Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento: le probabili formazioni

La Serie A è pronta a ripartire con nove sfide in programma

Ecco quindi la nostra consueta panoramica sulle 18 squadre di A impegnate tra sabato pomeriggio e domenica sera con le ultimissime dai campi di allenamento così come riportate da SkySport

 SPEZIA-PARMA, sabato ore 15

Spezia, Nzola torna dall’inizio

Italiano ha quasi tutta la rosa a disposizione e le opzioni sono varie in ogni reparto, soprattutto in difesa dove sono rientrati dalla squalifica Erlic e Bastoni. Il recupero di Terzi aumenta la lotta interna per i due posti da titolare al centro. Chabot non è al sicuro così come Estevez a centrocampo e Agudelo in attacco. Nzola è arruolabile e il suo impiego dal primo minuto dipenderà da come Italiano inquadrerà la sua situazione di minutaggio spendibile durante la gara. Al momento pare proprio che l’idea sia quello di riproporlo nell’XI titolare. In mediana altro rischio panchina per Pobega con Estevez favorito.

Parma, due squalificati per D’Aversa

Ducali che andranno a La Spezia senza Bani in difesa e Brugman a centrocampo. Entrambi sono stati fermati dal giudice sportivo. In attacco Mihaila viaggia verso la conferma. Bruno Alves e Osorio si contendono un posto in difesa, al momento c’è il secondo in pole. Hernani può tornare titolare in mediana ma nulla è sicuro, anzi, le quotazioni di Cyprien sono in veloce risalita. Altro ballottaggio quello tra Man e Karamoh. Non convocati Zirkzee (lombalgia) e Gervinho (problema ai flessori) che si sono fermati in allenamento.

BOLOGNA-LAZIO, sabato ore 18

Bologna, fuori Tomiyasu

Sinisa Mihajlovic poteva contare sul rientro di Dijks sulla corsia sinistra. Da quella parte c’è Hickey squalificato e il ritorno del terzino olandese capita a fagiolo. Il tecnico rossoblù, sull’altro versante, deve fare i conti con il forfait di Tomiyasu, il giocatore di movimento più presente del campionato. Il giapponese ha accusato un fastidio muscolare e De Silvestri è in rampa di lancio per sostituirlo (anche Mbaye ha qualche speranza). In mediana piace la coppia Svanberg-Dominguez con Schouten destinato a partire dalla panchina ma occhio anche sulla trequarti con Skov Olsen che duella con Orsolini per una maglia da titolare.

Lazio, ballottaggio Patric-Musacchio

Tre assenti in casa Lazio ma pian piano Inzaghi recupera altri ‘pezzi’ dello scacchiere (a partire da Strakosha). Oltre a Radu e Luiz Felipe, che sono ai box già da un po’, mancherà lo squalificato Escalante. In difesa Hoedt ritrova spazio e c’è un ballottaggio tra Patric e Musacchio. In attacco Caicedo recuperato ma salvo sorprese si accomoderà in panchina. Correa è favorito ma Muriqi ha qualche possibilità. A destra rientra Lazzari, sull’altro versante c’è Marusic in pole su Lulic.

VERONA-JUVENTUS, sabato ore 20:45

Verona, pochi dubbi per Juric

Il rientro di Federico Dimarco dalla squalifica rende ancora più certa buona parte dell’XI titolare che Juric schiererà contro la Juventus. L’ex Inter e Parma dovrebbe fare parte del trio difensivo. Più remota (ma non totalmente da escludere) la possibilità che Dimarco torni a fare l’esterno di centrocampo ‘panchinando’ Lazovic. Cetin dopo la non esaltante prestazione di settimana scorsa non è dato tra i favoriti per una maglia dal primo minuto.

Juventus, tante assenze per Pirlo

Formazione quasi forzata per Andrea Pirlo che non recupera nessuno degli elementi presenti in infermeria. In più c’è Danilo squalificato e le opzioni di formazione sono sostanzialmente due: o difesa a 3 con Chiesa e Bernardeschi esterni, oppure restare a 4 con Dragusin titolare. Difficile infatti che uno tra Frabotta e Alex Sandro possa essere dirottato a destra. In attacco ci sarà ancora Kulusevski con Cristiano Ronaldo. In mediana coppia Bentancur-Rabiot in caso di 4-4-2, aggiunta di McKennie con la linea a 5.

SAMPDORIA-ATALANTA, domenica ore 12:30

Sampdoria, problema per Colley

Assente certo in casa blucerchiata sarà Adrien Silva, squalificato. A lui si aggiungono anche Torregrossa e Omar Colley; quest’ultimo si è fermato in settimana per un fastidio muscolare. Ranieri pare orientato a riproporre un 4-4-1-1 con Tonelli centrale e Damsgaard alle spalle di Keita. In mezzo al campo Thorsby dovrebbe affiancare Ekdal con Jankto sulla corsia sinistra

Atalanta, nessuna lesione per Zapata

Da Zingonia arrivano buone notizie per Duvan Zapata che ha dovuto alzare bandiera bianca nel primo tempo della gara di Champions contro il Real. Il colombiano salterà la partita contro la Samp ma nel giro di qualche giorno potrà tornare a lavorare in gruppo. L’esito della risonanza ha escluso lesioni muscolari, si tratta solo di una vecchia cicatrice che dà fastidio al giocatore. Pessina è quasi sicuro del posto e prende piede anche l’ipotesi del contemporaneo utilizzo di Malinovskyi e Miranchuk. Questa soluzione lascerebbe in panchina Ilicic. In difesa out per squalifica Djimsiti, spazio quindi a Palomino.

CROTONE-CAGLIARI, domenica ore 15

Crotone, Luperto recupera. Stroppa torna a 3

Ci sono già un bel po’ di certezze in casa Crotone. Partiamo dall’attacco con il duo Ounas-Di Carmine che viaggia verso la conferma. Stroppa, dopo aver testato il 4-4-2 settimana scorsa, dovrebbe tornare a 3 dietro. In difesa c’è da monitarare la situazione di Luperto che contro la Juventus ha accusato un trauma contusivo al tendine d’Achille sinistro. L’ex Napoli però ce la dovrebbe fare. In mediana pronto Cigarini, sulla destra in pole c’è Molina

Cagliari, Semplici riparte dal 3-5-2

Chiuso il capitolo Di Francesco, si apre la nuova avventura in terra sarda di Leonardo Semplici. Tanta curiosità intorno alla sua prima formazione. Ci saranno promossi e bocciati? Stando alle ultime, l’ex tecnico della Spal dovrebbe optare per una formazione che non si discosterà molto da quella delle ultime (sfortunate) uscite. Difesa a tre con Ceppitelli, Godin e Rugani. Nainggolan dovrebbe agire da centrale di centrocampo con Marin e Nandez ai suoi lati. Davanti Joao Pedro tornerà a fare la seconda punta pura con Simeone favorito su Pavoletti

INTER-GENOA, domenica ore 15

Inter, Darmian favorito

Antonio Conte, dopo la vittoria-allungo nel derby, non vuole perdere terreno ma continuare la marcia da prima della classe. Il tecnico nerazzurro ci ha più volte dimostrato di non essere propenso al turnover anche in quelle gare che sulla carta potrebbero essere utili per far tirare il fiato a qualcuno. Riposo forzato per per Hakimi che è squalificato. Sulla destra si candida Darmian. Vidal andrà in panchina mentre in attacco Sanchez può giocarsela con Lautaro ma è l’argentino ad essere ancora avanti nella gerarchia

Genoa, ‘traffico’ in attacco

Un problema alla coscia non permetterà a Luca Pellegrini di prendere parte alla trasferta di Milano. Niente insidie quindi per Czyborra che sarà titolare sull’out sinistro. Poco o nulla dovrebbe cambiare tra difesa e centrocampo: Goldaniga spera di riconquistare una maglia da titolare ma non sarà cosa semplice. In attacco si candidano di fatto tutti e nessuno può essere già escluso dalla lotta. Destro, dopo la scorpacciata di gol tra dicembre e fine gennaio, è a secco da 3 gare. Pandev vorrebbe essere protagonista nel suo vecchio stadio: Scamacca e Shomurodov sono stati importantissimi nel pareggio contro il Verona. Insomma, il rebus è, per ora,  di difficile soluzione

UDINESE-FIORENTINA, domenica ore 15

Udinese, Pereyra out. Okaka in ballottaggio

Tra ritorni e defezioni deve ancora prendere totalmente forma l’XI titolare di Luca Gotti. Contro la Fiorentina mancheranno sicuramente Pereyra e Zeegelaar entrambi fermati dal giudice sportivo. A sinistra quindi c’è la candidatura di Ouwejan ma anche la possibilità di un ‘dirottamento’ di Stryger Larsen. Monitorato Walace che deve recuperare da un piccolo fastidio fisico. In mezzo possibile che possa anche partire dall’inizio Makengo. In attacco duo Llorente-Nestorovski con Okaka in ballottaggio con lo spagnolo.

Fiorentina, si ferma Kouamé

Prandelli ritrova Ribery, tornato ad allenarsi con i compagni, ma perde Kouamé: lesione di primo grado a carico del bicipite femorale sinistro. L’ex Genoa si aggiunge a Bonaventura tra gli indisponibili. A Udine possibile conferma per Martinez Quarta con l’inserimento a centrocampo di Castrovilli, protagonista (partendo dalla panchina) della gara di settimana scorsa contro lo Spezia. Dicevamo del recupero di Ribery che viaggia verso una quasi sicura convocazione. Lui e Kokorin difficilmente potranno giocare insieme. Pronta quindi un’eventuale staffetta per spalleggiare Vlahovic.

NAPOLI-BENEVENTO, domenica ore 18

Napoli, ancora problemi per Osimhen

Il trauma cranico riportato settimana scorsa ha tenuto fuori Osimhen dalla gara contro il Granada che è costato al Napoli l’eliminazione dall’Europa League. Il nigeriano non ha ancora smalitito il problema e con ogni probabilità non sarà a disposizione per la sfida tutta campana con il Benevento. Uomini contati quindi per Gattuso che spera nel recupero di Demme. Mertens non ha ancora un buon minutaggio nelle gambe. Possibile quindi che in attacco possano giocare Politano e Insigne e che si ricorra ancora alla difesa a 3 vista giovedì

Benevento, c’è Caldirola con Tuia

Squalificato Kamil Glik si apre un buco nella difesa della squadra di Pippo Inzaghi. Candidato numero uno per rimpiazzare il polacco, e affiancare Tuia, è Luca Caldirola che era sceso nelle gerarchie difensive dopo essere tornato dall’infortunio. In infermeria resta Iago Falque ma occhio anche alle condizioni di Improta che non è al meglio. Pronto nel caso Viola che agirebbe sulla trequarti al fianco di Caprari

ROMA-MILAN, domenica ore 20:45

Roma,  Dzeko out

Il bosniaco sarà sostituito da Borja Mayoral mentre in difesa dovrebbe rivedersi Cristante con Mancini e Spinazzola a meno che Kumbulla non recuperi entro sabato. Se così fosse, l’ex Verona si sistemerebbe in difesa con Spinazzola esterno e Bruno Peres che scivolerebbe in panchina

Milan, Bennacer non recupera

Due pareggi in Europa League e due sconfitte in campionato. Non è certo un buon momento per il Milan di Pioli che nel posticipo avrà un cliente davvero difficile. A Milanello fari puntati su Bennacer che però salvo miracolosi recuperi, salterà anche la trasferta di Roma. Al fianco di Kessié resta favoritissimo Tonali che giovedì, al pari di Kjaer, è rimasto in pachina per tutti i 90′ minuti della sfida contro la Stella Rossa. Sulla trequarti dietro a Ibra, Saelemaekrs a destra e Calhanolu al centro. Sulla sinistra invece duello Rebic-Leao con il primo in vantaggio anche in virtù della partenza da titolare del portoghese in coppa

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home