Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento: le probabili formazioni

Tutto pronto per gli ultimi 90 minuti stagionali con molte squadre che rivoluzioneranno la propria formazione per dare spazio a chi ha visto poco il campo

Queste le probabili formazioni così come riportate da SkySport

CAGLIARI-GENOA, sabato ore 20:45

Cagliari, Pereiro in gruppo

Per l’ultima di campionato il Cagliari recupera Gaston Pereiro che è tornato a lavorare con il resto dei compagni. Semplici, a salvezza conquistata, può ruotare con tutta tranquillità ma difficilmente rivoluzionerà il proprio XI titolare. In attacco può partire dall’inizio Cerri mentre in difesa si candida Klavan. Uno tra Tripaldelli e Asamoha può spuntarla sulla fascia sinistra mentre Duncan e Deiola sono di nuovo in lotta per una maglia a centrocampo

Genoa, in porta tocca a Paleari

Dopo Marchetti, schierato nel turno scorso, c’è un nuovo cambio in vista nella porta del Genoa. A Cagliari toccherà a Paleari. In difesa non è esclusa la conferma di Onguené mentre sperano in una promozione nell’Xi titolare sia Portanova che Caso. Il primo potrebbe completare un centrocampo tutto made in Italy con Melegoni e Rovella. Senza più preoccupazioni c’è l’imbarazzo della scelta in casa rossoblù

CROTONE-FIORENTINA, sabato ore 20:45

Crotone, quante assenze in difesa

La missione finale della squadra di Cosmi è di non arrivare all’ultimo posto della classifica. Squadra già con la testa alla prossima stagione ma con ancora un mini-obiettivo da giocarsi. Problemi là dietro per i rossoblù. Magallan e Golemic sono squalificati mentre Luperto, causa pubalgia, ha lavorato a parte. Ci sono quindi Cuomo e Marrone come candidati per una maglia. Davanti torna Ounas mentre in mediana tutto a posto per Messias

Fiorentina, fuori due centrali

“Vorrei dare spazio a chi ha giocato meno”. Queste le parole di Iachini alla vigilia della sfida col Crotone. Di sicuro ci sarà da cambiare tanto in difesa dato che Pezzella è squalificato e Milenkovic non ci sarà dato che dovrà subire un intervento. Caceres, Martinez Quarta e Igor dovrebbero quindi comporre il trio difensivo. Anche Amrabat non sta benissimo ma a sentire le parole del tecnico, c’è da pensare che gente come Callejon, Malcuit e Barreca potrebbero anche avere una chance dall’inizio

SAMPDORIA-PARMA, sabato ore 20:45

Sampdoria, Quagliarella festeggia da titolare

Nel centrocampo blucerchiato mancherà Thorsby per squalifica. Ci sono un po’ di candidati per quel posto: Verre lo ha ricoperto di recente. Askildsen va preso in considerazione visto che è l’ultima giornata e qualche sorpresissima ci starebbe anche. Poi c’è Adrien Silva che però a metà settimana si è allenato solo parzialmente in gruppo. In difesa Bereszynski, convocato dalla Polonia per l’Europeo, ha concordato un lavoro specifico di preparazione e non sarà rischiato. Davanti Ramirez è tornato in gruppo. Sicura la presenza di Quagliarella che contro il Parma arriverà a quota 500 presenze in Serie A

Parma, si rivede Brugman

Con 10 indisponibili e Kurtic squalificato, non c’è tantissima scelta per mister D’Aversa in vista della sfida contro la Sampdoria. In attacco ballottaggio Pellé-Cornelius con Brunetta e Gervinho in caso di tridente (ricordiamo che c’è anche l’opzione del 3-5-2). In mediana Brugman dovrebbe ritrovare una maglia da titolare. Verso la conferma sia Sohm che Hernani ma Grassi può acora dire la sua

INTER-UDINESE, domenica ore 15

Inter, Eriksen in doppio ballottaggio

Conte sarà senza due elementi, fermati dal giudice sportivo. Mancheranno infatti per squalifica sia Brozovic che Darmian. Sulla destra spazio quindi (con pochi dubbi) ad Hakimi mentre in mezzo si candida Gagliardini con Eriksen che può duellare per una maglia sia con Gagliardini che con Sensi. Disponibile Vidal mentre Sanchez ha ancora un problema alla caviglia. Vecino sostituirà Barella mentre dietro favoriti Ranocchia e D’Ambrosio

Udinese, ancora problemi per Nuytinck

Gli ultimi impegni di campionato non portano a rischiare. Senza più obiettivi inutile rischiare un infortunio serio per qualcuno. Per questo Gotti eviterà di schierare a San Siro Nuytinck che è ancora alle prese con un problema alla tibia. Nel trio difensivo si candida Samir ma ricordiamo anche gli ultimi esperimenti con Zeegelaar schierato dietro. In attacco potrebbe rivedersi Llorente dall’inizio. L’altra ipotetica novità di formazione riguarda Palumbo che però, al momento, resta in corsa solo per una passerella finale

ATALANTA-MILAN, domenica ore 20:45

Atalanta, Maehle e non solo…

In casa nerazurra c’è da smaltire la delusione per la finale di Coppa Italia ma c’è anche un secondo posto (economicamente importante) da difendere. Alle porte, per qualcuno, c’è anche l’Europeo e la voglia di non arrivarci acciaccati o peggio è tanta. Per questo gente come Hateboer e De Roon rischia il posto nell’ultima di campionato. Maehle è una soluzione percorrbile da Gasperini, così come l’utilizzo di Pasalic in mediana. Il duo colombiano invece non dovrebbe rischiare il posto in squadra

Milan, ballottaggio Diaz-Leao

Viste le ultime uscite di campionato ci sarebbero davvero pochi dubbi sull’XI probabile del Milan, a cui serve (quasi) necessariamente una vittoria per tornare a giocare la Champions. A Bergamo Pioli dovrà solo decidere chi schierare tra Brahim Diaz e Leao. Per il resto sarà il solito Milan con Bennacer al fianco di Kessié e con Rebic in attacco. Una remota ma possibile sorpresa sarebbe quella di vedere Mandzukic titolare ma al momento Rebic resta saldamente super favorito

BOLOGNA-JUVENTUS, domenica ore 20:45

Bologna, sicure rotazioni in difesa e mediana

In casa rossoblù ci sono due squalificati e qualche acciaccato che probabilmente non verrà rischiato dall’inizio. Partiamo dagli assenti sicuri ovvero Dijks e Soriano, entrambi fermati dal giudice sportivo. A sinistra si candida Mbaye. Tomiyasu potebbe tornare a fare il centrale visto che Danilo non è al meglio e ha lavorato a parte al pari di Svanberg. Vignato quindi viaggia verso una maglia da titolare mentre in mediana dovremmo rivedere uno tra Poli e Medel

Juventus, che si fa con Kulusevski?

La vittoria in Coppa Italia ha rilanciato e non di poco le quotazioni di Kulusevski. L’ex Parma però non può al momento non si può mettere in ballottaggio per un posto da esterno di centrocampo. Chiesa e Cuadrado restano in pole con McKennie sullo sfondo. “Kulu” può ‘panchinare’ sia Dybala che Morata ma è la ‘Joya’ al momento il favorito per un posto al fianco di CR7. A centrocampo squalificato Bentancur. In difesa Bonucci ancora a mezzo servizio. Con de Ligt ci sarà Chiellini

NAPOLI-VERONA, domenica ore 20:45

Napoli, Maksimovic a disposizione

Per l’ultima di campionato Gattuso potrà contare anche su Nikola Maksimovic che ha completato il percorso di visite specialistiche dopo il COVID-19. Il difensore è fermo da tempo e quindi il duo Manolas-Rrahmani resta in pole. Difficile il recupero di Koulibaly. In mediana si candida Demme. Duello Mario Rui-Hysaj a sinistra mentre in attacco Politano è in leggero vantaggio su Lozano. Punta di riferimento sarà il solito Osimhen

Verona, torna Veloso? Salcedo favorito

Un po’ di novità in vista per mister Juric che chiuderà la sua stagione in quel di Napoli. In difesa si candida Lovato con Dimarco che potrebbe anche tornare a fare l’esterno. Ristabiliti sia Tameze che Veloso. Entrambi potrebbero partire dal primo minuto. In attacco ancora Kalinic mentre sulla trequarti è squalificato Barak. Altra chance in vista per Salcedo

SASSUOLO-LAZIO, domenica ore 20:45

Sassuolo, Caputo pronto per il ritorno da titolare

Tanti fantallenatori speravano che potesse tornare qualche settimana prima. Ciccio Caputo invece dovrebbe ritrovare una maglia dal primo minuto solo all’ultima giornata, complice anche un Raspadori alle prese con un fastidio muscolare. L’azzurrino si è allenato a parte e probabilmente verrà preservato. Djuricic e Traoré si giocano una maglia. Rogerio spera di recuperare posizioni nella gerarchia della fascia sinistra mentre Lopez duella con Obiang

Lazio, Acerbi verso l’esclusione

Simone Inzaghi ha tre squalificati e un bel po’ di gente con qualche problema fisico. A Reggio Emilia non ci saranno Luiz Felipe, Luis Alberto e Andreas Pereira (tutti fermati per una giornata dal giudice sportivo). Acerbi ha lavorato a parte e c’è l’Europeo alle porte; difficile quindi che venga buttato nella mischia per una gara sostanzialmente inutile per i biancocelesti. Dietro quindi toccherà a Parolo. Anche Radu non è al meglio. In mediana si candida Escalante mentre Akpa Akpro sarà il vice Luis Alberto

SPEZIA-ROMA, domenica ore 20:45

Spezia, passerella per i titolari?

In lista infortunati ci sono solo Chabot e Mattiello mentre Farias è squalificato. Italiano può decidere come meglio crede ma la sensazione è che il tecnico voglia dare un’ulteriore vetrina agli eroi della salvezza (ricordiamo che lo Spezia è una marticola). Saponara, Nzola e Gyasi dovrebbero quindi essere confermati mentre in mediana Estevez, Leo Sena e Pobega battagliano per una maglia. In difesa possibile che sia Ismajli a strappare un biglietto per la formazione titolare

Roma, ancora lunga la lista di chi non ci sarà

A Trigoria il gruppo squadra è privo di tantissimi elementi. Si sono ancora allenati a parte (tra gli altri) Pellegrini, Diawara, Ibanez e Carles Perez. A La Spezia potrebbe esserci spazio per Reynolds a destra. In difesa coppia Mancini-Cristante. Nel tridente dietro alla punta (Dzeko è favorito) ci sarà con tutta probabilità Pedro

TORINO-BENEVENTO, domenica ore 20:45

Torino, si ruota (tanto) in mezzo?

Poteva essere una della gare più delicate degli ultimi anni ma per fortuna del Torino, il pareggio nel recupero con la Lazio ha certificato la salvezza granata. Nicola potrebbe ruotare non poco, soprattutto nei 5 di centrocampo con Singo e Rodriguez in fascia, Linetty e/o Baselli come interni mentre in difesa si dovrebbe vedere Buongiorno. Davanti duello Sanabria-Zaza

Benevento, assenze in quasi tutti i reparti

Ionita a centrocampo, Sau, Iago Falque e (forse) Caprari sulla trequarti più Depaoli in difesa. Questa la lista di chi è fuori o difficilmente recuperabile per la sfida col Torino. Nella difesa a 4 gli esterni saranno Letizia e Barba, a meno di sorprese, in mediana Dabo e Tello sono in ballottaggio. Occhio però anche alla possibilità della doppia punta. Dovesse esserci solo Lapadula, la coppia di trequartisti sarà probabilmente composta da Insigne e Improta

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home