Connect with us

calcio estero

La Nazionale di Mancini batte il record di imbattibilità. Tutte le altre squadre “invincibili” della storia del calcio

È stata indiscutibilmente un’estate magica per lo sport italiano, e seppure sia difficile stilare una hit-parade dei principali trionfi, possiamo sicuramente ammettere, in totale serenità, come diventare Campioni d’Europa a Wembley davanti a quasi 80.000 inglesi festanti sia destinato nel tempo a rimanere come una delle più grandi imprese degli Azzurri.

Ora che la sbornia delle nuove “notti magiche” sembra essere passata, i ragazzi di Mancini non sembrano minimamente intenzionati ad abbassare la guardia, registrando così un nuovo record assoluto nella storia delle squadre nazionali: 37 partite consecutive da imbattuti. Niente male, vero?

Sì, direte voi, poco importa se non riusciremo a centrare la qualificazione.

Vero, ma non disperate, uomini di poca fede. Non abbiamo avuto paura di rovinare la festa a una nazione intera, non possiamo tremare davanti ad una qualificazione mondiale, per quanto difficile.

Ma torniamo al record. Quante squadre possono dire di essere rimaste imbattute per più di trenta partite?

Il successo va ben oltre il semplice dato statistico, ma è pur vero che in ogni sport, vuoi che si giudichino le prestazioni di un giovane talento o le imprese di un collettivo, infrangere nuovi record è sicuramente un’importante cartina al tornasole dell’impatto che si sta avendo all’interno della propria disciplina.

Sorge quindi spontanea una domanda: quali sono state le squadre, di club o nazionali, a registrare le più lunghe strisce d’imbattibilità?

Eccovi accontentati.

 

AC Milan – 58 partite – 1991/93

Tra le varie squadre iconiche della storia del calcio, non possiamo non ricordare il Milan degli anni ’90. Una squadra capace non solo di vincere qualsiasi torneo o competizione ci fosse in palio, ma di stabilire il tutt’ora irraggiungibile record d’imbattibilità: 58 partite senza sconfitte a cavallo tra due stagioni diverse.

Cominciata nel 1991/92 con Arrigo Sacchi in panchina, la cavalcata verrà poi proseguita nel corso della stagione seguente con Fabio Capello.

Il Milan degli invincibili schierava tra le sue file alcuni dei più grandi giocatori di tutti tempi (Baresi, Maldini, Rijkaard, Van Basten, Ancelotti…) e in quegli anni riuscì a conquistare un palmarès invidiabile: 5 scudetti, 3 Supercoppe nazionali, 1 Coppa dei Campioni e una Supercoppa Uefa.

 

 

Arsenal – 38 partite – 2003/04

Tra le squadre che negli anni si sono guadagnate il soprannome di “invincibili”, l’Arsenal del 2003 è sicuramente una di quelle rimasta maggiormente nell’immaginario collettivo.

38 partite senza mai perdere: 26 vittorie e 12 pareggi che consentiranno ai Gunners di raggiungere quota 90 punti, con ben 11 punti di vantaggio rispetto ai cugini del Chelsea classificatisi secondi.

Chi deve ringraziare in particolare modo Arsene Wenger per il raggiungimento di questo record senza precedenti? Il Manchester United, e in particolare Van Nistelrooij.

È durante la sesta giornata di campionato, infatti, che l’Arsenal va più vicino a rovinare il proprio record, in un’ostica trasferta contro gli storici rivali del Manchester United.

All’ultimo minuto della partita viene assegnato un rigore ai Red Devils che, se trasformato, consegnerebbe la vittoria ai ragazzi di Ferguson.

Il tiro di Van Nistelrooij si schianta invece contro la traversa, consentendo così all’Arsenal di entrare nella leggenda a fine stagione.

 

 

 

 

Spagna e Brasile – 35 partite – 2007/09 e 1993/96

In queste settimane che hanno portato la nazionale di Mancini al conseguimento del record, avrete spesso sentito nominare la Spagna e il Brasile come gli attuali detentori del primato di imbattibilità per quanto riguarda le nazionali.

Entrambe le nazionali interruppero a quota 35 la propria striscia positiva, registrata, in entrambi i casi, a cavallo di tre anni di competizioni internazionali.

Fu per primo il Brasile di metà anni Novanta a registrare il record. Una cavalcata che consentì ai verde-oro di laurearsi Campioni del Mondo proprio ai danni dell’Italia, in quella triste e indimenticabile finale di Pasadena di Usa ’94 che ci vide sconfitti solo dopo i calci di rigore.

Ancora più impressionante fu, invece, il dominio della Spagna di circa dieci anni fa. La striscia di imbattibilità spagnola ha regalato alle Furie Rosse uno dei domini più impressionanti del calcio recente, che include gli europei del 2008 e 2012 e il Mondiale del 2010.

 

Real Madrid – 40 partite – 2016/17

Con il pareggio contro il Siviglia in Copa del Rey del gennaio del 2017, il Real Madrid di Zinédine Zidane allunga la propria striscia d’imbattibilità a 40 partite, lasciandosi ancora più alle spalle l’ultima sconfitta subita dai “Blancos” nell’aprile del 2016 contro il Wolfsburg in Champions League.

Una cavalcata che oltre a stabilire l’assoluto record della Liga su una singola stagione, ha consentito alla squadra di Florentino Perez di alzare al cielo ben tre titoli: la Champions League, la Supercoppa UEFA e il Mondiale per Club.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero