Connect with us

home

Ricordate Alessio Cerci? L’Arezzo lo mette fuori squadra: si chiude la parabola di colui che lasciò l’Italia per giocare “nel calcio che conta”…

Altro flop per Alessio Cerci che è stato messo fuori squadra dall’Arezzo, squadra penultima in classifica nel girone B della Serie C

Un tempo, insieme a Ciro Immobile, portò il Torino in Europa dopo 19 anni e si guadagnò la convocazione per il Mondiale.

Subito dopo Il trasferimento all’Atletico Madrid con la fidanzata che sfidò tutti lanciando il famoso ” addio a tutti, noi ce ne andiamo a giocare nel calcio che conta” e li arrivò anche il primo gol in Champions.

Poi, come ricorda il Corriere della Sera, una lunga discesa, che non sembra terminata.

In pochi mesi, a cavallo dell’estate 2014, la carriera di Alessio Cerci ha preso una strada molto diversa da quella che lui stesso si aspettava. Un declino che lo ha portato, sei anni dopo, a ottobre 2020, a ritrovarsi senza squadra e firmare un triennale con l’Arezzo in serie C ma non ha mai inciso e nei giorni scorsi è stato addirittura messo fuori squadra.

Ad accendere gli animi è stata un’entrata in scivolata subita da Cerci in allenamento da un compagno più giovane. Un intervento forse duro ma privo di cattiveria, assicurano da Arezzo. La reazione e la lite hanno portato a un confronto con i dirigenti, dal quale è nata l’ennesima discussione da quando l’esterno d’attacco mancino, 33 anni, ha firmato con il Cavallino.

Stavolta il club ha usato il pugno duro e l’ha escluso una volta per tutte dal gruppo. È stato l’ultimo di una serie di atteggiamenti sopra le righe, raccontano dalla Toscana, di un calciatore che non sembra essersi ancora calato nella realtà della serie C, compresa qualche risposta di troppo nei confronti dell’allenatore.

Certo non è stato aiutato dalla condizione fisica, inizialmente precaria, né dai problemi alle ginocchia che si porta dietro da tempo. Vederlo allenarsi da solo non dev’esser facile nemmeno per l’Arezzo, penultimo nel girone B di Serie C, che ai suoi gol si aggrapperebbe volentieri per chiudere un’annata turbolenta, in cui ha cambiato tre allenatori.

(Fonte Corriere della Sera)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home