Connect with us

home

La mamma di Zaniolo: “Sara è stata trattata come una figlia in casa nostra”

La mamma è intervenuta per fare chiarezza

Francesca Costa, madre di Nicolò Zaniolo, è intervenuta ai microfoni di Radio Radio per far chiarezza su quanto successo al classe ’99 negli ultimi giorni, dopo la notizia della gravidanza dell’ex Sara Scaperrotta e della relazione con Madalina Ghenea:

“Sta succedendo un polverone dal quale non volevamo uscire in questo modo. Avremmo voluto uscire per vie legali per le dichiarazioni di questa fantomatica zia che volevamo conoscere il nome perché ci sono parecchi punti da rivedere. Nicolò non fa gossip e non gli interessa nemmeno farli. Volevamo mantenere un’altra linea. Ma sentendo queste ulteriori uscite di questi giornalisti non mi sono sentita di rimanere in silenzio soprattutto quando si dice che la famiglia non è vicino al figlio. E’ stata definita una situazione disgustosa e disumana. Sara è sempre stata trattata come una figlia soprattutto da me perché ho vissuto con lei anche la pandemia. Noi non l’abbiamo cacciata di casa come è venuto fuori, vorrei per lei o chi per essa venisse da noi a dirci in faccia che noi abbiamo trattato questa ragazza così perché il giorno che noi siamo tornati giù da Spezia Nicolò ci ha detto del bambino e lui lo sapeva da qualche giorno. Noi siamo corsi giù perché era disperato e piangeva. Lui discuteva con Sara perché si sentiva di non essere più innamorato di lei. Quando siamo tornati giù Sara era già pronta ad andare via, ci siamo fermati e abbiamo parlato in modo tranquillo. Lei aveva detto che l’indomani sarebbe andata dal ginecologo e le ho detto che l’avrei anche accompagnata per vedere la situazione. Lei mi aveva detto che andava bene, con tutto che aveva discusso con Nicolò, si erano lasciati, gli ho detto che sarei andata con lei. Da quel giorno lì le scrivo se andavo con lei e ha detto che andava da sola. Le dico che non volevo assillarla ogni 5 minuti con questa situazione, quando avrebbe fatto la visita sarebbe potuta passare perché io per lei c’ero. Non l’ho mai più sentita. La sera dopo è passata con il padre e il fratello a prendersi le cose. Quando due persone si lasciano e la casa è del fidanzato bisogna comunque ritornare a casa sua. La casa doveva rimanere a Nicolò perché deve continuare il suo lavoro a Roma ma non è stata mai cacciata da nessuno. Lei ha bloccato Nicolò e poi lui a lei su Instagram. . Sarà sicuramente la foga del momento che li ha fatti bloccare entrambi. Nicolò diceva al padre di chiamare il padre di Sara per sentire come stava, cosa che ha fatto. Sara 7 mesi fa ha abortito? Sì è vero, anche lì ci sono state delle situazioni non piacevoli e si sono lasciati. Sara, un mese prima di venire a sapere che aspettava il figlio, mi disse ‘per fortuna che era andata così l’altra volta perché mi sto rendendo conto che Nicolò a gestire è difficile, per fortuna che abbiamo preso questa decisione perché non siamo ancora pronti e maturi’. Poi loro sono andati a vivere insieme, io non c’ero più. Poi si è reso conto che non riusciva ad andare d’accordo con questa ragazza perché Nicolò anche ha un caratterino e da gestire è impegnativo. Hanno capito tutti e due che non era giusto. I primi messaggi tra lui e lei non li conosco, lei dice che lui era contento di avere un figlio. Ma penso sia stata l’euforia di un momento, altrimenti non ci chiama disperato chiedendoci di venire da Spezia. Si è accorto di una cosa più grossa di lui. Le responsabilità che vuole prendersi non sono quelle che dice la zia. È una cosa che due ragazzi non hanno gestito al meglio, ma se fosse successa a un ragazzo comune non avrebbe avuto questo clamore. Inveiscono tutti su una cosa: non abbiamo cambiato casa per scappare da Sara o avevamo paura di qualche sua presenza sotto casa. Sara, se parliamo di messaggi, ha gli sms di mio marito che le manda le foto della nuova casa chiedendole se poteva piacerle. Era il secondo infortunio in quella casa, per una questione di superstizione abbiamo cambiato. Come si è operato in Austria anziché a Roma. Sara sapeva benissimo, sarebbero dovuti andare loro a vivere lì. Poi tra loro è finita ma noi abbiamo cambiato lo stesso. Sono dichiarazioni false, non volevamo dirlo in maniera diretta ma volevamo andare per vie legali. Sono dichiarazioni anonime, questa è una zia che non so chi sia.”

Da quant’è che erano in crisi? 

“Che io sappia da qualche settimana. Il giorno preciso non lo so. Ai fini della storia mio figlio ha detto che non la amava più. Perché lei non dice che ha scritto una stupidata quando ha detto che ci siamo nascosti? Sara ha le foto della casa. Questo è gossip spicciolo, vuole uno scontro così. Lei verrà querelato, faccia pure gossip. Tutte le dichiarazioni di Nicolò sono state fatte in presenza del suo agente”.

Sulla sua nuova relazione con Madalina Ghenea?

“Non siamo d’accordo con la frequentazione che sta avendo Nicolò. Non è facile dire certe cose ad una ragazzo di 21 anni, noi cerchiamo di farlo ragionare. Purtroppo la notizia è uscita, e non possiamo farci nulla”

Come seguirete ora il ragazzo?

“Dopo un infortunio devi essere psicologicamente sereno, e questa situazione non ha creato serenità. Quando le cose saranno più tranquille si cercherà di recuperare il rapporto con Sara per il bambino, che in questo non c’entra nulla.“.

Il rischio è che qualcuno voglia rovinare la carriera al ragazzo…

“Noi abbiamo proprio questa paura qua, cerchiamo di seguirlo il più possibile. Gestire Nicolò non è facile, ha 20 anni.”

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home