovrebbero snaturarsi troppo cercando un assetto totalmente difensivo. Si pensa a qualche cambio in attacco con Aramu probabilissimo titolare e con Forte che potrebbe dare il cambio a Henry. Anche Heymans è dato per rientrante nell’XI di partenza

SAMPDORIA-NAPOLI, giovedì ore 18:30

Sampdoria, Ekdal unico cambio?

La rotonda vittoria a Empoli ha sbloccato Ciccio Caputo che non ci ha messo molto per trovare il feeling con Quagliarella e il resto della squadra. Le due punte, salvo sorprese, ci saranno anche contro il Napoli. E’ vero che ci sono 3 partite in pochi giorni ma si arriva da un periodo di riposo prolungato e quindi un extra sforzo è nelle corde di entrambi. In mediana si candida Ekdal che dovrebbe tornare dall’inizio con Adrien Silva che scivolerebbe in panchina

Napoli, possibile triplo cambio di formazione

Nela sfida contro l’Udinese abbiamo rivisto Meret in panchina. Ospina al momento resta favorito ma l’azzurro può entrare in ballottaggio per riprendersi subito quel posto perso causa infortunio. Nel 4-3-3 di Spalletti ci potrà essere anche spazio per Zielinski e Lozano dal primo minuto ma ovviamente, a pochissime ore dalla fine del Monday Night, ogni valutazione andrà rivista e ponderata alla ripresa delle operazioni. Dietro tornerà invece Manolas

TORINO-LAZIO, giovedì ore 18:30

Torino, fuori anche Praet

La vittoria nell’ultimo turno contro il Sassuolo ha avuto solo una conseguenza negativa ovvero l’infortunio subìto da Dennis Praet. Il trequartista non sarà quindi a disposizione di Juric che dovrà rivedere qualcosa a livello di formazione. Per il belga distrazione al bicipite femorale della coscia sinistra. Pjaca può riprendersi una maglia da titolare mentre Linetty e Brekalo si giocano l’altro posto sulla trequarti. Dietro invece duello Djidji-Zima. Verdi prova a recuperare ma al massimo sarà panchina per lui

Lazio, duello in difesa e in mediana

Dopo il giorno di riposo concesso da Sarri, si è ripreso a lavorare in casa Lazio. Il tecnico biancoceleste non ama il turnover massiccio e anche per l’infrasettimanale potrebbe cambiare davvero poco. In difesa Marusic se la gioca con Lazzari mentre in mezzo al campo può esserci l’idea Cataldi, non tanto per la rete del pareggio contro il Cagliari ma per il buon impatto avuto. E Leiva avrebbe un giro di riposo. In attacco Pedro resta in pole ma Zaccagni può essere più che un’opzione

ROMA-UDINESE, giovedì ore 20:45

Roma, Smalling in pole. Mou pensa anche a Villar

La prima sconfitta, l’infrasettimanale e poi il Derby. Settimana davvero intensa per Mourinho e i suoi. Per la sfida contro l’Udinese possibili un po’ di cambi in quasi tutti i reparti. In difesa dovremmo rivedere Smalling dal primo minuto con Calafiori favorito a sinistra dato che il piano è quello di riavere Vina per il Derby. Nel duo davanti alla difesa può inserirsi uno tra Villar e Diawara mentre nel trio dei trequartisti spera El Shaarawy mentre Mkhitaryan balla tra titolarità e partenza dalla panchina

Udinese, mediana in evoluzione. Sorpresa in attacco?

Gotti è uno che difficilmente cambia in blocco. Contro la Roma potrebbero però arrivare rotazioni tra centrocampo e attacco. La difesa è quasi intoccabile a meno di acciacchi e infortuni. Pereyra può avanzare il suo raggio e lasciar spazio in mediana. Tanti i pretendenti: da Jajalo a Makengo fino a Samardzic. Il duo là davanti è stato chiamato sempre in causa. Dovesse tirare il fiato qualcuno, ecco la possibile promozione di Beto

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…




Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home