Connect with us

home

Serie A, consigli per il fantacalcio: le probabili formazioni: Lazio dimezzata

Ecco le ultimissime dai campi di allenamento delle 20 di Serie A alla vigilia del terzultimo turno di campionato così come riportate da SkySport

NAPOLI-UDINESE, ore 20:45

Napoli, Lozano più di Politano

A guidare l’attacco della squadra di Gattuso ci sarà ancora Osimhen. Sia per lo straordinario momento di forma del nigeriano, sia per i problemi di Mertens che lunedì ha sì lavorato con i compagni ma che dificilmente potrà insidiare il compagno. In porta Ospina (già rientrato dall’infortunio) prova a scalzare Meret che però, al momento, resta in vantaggio. L’altro punto di domanda riguarda Politano e Lozano. Date le ultime alternanze dovrebbe toccare al messicano. In mediana tocca a Bakayoko con Demme che riposa

Udinese, problemi in difesa per Gotti

Bianconeri tranquillissimi a quota 40 punti. La squadra di Gotti può giocare con la mente ‘libera’ da preoccupazioni di classifica. Possibile quindi che il tecnico bianconero possa cambiare l’XI titolare. Cambiamenti che per certi versi sono anche forzati visto che Arslan non è convocato. Becao non è al meglio e anche Nuytinck ha qualche problema fisico. In mediana favorito Makengo mentre davanti occhio alle azioni (in lenta risalita) di Llorente

CAGLIARI-FIORENTINA, mercoledì ore 18:30

Cagliari, allarme rientrato per ‘Lyko’

La buona notizia in casa rossoblù è che l’infermeria resta occupata dai soliti tre elementi della rosa (Sottil, Rog e Pereiro). Nessuna preoccupazione per le condizioni di Lykogiannis che pareva inizialmente a rischio. Difficilmente Semplici varierà il suo XI titolare a meno che qualcuno non accusi eccessiva stanchezza. In difesa Rugani è pronto (nel caso) a dare il cambio Carboni o Ceppitelli. In mediana si candida Duncan mentre l’attacco quasi sicuramente non subirà variazioni

Fiorentina, Caceres in fascia. Ribery tira il fiato?

Qualche punto di domanda nella Fiorentina di Beppe Iachini. Cominciamo dall’attacco: Vlahovic non si discute e in teoria nemmeno Ribery ma l’ex Bayern va valutato alla luce degli impegni ravvicinati. In caso di turnover dentro Kouamé. In mezzo Bonaventura e Castrovilli si giocano una maglia. Dietro dovrebbe invece essere schierato Martinez Quarta con conseguente spostamento di Caceres sulla corsia destra di centrocampo

ATALANTA-BENEVENTO, mercoledì ore 20:45

Atalanta, turnover in vista tra mediana e trequarti

Il doppio sistema di gioco resta d’attualità. Un paio di subentrati in quel di Parma dovrebbero guadagnarsi la promozione. Con la difesa a 4 Muriel e Zapata possono giocare insieme. Con la linea a 3 anche ma solo rinunciando a un trequartista. Malinovskyi, a meno di stanchezza eccessiva, resta titolare. Pessina comunque di prova. In mezzo uno tra De Roon e Freuler sarà ‘vittima’ del turnover in favore di Pasalic. Hateboer, salvo clamorose sorprese, si riprende una maglia da titolare. In porta torna Gollini che ha scontato il turno di squalifica

Benevento, Tuia pronto al rientro dall’inizio

Inzaghi come Gasperini: no non stiamo cercando di paragonare stagioni o carriere. Il tecnico del Benevento, al pari del collega, può variare il sistema di gioco presentando i suoi con difesa a tre o a quattro. In entrambi i casi dovrebbe riprendere posto là dietro Tuia. Schiattarella è squalificato, Ionita dovrebbe invece stringere i denti ed essere nell’XI di partenza. Davanti ci sarà Lapadula con Caprari sicuro del posto sulla trequarti

BOLOGNA-GENOA, mercoledì ore 20:45

Bologna, ‘doppio Musa’ per Sinisa?

Ultime gare di campionato senza patemi per i rossoblù e per l’infrasettimanale Sinisa Mihajlovic può anche sorprendere riservando un po’ più di minutaggio a chi il campo non l’ha visto così spesso. Quasi certamente riposerà Palacio: davanti si piazzerà Barrow ma attenzione anche all’altro Musa (Juwara) che potrebbe avere qualche piccola chance di titolarità. Svanberg rientra in mediana con Poli che si candida per il posto al suo fianco. L’eterno ballottaggio tra Skov Olsen e Orsolini dovrebbe premiare il secondo

Genoa, tornano in due

In infermeria restano Pellegrini, Biraschi e Criscito. A Bologna pronto a rientrare invece Strootman dopo il problema intestinale di qualche giorno fa. Nell’XI titolare rossoblù rivedremo anche Radovanovic al centro della difesa. Pjaca, dopo aver impattato bene dalla panchina nelle ultime uscite, reclama spazio in mezzo. Davanti rebus quasi totale ma la sensazione (e le notizie che filtrano) parlano di uno Scamacca quasi certo con Shomurodov in pole per l’altra maglia

INTER-ROMA, mercoledì ore 20:45

Inter, il turnover diventa ‘mini’

Roma e Juventus: due gare che per la classifica dei nerazzurri non hanno significato ma che sono sempre stimolanti nell’universo nerazzurro (soprattutto la seconda). Per poter preparare al meglio la sfida con i bianconeri, Conte ridarà minuti e abitudine al campo a vari elementi rimasti a riposo (parziale o totale) con la Sampdoria. Uno tra Skriniar e de Vrij dovrebbe rivedersi in campo così come Brozovic. Possibile riposo per Hakimi mentre là davanti è prontissimo a riprendere posto Lukaku

Roma, El Shaarawy e Villar a disposizione

Come sempre occhi puntati sull’infermeria giallorossa: Fonseca recupera El Shaarawy e Villar. Buone sensazioni anche per Diawara che potrebbe addirittura essere titolare (se effettivamente recuperato). Non è da escludere che il tecnico portoghese possa proseguire con la difesa a quattro: per un Mancini che rientra dalla squalifica, c’è un Ibanez che ha accusato qualche problema muscolare. Davanti Dzeko in vantaggio su Borja Mayoral

LAZIO-PARMA, mercoledì ore 20:45

Lazio, Inzaghi ne perde tre

Due squalificati e un illustre indisponibile. Non se la passa benissimo il centrocampo della Lazio che contro il Parma non potrà contare su Leiva e Pereira (fermati dal giudice sportivo) e soprattutto su Milinkovic-Savic. Quella contro i ducali potrebbe essere la gara del ritorno da titolare di Luiz Felipe. Marusic, Lazzari e Lulic sono stati utilizzati quasi sempre e uno (se non due) potrebbe tirare il fiato. Escalante e Caicedo sono recuperati. Per sostituire il ‘Sergente’ Inzaghi pensa a Cataldi

Parma, Pellè e Brunetta in corsia di sorpasso

Libera scelta per D’Aversa che ha sempre l’infermeria piena ma che può ruotare molto tra difesa e attacco. Dierckx, insieme a Valenti, è un candidato serio per il ruolo di centrale. A destra invece ballottaggio Busi-Conti. Hernani rientra a centrocampo con Sohm che dopo la rete all’Atalanta potrebbe avere un’altra chance da titolare. Davanti Pellé e Brunetta sono in pole ma attenzione sempre alle possibili sorprese con D’Aversa che potrebbe lanciare qualche under 21

SAMPDORIA-SPEZIA, mercoledì ore 20:45

Sampdoria, problema per Adrien Silva

A San Siro c’era tutta la rosa a disposizione di Claudio Ranieri. Per l’impegno contro lo Spezia rischia di non esserci il solo Adrien Silva. In mezzo il favorito d’obbligo è quindi Ekdal. Qualche cambio rispetto all’Inter anche in difesa con Yoshida favorito su Tonelli. Rotazioni anche in attacco con Quagliarella che dovrebbe tornare dal primo minuto. E’ aperto il casting sul compagno di reparto senza però dimenticare la possibilità del 4-4-1-1 con uno tra Ramirez e Verre

Spezia, fuori Ricci. A parte Chabot

Assenza sicura sarà quella dello squalificato Ricci. Probabile il forfait anche di Chabot che negli ultimi giorni si è allenato a parte. A sinistra può tornare Bastoni dall’inizio mentre Nzola, che ha scontato il turno di squalifica, è in pole su Piccoli che però non è completamente tagliato fuori dai giochi. Agudelo spera di conservare il posto ma si deve guardare dall’attacco di Verde. Possibile il ritorno di Pobega a centrocampo

SASSUOLO-JUVENTUS, mercoledì ore 20:45

Sassuolo, su Caputo di deciderà all’ultimo

Dopo averlo visto in campo nel finale di Genoa-Sassuolo, molti fantalleantori sperano che Ciccio Caputo possa riprendere posto nell’XI titolare. Al momento c’è sempre Raspadori in vantaggio ma De Zerbi, dopo aver verificato le condizioni del bomber classe ’87, potrebbe decidere anche di rischiarlo. Si deciderà comunque a ridosso della sfida. In difesa rientra Marlon; in mediana favorito Obiang mentre Boga dovrebbe essere a disposizione anche se non è così sicuro che possa partire dal primo minuto

Juventus, cambi in vista in ogni reparto

Dopo il pesante 0-3 contro il Milan, Pirlo pensa a una piccola rivoluzione quanto a titolari in campo. In porta c’è un piccolo dubbio: Buffon potrebbe avere un’ultima presenza da titolare. Bonucci e Danilo saranno con tutta probabilità riproposti dal primo minuto. Bocciatura in vista per McKennie mentre in attacco c’è Dybala in vantaggio su Morata

TORINO-MILAN, mercoledì ore 20:45

Torino, Zaza in pole su Sanabria

Qualche cambio per Nicola rispetto all’1-1 contro il Verona. Sirigu sarà regolarmente tra i pali. Il portiere aveva accusato una contusione al ginocchio che però non ha avuto conseguenze negative sulla sua titolarità. Nkoulou è squalificato (e anche infortunato); Izzo è ancora ai box e quindi Buongiorno va verso la conferma. Singo e Ansaldi saranno gli esterni mentre davanti pronto Zaza a prendere il posto di Sanabria

Milan, Rebic vice Ibra?

Saelemaekers è squalificato, Ibrahimovic infortunato. Ci saranno quindi due cambi obbligati di formazione per Pioli. In difesa Romagnoli lotta per spodestare uno tra Kjaer e Tomori ma la sensazione è che solo un problema di eccessiva stanchezza potrebbe spalancare le porte dell’XI titolare all’azzurro. Castillejo torna dalla squalifica ed è in pole come trequartista destro. Brahim Diaz, eroe domenica sera, è confermatissimo. Rebic invece è in vantaggio su Leao come vice Ibra

CROTONE-VERONA, giovedì ore 20:45

Crotone, monitorato Reca

Da quando il Crotone è aritmeticamente retrocesso, Serse Cosmi non ha lanciato nella mischia volti nuovissimi e anche lunedì sera i ballottaggi riguarderanno elementi noti e già utilizzati. Potrebbe mancare Reca che ha accusato un problema muscolare. A sinistra si candida Rispoli. Uno tra Cigarini e Benali potrebbe uscire dal radar della titolarità mentre in attacco difficile (ma non impossibile) vedere Riviere nella formazione di partenza

Verona, Lasagna rientra dall’inizio

Colley, Bessa, Sturaro, Magnani e il rientrante Tameze. Sono 5 quelli che ambiscono a tornare titolari. In porta, e sarà così fino a fine stagione, confermato Pandur. Dimarco, reduce dalla rete contro il Torino, spera di trovare posto tra difesa e corsia sinistra mentre in attacco ci sarà il ritorno dall’inizio di Lasagna ma non è certo al 100% che Juric faccia tornare in panchina Kalinic dato che per mezzora, domenica, Lasagna e Kalinic hanno giocato contemporaneamente.

(Fonte SkySport)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home