Connect with us

home

Genoa, Ballardini: “Ottimo secondo tempo ma dobbiamo migliorare”

L’allenatore soddisfatto del punto

Dopo il pareggio contro la Lazio il tecnico rossoblù Davide Ballardini, sicuramente soddisfatto del punt ottenuto ha parlato ai microfoni di Genoa Channel: “Il Genoa è partito timido ma via via è stato più squadra, sempre più padrone con la palla e le premesse si erano già viste alla fine del tempo. Il Genoa poi ha fatto un grandissimo secondo tempo, da squadra, con qualità, tutti molto coinvolti e molto bravi nelle due fasi di gioco.

Destro e Shomurodov le due sorprese di oggi?
“No perchè noi li vediamo tutti i giorni, siamo qua da quasi due settimane. Destro lo conosciamo tutti, il piacere è vederlo per tutta la partita: attaccare, difendere. Questo è il piacere che abbiamo noi quando vediamo Mattia. Eldor in allenamento vediamo che ha grandi qualità. Durante gli allenamenti mostrano le loro doti

Che effetto le ha fatto tornare al “Ferraris”?
“Senza pubblico niente. Non è il ‘Ferraris’. La differenza al ‘Ferraris’ la fa il pubblico perchè ti vuole bene, ti incita, ti sostiene e ti spinge. Sono tante le cose buone che i nostri tifosi fanno quando sono presenti.

Cosa è cambiato?
“Vedi una squadra che si aiuta, un atteggiamento che ti dà soddisfazione. Fanno delle corse che se non ne basta una ne fanno un’altra. E’ questo lo spirito giusto. Questo è quello che si nota in positivo. Quando hai la palla devi gestirla bene. Dobbiamo migliorare in entrambe le fasi.

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home