Connect with us

home

Diritti Tv, il grande giorno è arrivato: Dazn ce la farà?

Il grande giorno dell’assegnazione dei diritti tv potrebbe finalmente essere oggi

Potrebbe, come scrive Gazzetta.ti perché il condizionale d’obbligo: le ultime assemblee di Lega sono state segnate dalla spaccatura dei club in due diversi schieramenti, con tensioni, scambi di accuse, minacce di cause risarcitorie.

Una certezza c’è: la scadenza delle due offerte sul tavolo, da Dazn e Sky, è stabilita nel 29 marzo, lunedì prossimo. Una deadline da non oltrepassare per non correre il rischio di un nuovo bando d’asta, riformulato in tempi ristretti e destinato a ottenere offerte al ribasso.

Così, se anche oggi non arrivasse la delibera per l’assegnazione c’è tempo per aggiornarsi e non oltrepassare il limite: il presidente di Lega Dal Pino terrà aperta l’assemblea fino a che non si otterrà la maggioranza, prevedendo nuovi appuntamenti prima del termine di fine mese.

Per la vendita dei pacchetti, come per qualsiasi altra decisione, servono 14 voti; Dazn ne ha ottenuti 11 in tutte le precedenti votazioni tranne che nell’ultima, quando le preferenze erano scese a 10 per l’uscita di scena del Cagliari, pronto a rientrare.

Una maggioranza esiste, schierata in favore di Dazn (con 840 milioni la proposta più ricca per sette gare in esclusiva e tre in co-esclusiva), ma necessita di un numero preciso di sostenitori: ai 10 che hanno votato a favore anche nell’ultimo appuntamento (Atalanta, Fiorentina, Verona, Inter, Juventus, Lazio, Milan, Napoli, Parma e Udinese) si aggiungono anche altri sì dai 9 club (Genoa, Roma, Torino, Benevento, Bologna, Crotone, Sampdoria, Sassuolo, Spezia) che finora avevano preferito astenersi per strategia.

L’obiettivo era riportare d’attualità l’offerta dei fondi, che anche di recente hanno confermato l’interesse alla partnership con la Lega. Ma oggi la priorità è riconosciuta nella cessione dei diritti televisivi: così è possibile che già in giornata (assemblea in video-collegamento dalle 15) o in uno dei prossimi appuntamenti ravvicinati venga raggiunta la somma necessaria.

Sull’offerta di Sky, che ha comunque qualche sponsor, pesa l’interrogativo sulla possibile ammissibilità: la proposta è giudicata condizionata a una particolare modalità di realizzazione del canale Lega. Sky si aspetta invece che l’offerta venga portata in assemblea, la stessa che deciderà se farla oggetto di votazione o meno.

Resta sempre in gara per la co-esclusiva delle tre partite restanti.

La cessione dei tre pacchetti nazionali animerà la discussione ed è ciò che interessa ai tifosi che seguono il campionato: presto conosceranno l’esito della discussione, e dunque attraverso quali canali e piattaforme potranno seguire le partite di A.

(Fonte Gazzetta.it)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home