Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento: le probabili formazioni

A causa della Pasqua le 10 partite in programma si giocheranno tutte domani

Apre la giornata Milan-Samp alle 12.30, poi avremo 7 partite alle 15, alle 18 il derby di Torino tra i granata e la Juventus.

Chiude Bologna-Inter alle 20.45.

Le ultime dai campi di allenamento così come riportate da Gazzetta.it

MILAN-SAMPDORIA (DOMANI, ORE 12.30)—  

Milan: Rebic recuperato al 100%. Ancora ai box Romagnoli e Calabria, che ne avranno ancora per una quindicina di giorni. Out anche Leao e Mandzukic (forse in gruppo la settimana prossima). Da valutare Brahim Diaz, reduce da un fastidio al piede, che dovrebbe andare in panchina.

Sampdoria: senza Torregrossa e con Keita non al top, spazio alla coppia Gabbiadini-Quagliarella. In mezzo, con Ekdal out, sarà Thorsby ad affiancare Silva. Solito dubbio Damsgaard-Jankto a sinistra.

ATALANTA-UDINESE (DOMANI, ORE 15)—   Atalanta: Gasperini recupera Gosens, ma non Hateboer. Resta aperto il ballottaggio per la porta tra Gollini e Sportiello, ma il primo è favorito. Solita abbondanza in attacco: una maglia se la giocano Ilicic e Muriel, l’altra andrà a uno tra Malinovskyi e Pasalic. Dopo il tampone negativo, Pessina e Toloi oggi dovrebbero tornare a lavorare in gruppo, previo ok dell’Ats di Bergamo.

Udinese: Gotti dovrebbe riproporre il 3-5-1-1, con Forestieri alle spalle dell’unica punta Llorente, in vantaggio su Okaka. Recuperato Samir, ma in difesa dovrebbero giocare Becao, Nuytinck e Bonifazi.

BENEVENTO-PARMA (DOMANI, ORE 15)—   Benevento: Schiattarella rientra dalla squalifica e si riprende il posto a scapito di Viola, mentre in difesa potrebbe anche essere confermato Caldirola con Glik in panchina. In attacco Inzaghi orientato a schierare la coppia Gaich-Lapadula, con Ionita a sostegno e Caprari dalla panchina. Depaoli è recuperato e gioca.

Parma: in attacco resta fuori Inglese, migliora Cornelius ma dovrebbe essere confermato Pellé sostenuto da Karamoh e Gervinho. In regia ancora Brugman, con Kucka e Hernani mezze ali e l’esclusione di Kurtic. Bani centrale di difesa insieme a Osorio.

CAGLIARI-VERONA (DOMANI, ORE 15)—   Cagliari: Ceppitelli recupera per la panchina, ma sarà Walukiewicz a completare la difesa a tre con Rugani e Godin. Duello apertissimo in attacco tra Simeone e Pavoletti, con il secondo favorito.

Verona: sarà ancora Lasagna ad agire da centravanti con il sostegno di Zaccagni e Barak. Faraoni e Lazovic sulle fasce, con Dimarco in panchina. Difesa composta da Lovato, Magnani e Ceccherini. Non sarà convocato Kalinic.

GENOA-FIORENTINA (DOMANI, ORE 15)—   Genoa: Ballardini darà fiducia a Destro in attacco, corsa a tre tra Shomodurov, Scamacca e Pjaca per affiancarlo. Per il resto non sono previste novità, con Badelj in regia affiancato da Zajc e Strootman e la solita difesa di veterani Masiello-Radovanovic-Criscito.

Fiorentina: Iachini ripartirà dalla coppia d’attacco Vlahovic-Ribery, dal ritorno di Biraghi a sinistra e dal rientro di Amrabat in mezzo al campo a scapito di Castrovilli, con la conferma di Bonaventura. Martinez Quarta confermato in difesa assieme a Milenkovic e Pezzella.

LAZIO-SPEZIA (DOMANI, ORE 15)—   Lazio: Acerbi in difesa dovrebbe essere affiancato da Radu e Patric, favorito su Musacchio. In attacco il partner di Immobile sarà Correa, con Muriqi e il recuperato Caicedo pronti a entrare nella ripresa. Ansia per Luis Alberto, che ha accusato un problema alla caviglia. Se lo spagnolo non ce la fa pronto Pereira.

Spezia: Provedel ed Estevez si sono negativizzati, ma dovrebbero giocare Zoet in porta e Leo Sena a centrocampo. In avanti il favorito da centravanti è Piccoli, ai suoi lati Gyasi e Verde. Incertezza in difesa, dove potrebbero rientrare Chabot e Bastoni.

NAPOLI-CROTONE (DOMANI, ORE 15)—   Napoli: restano indisponibili Ospina e Demme oltre a Ghoulam e Zielinski. Davanti Politano e Osimhen favoriti su Lozano e Mertens. In difesa, squalificato Koulibaly, spazio a Manolas e Maksimovic.

Crotone: lo squalificato Petriccione sarà rimpiazzato in regia da Benali, con Cigarini che si rivede in panchina. Problemi muscolari per Ounas, che inizierà tra le riserve: spazio a Di Carmine accanto a Simy.

SASSUOLO-ROMA (DOMANI, ORE 15)—   Sassuolo: emergenza totale per De Zerbi. Al momento la disponibilità di Berardi e Caputo appare molto improbabile e il tecnico dovrà inventarsi l’attacco. Possibile chance dal 1’ per Oddei e Raspadori, con Traore e Boga dalla panchina e Lopez trequartista. Non finisce qui, perché Locatelli e Ferrari, reduci dalla convocazione con l’Italia, staranno fuori per precauzione. Si va verso un centrocampo Obiang-Magnanelli.

Roma: restano fuori Veretout, Mkhitaryan e Smalling, con Cristante che recupera ma dovrebbe andare in panchina. Emergenza in difesa, con Fonseca che dovrà arretrare Spinazzola nei tre assieme a Fazio e Mancini. In avanti gioca Borja Mayoral, sostenuto da Pedro e Carles Perez. Pellegrini in mediana con Diawara.

TORINO-JUVENTUS (DOMANI, ORE 18)—   Torino: in difesa fuori Nkoulou e Lyanco. Sarà Buongiorno ad affiancare Bremer e Izzo, con Ansaldi e Murru sulle fasce (Singo out per un paio di settimane). Si va verso un 3-4-3, con Verdi e Sanabria accanto a Belotti in attacco.

Juventus: Dybala sarebbe disponibile per la panchina, ma lui, Arthur (comunque out) e McKennie vanno verso l’esclusione per motivi disciplinari. Fuori anche Demiral e Bonucci per Covid, in difesa spazio a Chiellini con De Ligt. Si spera inoltre che il focolaio che ha interessato la Polonia risparmi Szczesny (negativo all’ultimo giro di tamponi). Altrimenti toccherebbe al terzo portiere Pinsoglio vista la squalifica di Buffon.

BOLOGNA-INTER (DOMANI, ORE 20.45)—   Bologna: la squalifica di Palacio elimina i dubbi. Alle spalle di Barrow giocheranno Skov Olsen (in vantaggio su Orsolini e grande protagonista con la sua Danimarca), Soriano e Sansone. Skorupski positivo al Covid: al suo posto il giovane Ravaglia favorito sul veterano Da Costa.

Inter: Handanovic è tornato negativo al Covid e sarà regolarmente in porta. Ottime notizie anche da De Vrij, che si è negativizzato. Ora Conte dovrà valutare se impiegarlo subito o dare spazio a Ranocchia. Eriksen è reduce dagli impegni con la Danimarca e potrebbe andare in panchina a vantaggio di Gagliardini, ma il danese resta comunque favorito nel ballottaggio.

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home