Connect with us

Euro2020

Italia, Mancini presenta la partita contro il Belgio: “Ho pochi dubbi di formazione”

Alla vigilia del quarto di finale contro il Belgio, in programma domani sera alle 21, per il CT degli “Azzurri”, Roberto Mancini, è tempo di conferenza stampa in compagnia di capitan Chiellini. Ecco le parole del commissario tecnico.

Ci sono dubbi di formazione?

MANCINI: “Dubbi pochi. Dovremo fare delle scelte, ma siamo indirizzati abbastanza bene. Aspettiamo domani mattina per valutare le condizioni fisiche di tutti, staremo sicuramente meglio e domani mattina valuteremo tutto“.

Stai preparando la partita a prescindere dalla pretattica di Martinez?

MANCINI: “Mi sembra anche giusto che faccia così, sta preparando una partita importante come noi. Credo che queste partite siano belle proprio perché giocano grandissimi calciatori. Il Belgio è la migliore squadra del ranking da tre anni, noi stiamo giocando bene. Credo che per uno spettatore vedere le squadre al completo sarebbe la cosa più bella, quindi mi auguro che possano recuperare tutti sapendo che chiaramente ci metteranno più in difficoltà. Ma penso che il bello del calcio sia proprio questo“.

Avevi detto di temere di più la gara con l’Austria che questa. Per quale motivo?

MANCINI: “Ho fatto quella affermazione perché conoscevamo l’Austria e sapevamo le difficoltà che crea agli avversari. Poi perché era la prima a eliminazione diretta e sapevamo che sarebbe stato difficile. Volevo dare delle motivazioni al gruppo, per questo ho detto quelle parole“.

Con l’Austria abbiamo conosciuto e superato la sofferenza. Può essere un’arma in più?

MANCINI: “Ogni partita può renderti più forte se tu riesci a prendere elementi per migliorarti. Con l’Austria abbiamo sofferto di più rispetto alle altre gare, ma alla fine abbiamo fatto 26 tiri in porta. Io firmerei per soffrire domani e fare 26 tiri in porta. Alla fine abbiamo vinto meritatamente e non esistono partite semplici. L’Europeo ci insegna questo, squadre fortissime hanno sofferto e non c’è mai una partita facile“.

Cinque anni fa l’Italia di Conte ha vinto contro il Belgio soprattutto grazie alle ripartenze. Questa Italia pensa di giocare con le sue qualità senza tenere conto di altro?

MANCINI: “Noi faremo la nostra partita sapendo che affrontiamo quella che forse è la migliore squadra in Europa insieme alla Francia in questo momento. Sappiamo che sarà una partita difficile ma proveremo a fare la nostra prestazione cercando di vincere“.

L’Italia giocherà come ha dimostrato di sapere fare in questi ultimi anni?

MANCINI: “Noi faremo la nostra partita, come abbiamo sempre fatto. Abbiamo grande rispetto della squadra che affrontiamo perché sappiamo chi sono, ma faremo il nostro gioco e poi vedremo cosa succederà. Ma l’ho già detto prima, non ci sono partite facili: la Svizzera ha eliminato la Francia, il Portogallo e la Germania sono fuori, l’Olanda è uscita con la Repubblica Ceca. Non ci sono gare semplici“.
Pier Francesco Miscischia

 

loading...

Studente di Giurisprudenza e grande appassionato di calcio, adoro scrivere sul mio sport preferito.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in Euro2020