Connect with us

home

Mourinho: “Stiamo crescendo. Pellegrini rinnoverà a breve”

Mourinho a Sky – Queste le parole di José Mourinho ai microfoni di Sky al termine della gara vinta per tre reti a zero contro il  Trabzonspor. Il tecnico si è detto pienamente soddisfatto della prova dei suoi ragazzi e ha dato un’anticipazione di mercato. Ecco le parole dello Special One:

Trentamila spettatori e terza vittoria. Cosa le è piaciuto di più?

Mentalità, risultato ed empatia. La squadra ha avuto qualche difficoltà perché l’avversario era bravo ma la gente capisce. Un peccato che una squadra come il Trabzonspor non possa giocare neanche il girone di Conference League. Sono una squadra con qualità. Ad inizio secondo tempo se Rui non fa quella parata clamorosa siamo 1-1. La partita è il riflesso degli ultimi 20 minuti”.

Una reazione com’era accaduto come dopo il gol di Cornelius e Milenkovic. Si comincia ad intravedere nella Roma.
“Giocare nelle difficoltà è complicato. Un portiere viene qui per questo e non per visitare la bella città. Lui è qui per parate così. Quella parata permette di resistere nelle difficoltà. Abbiamo qualità per uscire in contropiede. La realtà della partita è diversa”.

Cosa può comportare questo gol per Zaniolo?
“Gli ho chiesto se vuole due giorni di vacanza. Mi ha detto no anche se non potrà giocare domenica. Anche questo significa qualcosa”

Tre partite sono un tempo breve. La storia del calcio però ci insegna che con Mourinho si cresce nel palmares, mentale e nel gioco. “Anche io cresco con loro. Questo è molto importante. Loro crescono con me ma anche io con loro. Io devo amare i miei giocatori. Se non ho quel feeling sono un allenatore diverso. Io cresco con loro.”

Domani la conferenza di Abraham cosa si aspetta?
“Domani è un po’ in ritardo. (ride ndr). I suoi ultimi tre minuti erano già in difficoltà ma ha poi finito un’azione come terzino destro. Shomurodov entra e dà molto alla squadra. Anche Borja merita di giocare.”

La Roma sta crescendo in modo molto evidente. Tre partite, tre vittorie. Il rischio ora è controllare una città che si infiamma molto facilmente. Dove può crescere la Roma?
“Certo. Tante cose. Dal punto di vista emozionale e mentale si sente. Difensivamente la squadra sta bene anche quando abbassiamo il blocco. Siamo molto organizzati. Dobbiamo migliorare il pressing organizzati, non siamo una squadra con giocatori che per natura mentale e fisica gli piace più aspettare. Abbiamo tanti giocatori bravi con palla in piede ma dobbiamo migliorare quando non ce l’abbiamo. La gente deve capire che abbiamo vinto 3 gare e non 30. Una cosa è essere felici con questo feeling per migliorare quanto fatto negli ultimi anni. Dobbiamo avere la consapevolezza anche nel campionato. Ci sono qualche posizioni dove in panchina siamo poco competitivi ad alto livello. Ho 58 anni e 998 partite. Non è l’entusiasmo della gente che non mi fa dire quello che non devo dire.

Voleva tre Pellegrini e li ha avuti. Merito delle sue parole?
“Deve firmare il suo contratto domani o dopodomani. Il club è fantastico con lui e lui per il club. Uno sforzo incredibile per lui stare qui per tanti anni. Se va in Nazionale quando torna firma e siamo tutti felici. Lui è un giocatore fondamentale per fare cose importanti. Arriverà presto il rinnovo”

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home