Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento:Genoa senza Caceido, Allegri pensa al 4-3-3

Tutte le ultime sulle probabili formazioni così come riportate da Sky Sport

SASSUOLO-TORINO, ore 20:45

 Sassuolo, duello Scamacca-Raspadori

 Potrebbe essere un tema ricorrente in casa Sassuolo: la sfida interna tra Scamacca e Raspadori. Se è vero che il secondo è ancora da considerarsi il vero titolare, c’è da dire che Scamacca può ridurre il gap e insidiare il giovane campione d’Europa. Non è quindi così scontata la scelta per il ruolo di punta. Trequarti che non dovrebbe cambiare con Berardi, Djuricic e Boga in pole. In difesa, a sinistra, si giocano una maglia Rogerio e Kyriakopoulos. Unici assenti Obiang e Romagna.

 Torino, Brekalo in rampa di lancio

 Era tra i più attesi settimana scorsa ma ha visto tutta la gara contro la Salernitana dalla panchina. Ora però Brekalo pare essere pronto per una maglia da titolare. Juric infatti pensa a lui per il ruolo di trequartista al fianco di Linetty. Davanti ancora assente Belotti, tocca di nuovo a Sanabria. In mediana invece dovrà ancora aspettare Praet per esordire dal primo minuto. Lukic e Mandragora i favoriti per iniziare il match. Dietro confermato Zima. Ansaldi favorito su Aina sulla corsia di sinistra.

 GENOA-FIORENTINA, sabato ore 15

Genoa, Caicedo ancora ai box. Torna Badelj

La doppietta da subentrato di Fares dovrebbe valere una maglia da titolare per l’ex esterno della Lazio. Così quindi si vanno a modificare le corsie esterne del Genoa. Ballardini non può ancora contare su Caicedo e punterà sulla coppia Destro-Pandev. In mediana Badelj è recuperato e viaggia verso una maglia da titolare. In difesa torna dal primo minuto Vanheusden.

Fiorentina, Odriozola promosso

Non ci sono tantissimi dubbi di formazione in casa Fiorentina. In porta è pronto a tornare Dragowski che nell’ultimo turno si è accomodato in panchina. Ma attenzione a Terracciano. In difesa Venuti ha riportato una lussazione della spalla sinistra. Il difensore continua ad essere monitorato ma Odriozola ha dato le giuste garanzie e salvo sorprese sarà titolare a Genova. In mezzo coppia Milenkovic-Martinez Quarta. Castrovilli favorito su Duncan e Amrabat, mentre in attacco torna dall’inizio Nico Gonzalez.

INTER-BOLOGNA, sabato ore 18

Le notizie che arrivano da Appiano Gentile ci dicono che Simone Inzaghi potrebbe cambiare tre o quattro elementi rispetto alla sfida contro il Real Madrid. Rispetto a mercoledì c’è Dumfries che punta dritto a una maglia da titolare con Dimarco favorito sul versante opposto. Attenzione all’attacco dato che contro il Bologna potrebbe esserci una coppia tutta argentina con Dzeko a riposo e con Correa in tandem con Lautaro Martinez. Sensi starà fuori per un po’: distrazione al legamento collaterale mediale.

Bologna, doppio duello sulla trequarti

Difesa e mediana non dovrebbero essere in discussione: Sinisa Mihajlovic pare intenzionato a riproporre Medel al centro e Hickey a sinistra. Davanti alla difesa Schouten, che ha lavorato ancora a parte, non pare potercela fare mentre Kingsley starà fuori almeno un mese. Dominguez e Svanberg quindi non hanno contendenti. Qualche dubbio in più sulla trequarti dove Skov Olse potrebbe scalzare Orsolini mentre a sinistra è duello aperto tra Barrow e Sansone.

SALERNITANA-ATALANTA, sabato ore 20:45

Salernitana, ecco Ribery. Infermeria affollata

Ancora uno stop in casa Salernitana con Ruggeri ai box a causa di una lesione muscolare. Salterà la sfida dell’ex. L’indisponibilità del classe 2002 si aggiunge a quelle di Capezzi, Veseli e Aya. Sulla corsia di sinistra potrebbe trovare spazio Ranieri, già subentrato in quel ruolo settimana scorsa. Davanti Simy è in ballottaggio con Djuric mentre Bonazzoli dovrebbe essere titolare. Alle spalle del tandem d’attacco ci sarà l’attesissimo Franck Ribery.

Atalanta, Ilicic favorito

Tre indisponibili tra i nerazzurri con De Roon che deve scontare l’ultimo turno di squalifica (al suo posto il connazionale Koopmeiners. Out anche Muriel e Hateboer. Gasperini pensa al rilancio dall’inizio di Ilicic che dovrebbe essersi ripreso a pieno dai problemi alla schiena. Lo sloveno è favorito su Malinovskyi. In difesa spazio a Demiral mentre sulle corsie esterne dovrebbero agire Maehle e Gosens.

EMPOLI-SAMPDORIA, domenica ore 12:30

Empoli, sono quattro le possibili novità

I due cambi effettuati alla fine del primo tempo della sfida contro il Venezia potrebbero essere un indizio per la gara contro la Samp: Di Francesco e Tonelli ma anche Stulac e Pinamonti. Ecco i possibili cambi di formazione. Difficile però che Andreazzoli cambi in blocco. Più probabile invece che siano al massimo un paio i volti nuovi nell’XI titolare: Tonelli da ex vorrebbe esserci (e Ismajli non sta rendendo al meglio); davanti invece Mancuso è fortemente insidiato da Pinamonti che non è così in svantaggio…

Sampdoria, Ekdal recuperato

Buone notizie per D’Aversa che ha rivisto in gruppo Ekdal. Ai box resta Gabbiadini. Il prolifico quartetto difensivo visto contro l’Inter non subirà modifiche. L’attacco, chiamato a mettere a referto i primi gol dell’anno, nemmeno: spazio quindi al duo Caputo-Quagliarella con Candreva e Daamsgard sugli esterni. L’unico dubbio riguarda proprio Ekdal che è sempre insidiato da Adrien Silva.

VENEZIA-SPEZIA, domenica ore 15

Venezia, stop Lezzerini. Aramu prova il recupero

Uno non ci sarà, l’altro invece ci prova fino all’ultimo. In casa Venezia fuori causa Lezzerini con Maenpaa che torna titolare tra i pali. Anche Fiordilino non sarà a disposizione e nel centrocampo di Zanetti è pronto Crnigoj. Capitolo attacco: Aramu ha accusato un risentimento muscolare e prova a recuperare per tempo. Non dovesse essere al 100%, in attacco dovremmo rivedere Okereke.

Spezia, tornano Erlic e Amian. Out Colley e Agudelo

News dall’infermeria dei liguri: da una parte c’è il rientro in gruppo di Erlic (che viaggia verso una maglia da titolare) dall’altra ci sono da registrare il problema all’adduttore che ha fermato Colley e il lungo stop per Agudelo: frattura sottocorticale del V metatarso piede destro, starà fuori 40 giorni. In difesa rientra Amian dalla squalifica. Reca prova ad insidiare Bastoni mentre davanti si candida Antiste.

LAZIO-CAGLIARI, domenica ore 18

Lazio, novità in mezzo?

La formazione titolare nella sciagurata gara contro il Galatasaray aveva qualche rotazione ma non un turnover massiccio. Sarri verificherà un po’ tutti ma l’idea è chiaramente tornare al tridente titolare (quindi con Pedro) e forse cambiare qualcosa in mezzo. Milinkovic giovedì è partito dalla panchina e contro il Cagliari ci sarà. Basic e Cataldi invece scaldano il motore. Uno dei due potrebbe partire dal 1′.

Cagliari, Caceres dietro. Nandez interno

L’arrivo di Walter Mazzarri non modificherà molto il sistema di gioco. Intensità e automatismi saranno magari differenti ma l’impianto della difesa a 3 resta. Possibile promozione dall’inizio per Caceres visto che Godin non ce la fa e Walukiewicz non è al top. In mediana si dovrebbe rivedere un Nandez più interno. Zappa è favorito per la corsia destra e a quel punto sarebbe Grassi a scivolare in panchina. Pavoletti ha continuato a lavorare a parte e quindi anche contro la Lazio dovrebbe toccare a Keita.

VERONA-ROMA, domenica ore 18

Verona, tanti acciaccati per Tudor

Ogni cambio di allenatore, per il fantacalcista medio, può portare gioie o dolori: il nuovo Verona targato Tudor dovrebbe rimanere con la difesa a tre ma rinunciando ai trequartisti offensivi. O meglio, avanzando Caprari sulla linea dell’attaccante e retrocedendo Barak al centro del campo. Il 3-5-2 del nuovo tecnico potrà non avvalersi di vari elementi dato che sono in dubbio Casale, Veloso e Frabotta mentre Tameze non recupererà dal problema al ginocchio.

Roma, Smalling scalza Ibanez?

La vittoria in rimonta in Conference League ci ha detto che anche chi ha giocato meno in campionato sta decisamente bene. Su tutti spicca il momento caldo di Stephan El Sharaawy che ha risolto la gara contro il Sassuolo e che ha timbrato anche in coppa. Il Faraone quindi si candida per un posto dal primo minuto anche se scalzare Mkhitaryan non è semplicissimo. Cristante e Veretout sono pronti a riprendere posto in mediana, così come Abraham in attacco. Possibile conferma per Smalling al fianco di Mancini: mossa che destinerebbe Ibanez alla panchina.

JUVENTUS-MILAN, domenica ore 20:45

Juventus, Chiesa e Bernardeschi in gruppo

Dopo la vittoria all’esordio in Champions, la Juve vuole ritrovare i tre punti anche in campionato. Cliente non certo semplice il Milan di Pioli. Allegri pensa al tridente: davanti, con Morata e Dybala, pronto Cuadrado. De Sciglio è alle prese con un problema al flessore. A destra ci sarà Danilo mentre Chiesa e Bernardeschi sono tornati a lavorare col gruppo: partiranno dalla panchina.

Milan, improbabile il recupero di Ibra

Sicuri assenti allo Stadium saranno Bakayoko, Messias e Krunic con il primo che ha accusato un problema al polpaccio. C’è chiaramente da verificare il livello di stanchezza dopo Liverpool ma Pioli potrebbe mettere giù un XI molto simile a quello visto con la Lazio. Davanti rientra Giroud che si candida per una maglia da titolare. Ibrahimovic infatti, a meno di clamorose soprese, non riuscirà a recuperare.

UDINESE-NAPOLI, lunedì ore 20:45

Udinese, Molina a parte

Ancora grattacapi sulle corsie esterne per Luca Gotti: il tecnico non avrà a disposizione Udogie che ne avrà per almeno altre due settimane ma sul campo d’allenamento ha svolto seduta individuale anche Molina. I friulani devono chiaramente gestirlo dato che è reduce dagli impegni con la Nazionale ed è praticamente sempre titolare. Possibile giro di riposo o gara con minutaggio limitato per lui. Davanti ancora fiducia al duo Deulofeu-Pussetto.

Napoli, Anguissa confermato. Ounas promosso?

La produzione offensiva vista in Inghilterra è stata di altissimo livello e Spalletti ha l’imbarazzo della scelta. L’ultimo exploit è stato quello di Ounas, fondamentale nel ritorno in partita del Napoli formato coppa. Non è quindi escluso che possa esserci un nome nuovo nell’attacco azzurro. Mario Rui e Manolas rientreranno in campionato mentre Anguissa è quasi una certezza, anche perché Lobotka non è al meglio.

(Fonte SkySport)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home