Connect with us

home

Le italiane penalizzate dagli arbitri in Champions: ma è solo un modo per nascondere la mediocrità del nostro calcio

In Porto-Juve: in chiusura di partita, 2-1 per i lusitani, l’arbitro Del Cerro Grande non valuta da rigore il contatto in area di rigore tra Zaidu e Cristiano Ronaldo. Il numero 7 bianconero protesta invano, così Pirlo nel dopo-partita: “Mi sembra sia rigore netto, l’arbitro ha detto che la gara era finita e non era il caso di rivedere l’episodio al VAR”.

Anche la Lazio si sente penalizzata, come ha detto Simone Inzaghi dopo l’1-4 casalingo contro il Bayern Monaco: “Quello che posso dire è che probabilmente c’era anche un rigore a favore nostro sull1-0”. Il tecnico biancoceleste si riferisce all’azione del 18′ del primo tempo, sullo 0-1, quando la gamba destra di Boateng e quella sinistra di Milinkovic-Savic vengono a contatto in area, niente però che l’israeliano Grinfeld valuti falloso, alla pari del collega in sala VAR Munuera.

Per l’Atalanta ieri il match è cambiato dopo 17 minuti, cioè quando Freuler ha steso Mendy prima di entrare in area di rigore. In questo caso i nerazzurri protestano per l’espulsione del centrocampista, ritenuta eccessiva, durissimo Gasperini: “Non distinto un contrasto da un fallo”.

Quello che fa specie è come, in nessuno dei tre casi, gli arbitri non vengano chiamati dalla sala VAR per rivedere le azioni incriminate.

Si, ma questo è solo un modo per nascondere le magagne: la Juventus, rigore a parte, ha disputato una pessima gara contro una squadra inferiore a lei in tutto ed ha meritatamente perso perché se avesse pareggiato i lusitani che hanno dominato la gara per gran parte del match ne sarebbero usciti scontenti.

La Lazio, beh, che dire: se ci si lamenta per un rigore non dato in una partita fra due squadre di mondi diversi, allora ci arrendiamo: 4-1 finale, almeno 3 reti evitate da Reina e un predominio schiacciante dei bavaresi che sembra un partita fra una squadra campione del mondo e una di serie D e ce la prendiamo per un rigore non dato?

E l’Atalanta? Presa a pallate, schiacciata in un catenaccio infinito dai ragazzini del Real Madrid e si lamentano per una espulsione che a termini di regolamento forse c’era pure?

Il dubbio ci viene: non è che le nostre migliori squadre corrispondano a quelle di metà classifica dei campionati più importanti?

In Europa, in questo turno d’andata, abbiamo rimediato 4 sconfitte, 1 pareggio e 1 vittoria.

Abbiamo battuto solo il Braga, pareggiato con Stella Rossa, perso con Porto, Granada, ragazzini del Real Madrid, Bayern a parte pure sconvolto da tante assenze…

E si, ma la colpa è degli arbitri e del Var….

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home