Connect with us

home

Serie A, le ultimissime: le probabili formazioni della 34’ giornata

Ecco gli aggiornamenti sulle 20 squadre di A che scenderanno in campo tra sabato e lunedì con le ultimissime dai campi di allenamento così come riportate da SkySport

VERONA-SPEZIA, sabato ore 15

Verona, out Ceccherini. Tocca a Gunter

Juric può tornare ad utilizzare Sturaro in mediana. Il centrocampista ha scontato il turno di stop e ritroverà una maglia da titolare. In pole per affiancarlo c’è Tameze data l’indisponibilità di Veloso. In difesa assente per squalifica Ceccherini. In più c’è Lovato che non è ancora al 100%. Gunter e Dawidowicz sono praticamente sicuri. Per la terza maglia favorito Dimarco su Magnani. Sulla trequarti possibile chance per Salcedo dal primo minuto

Spezia, duelli in ogni reparto

Ci potrebbero essere vari cambi per Italiano rispetto all’ultima uscita dei suoi. Le rotazioni potrebbero riguardare tutti i reparti a partire dalla difesa dove Erlic e Terzi sono in lotta per una maglia. In mezzo ballottaggio tra Pobega ed Estevez con anche però l’opzione Leo Sena mentre in attacco è forte la candidatura di Verde.

CROTONE-INTER, sabato ore 18

Crotone, tanta disponibilità in difesa

Nella difesa della squadra di Cosmi si è rivisto Marrone: il difensore è tornato a lavorare con il resto del gruppo e può rappresentare un’alternativa nella linea a tre. C’è anche la forte candidatura di Luperto; a rischiare il posto è Magallan. A destra Pedro Pereira spera di ritrovare posto nell’XI titolare ma Molina resta in vantaggio. Di Carmine non recupera e quindi pochi dubbi sul duo d’attacco che sarà, come al solito, formato da Simy e Ounas. In mediana invece ballottaggio tra Zanellato e Benali

Inter, Darmian spera

Gol vittoria contro il Cagliari e gol vittoria contro il Verona. Momento magico per Matteo Darmian che a Crotone potrebbe avere una chance (sulla sinistra) dal primo minuto. Contre cambierà pochissimi e a meno di clamorose sorprese rivedremo Lautaro in coppia con Lukaku e la cerniera di centrocampo formata da Eriksen, Brozovic e Barella. L’unico che potrebbe insidiare seriamente uno dei tre (ovvero Eriksen) è Sensi

MILAN-BENEVENTO, sabato ore 20:45

Milan, Ibra pronto a tornare

Tempo di ritorni nell’XI titolare per un paio di elementi della rosa di Stefano Pioli. Ovviamente i fari sono puntati su Zlatan Ibrahimovic che, salvo sorprese, sarà la punta di riferimento. Attenzione però anche a Romagnoli che spera di ritrovare posto fisso in difesa (non gioca titolare da quasi due mesi). Per il resto ‘soliti noti’ anche se qualcuno potrebbe rischiare di iniziare dalla pachina. E’ un Milan in forte difficoltà e non possiamo escludere che Pioli conceda una pausa a qualcuno

Benevento, a San Siro mancheranno in tre

Non è un buon momento per Pippo Inzaghi e i suoi. Il tecnico giallorosso, in vista della trasferta a San Siro, deve anche fare i conti con le assenze. Oltre a Moncini, ai box da tempo, mancheranno anche Tuia, Letizia e Sau con quest’ultimo vittima di una lesione muscolare che gli fa chiudere anzitempo la stagione. In caso di difesa a 3 si scalda Caldirola con Improta che agirà da esterno sinistro di centrocampo. A proposito di mediana: c’è Schiattarella che potrebbe rappresentare un’opzione percorribile. In attacco dovremmo rivedere la coppia Gaich-Lapadula

LAZIO-GENOA, domenica ore 12:30

Lazio, idea Hoedt per Simone Inzaghi

La squalifica di Francesco Acerbi costringe Inzaghi a rivedere la linea a tre di difesa. Luiz Felipe è ancora assenta ma è prossimo al rientro (previsto per settimana prossima). L’idea di base è schierare Hoedt che, tra l’altro, è l’unico centrale di ruolo a disposizione. In passato abbiamo visto anche Parolo agire da difensore ma l’azzurro potrebbe dover sostituire Leiva che è sempre monitorato (si allena ma non prende parte alle partitelle). Davanti invece non ci sarà di nuovo Caicedo.

Genoa, assente il grande ex

Niente ritorno (da protagonista) in quel dell’Olimpico per Goran Pandev. Il macedone salterà infatti per squalifica la sfida contro la sua ex squadra. Davanti Ballardini ha comunque svariate opzioni. Scamacca pare certo del posto mentre Shomurodov prova ad insidiare Destro. In difesa rientra Radovanovic mentre in mediana non è escluso che l’idea Pjaca possa essere riproposta.

Al centro della difesa rientra Radovanovic, reduce dal turno di stop per squalifica, 

BOLOGNA-FIORENTINA, domenica ore 15

Bologna, niente ballottaggio in mediana

Quasi ad ogni giornata, in casa rossoblù, c’era da decidere la coppia di centrali davanti alla difesa. Dominguez però è out per il resto della stagione e la squalifica di Schouten rende tutto più semplice in termini di decisioni. Poli e Svanberg saranno al 99% titolari (il restante 1% va assegnato alla possibile sorpresa Baldursson). Dietro Tomiyasu è ancora più no che si mentre in avanti ci sono acciacchi fisici per Sansone. Palacio quindi sarà la punta con Barrow Esterno

Fiorentina, Bonaventura torna ma rischia la panca

In casa viola ai box ci sono sempre Kokorin e Borja Valero. Per il resto tutti a disposizione di Iachini che potrà contare anche su Bonaventura, di rientro dal turno di squalifica. ‘Jack’ però non è sicuro del posto: vista l’intercambiabilità dei centrocampisti viola è difficile pensare a un solo ballottaggio ma l’ex Milan, al momento è il maggior indiziato per partire dalla panchina. Altri dubbi sulle corsie esterne: con Martinez Quarta centrale di difesa, Caceres lotta con Venuti mentre Biraghi deve difensersi dall’attacco di Igor

NAPOLI-CAGLIARI, domenica ore 15

Napoli, Manolas e Ruiz i ‘nuovi volti’?

E’ una delle squadre più in forma del momento e Gattuso non vuole certo smarrire un trend che potrebbe portare gli azzurri in Champions. Pochi cambi in vista quindi per la delicata sfida contro un Cagliari che è reduce da un bel filotto di vittorie. In difesa rientra Manolas e attenzione al duello Mario Rui-Hysaj con il primo che potrebbe scavalcare il secondo. Oltre a Manolas, in mezzo dovremmo rivedere anche Fabian Ruiz con Bakayoko destinato alla panchina. Non tantissime le chance per Lozano. Qualcuna in più per Mertens anche se Osimhen resta in netto vantaggio sul belga.

Cagliari, c’è da sostituire Marin

Per un Nainggolan che rientra c’è un Marin assente. Porte girevoli in quel di Cagliari quanto a squalifiche: il ‘Ninja’ ha scontato la sua mentre Marin è stato fermato per un turno. Cragno si è negativizzato ma le notizie che arrivano dalla Sardegna dicono che anche contro il Napoli dovrebbe giocare Vicario con Cragno pronto da settimana prossima. Deiola potrebbe essere una soluzione percorribile in mediana (mantenendo Nandez esterno). L’alternativa è inserire Zappa a destra e accentrare lo stesso Nandez

SASSUOLO-ATALANTA, domenica ore 15

Sassuolo, Caputo e Raspadori ancora a parte

Se Cicco Caputo continua nel suo percorso di recupero, Giacomo Raspadori sperava di essere a disposizione di De Zerbi. Il giovane azzurrro però continua a lavorare a parte e quindi davanti spazio a Defrel. Sassuolo che recupera Djuricic che ha scontato il turno di squalifica. Traoré e Haraslin partono in svantaggio nei confronti dei compagni di reparto. In difesa stanno tutti bene ed è probabile che contro Gasperini, la linea difensiva neroverde torni a 4 con Kyriakopoulos favorito su Rogerio

Atalanta, Malinovskyi intoccabile?

Il rientro a tempo pieno di Hateboer pone qualche dubbio sul sistema di gioco che Gasperini adotterà contro il Sassuolo di De Zerbi. Il 4-2-3-1 è rodato ma il 3-4-1-2 è il sistema ‘storico’ e probabilmente si tornerà con la linea a 3. A sinistra riecco Gosens che ha scontato il turno di stop per squalifica. Su Muriel e Zapata pochissimi dubbi ma lo stesso si potrebbe dire anche per Malinovskyi che è diventato oramai un titolare a tempo (quasi) pieno. In caso di unico trequartista, sarà panchina per Pessina

UDINESE-JUVENTUS, domenica ore 18

Udinese, Musso squalificato. Braaf indisponibile

Novità ‘forzata’ nella porta dei friulani. Il giudice sportivo ha fermato per un turno Juan Musso e quindi in porta si rivedrà Scuffet. Linea mediana che dovrebbe essere già decisa con Arslan, Walace e De Paul a formare il terzetto di interni. Pereyra quindi agirà da trequartista. Un po’ di indisponibili in attacco: mancheranno infatti Nestorovski, che ha terminato in anticipo la propria stagione e Braaf che deve smaltire una distorsione al ginocchio

Juventus, Pirlo riabbraccia Chiesa

L’unico indisponibile è Demiral, per il resto Andrea Pirlo può contare su tutta la rosa. Chiaramente c’è da decidere il partner di CR7 (che è a secco di gol oramai da un bel po’). La rete contro la Fiorentina potrebbe valere per Morata una maglia da titolare. In fascia torna arruolabile Federico Chiesa che però al momento dovrebbe partire dalla panchina. In difesa la sensazione è che uno tra Bonucci e Chiellini rimarrà fuori dall’XI titolare. Cuadrado più ‘alto’ che ‘basso’

SAMPDORIA-ROMA, domenica ore 20:45

Sampdoria, monitorati in tre

Buone notizie per Claudio Ranieri in vista della sfida contro la ‘sua’ Roma. Il tecnico blucerchiato ha ricevuto aggiornamenti sulle condizioni di Keita, Candreva e Quagliarella, tutti non al meglio della condizione. Lo staff medico dice che per tutti non è nulla di serio e con tutta probabilità saranno a disposizione. Recuperato anche Torregrossa. In difesa Tonelli più di Yoshida, in mediana Ekdal è pronto ad affiancare Thorsby mentre davanti, per il momento ci sarà il solo Gabbiadini supportato da Ramirez

Roma, l’Europa League miete ‘vittime’

Il primo tempo della sfida contro il Manchester United ha aggiornato le presenze in infermeria. Veretout ha chiesto il cambio dopo appena 2 minuti. Fuori anche Pau Lopez e Bruno Peres. In difesa spazio probabile linea composta da Kumbulla, Mancini e Fazio. In mediana coppia forzata Villar-Diawara a meno che Fonseca non decida di arretrare Pellegrini o avanzare Cristante (ipotesi quest’ultima che prende sempre più piede). Sulla trequarti possibile nuova chance dall’inizio per Carles Perez

TORINO-PARMA, lunedì ore 20:45

Torino Nicola deve cambiare in mezzo

Le squalifiche contemporanee di Mandragora e Verdi costringono Nicola a ‘reinventarsi’ il centrocampo. Difficilmente in passato il tecnico aveva modificato due pedine in mezzo al campo ma adesso è necessario. Ci sono tre candidati per due maglie: a battagliare sono Linetty, Lukic e Baselli. Davanti sempre la coppia Sanabria-Belotti mentre nella linea a 3 difensiva Nkoulou non è apparso in formissima nelle ultime uscite. Potrebbe rischiare la panchina

Parma, Man KO. Stagione finita per lui

La situazione di classifica è estremamente compromessa per il Parma che a Torino non potrà contare si Dennis Man: l’esterno ha subito una lesione di alto grado ai flessori della coscia e non potrà quindi dare il proprio contributo da qui alla fine della stagione. Per Karamoh serviranno almeno altre 2 settimane di riabilitazione. A destra tripla opzione con Conti, Laurini e Busi che si giocano una maglia. Il centrocampo non dovrebbe subire modifiche mentre in attacco torna titolare Gervinho.

(Fonte SkySport)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home