Connect with us

calcio estero

The Best FIFA Football Awards 2020 – Le Dichiarazioni dei protagonisti della Bundesliga

Dichiarazioni su Robert Lewandowski

 

Benjamin Pavard, FC Bayern München

“Gioca ai massimi livelli da molto tempo. La scorsa stagione è riuscito a vincere tutti quei trofei. Per me è al momento il miglior numero nove al mondo”. È bravo nell’azione, è bravo sui movimenti aerei, è bravo con entrambi i piedi. È davvero un attaccante completo. È un vero piacere giocare al fianco di giocatori del genere”.

 

Julian Nagelsmann, Allenatore RB Lipsia

“Ha avuto per anni una media realizzativa straordinaria. Credo che abbia anche adattato un po’ il suo gioco negli ultimi tempi ed è diventato più disponibile a ricevere il pallone a centrocampo, evolvendosi dal classico centravanti che era due o tre anni fa. È bravo con la palla, guida il “gegenpressing” in ottima maniera. Anche alla sua età, dove non ci si aspetta necessariamente che si evolva, lui è migliorato cambiando, soprattutto nell’ultimo anno. Se lo merita”.

 

Edin Terzić, Allenatore Borussia Dortmund 

“Vorrei fare le mie congratulazioni… Perché se lo merita. Ci sono molti giocatori che lo meritano, ma lui l’ha vinto per la prima volta e credo che siano anni ormai che giochi a tali livelli, mai infortunato, sempre un giocatore essenziale, sempre a segno. E penso che se lo meriti”.

 

Lothar Matthäus, vincitore Pallone D’Oro 1990

“Robert, congratulazioni per essere stato nominato Best FIFA Men’s Player. So come ci si sente. Te lo sei guadagnato e non solo perché hai segnato così tanti gol in Bundesliga o in Champions League o in Coppa DFB. No, sei diventato una vera personalità dell’FC Bayern. Anni fa eri il capocannoniere e ora sei un leader, un modello, uno che lavora in difesa, che sa valorizzare un compagno di squadra. Tutto questo ti rende il giocatore perfetto. Sono contento per te perché era ora che un giocatore del Bayern fosse di nuovo incoronato miglior calciatore del mondo e tu hai dato un contributo enorme al successo della squadra negli ultimi anni. Quest’anno sei stato fenomenale. Quindi, congratulazioni Robert e un brindisi per questo traguardo”.

 

Lucas Alario, Bayer 04 Leverkusen

“Sì, ci sono grandi giocatori, ma penso che per l’anno che ha avuto, oltre a segnare tanti gol, a vincere titoli, oggi penso che sia uno dei giocatori migliori e più completi nella sua posizione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dichiarazioni su Manuel Neuer

 

Benjamin Pavard, FC Bayern München

“Quando mi trovo sul punto di poter segnare in allenamento, ho l’impressione che non ci sia spazio per poter fare gol in porta, perché riesce a riempire tutto lo specchio. Riesce a usare le gambe in ogni modo per fermare i tiri, è straordinario con le mani; alla fine ha tutta la porta coperta, oltre ad essere un leader, sia in campo che fuori. Per me è il miglior portiere del mondo. Gioca sia per la Germania che per il Bayern e ha anche vinto tutto. Inoltre è un piacere giocare con Manu, perché sinceramente, crescere accanto a giocatori così è un sogno che ho avuto fin dall’infanzia. Non è passato molto tempo da quando li guardavo in televisione, quindi è come rivivere con loro un sogno tutti i giorni”.

 

 

Karl-Heinz Rummenigge, FC Bayern München CEO

“Sì, Manuel Neuer ha 34 anni, ma riesce ancora a migliorare costantemente, è come un vino rosso che diventa ogni anno più buono. Anticipa praticamente ogni tiro da ovunque arrivi e questo gli consente di parare”. Lo abbiamo visto nelle ultime due settimane in Bundesliga e in Champions League, insomma è il miglior portiere del mondo. Penso che sia anche il miglior portiere di tutti i tempi e in Germania e al Bayern abbiamo sempre avuto buoni portieri, come quando si parla di Sepp Maier o Oliver Kahn, ma credo che Manuel Neuer abbia portato il ruolo del portiere a un nuovo livello e siamo molto contenti che sia a nostra disposizione”.

 

 

Former Ballon d’Or winner Lothar Matthäus

“Caro Manuel, congratulazioni per essere stato nominato Best FIFA Men’s Goalkeeper. Non c’è bisogno di dirti altro, non è la prima volta per te, ma lo è in questa votazione. Questa è l’ennesima conferma che non solo sei il migliore, ma hai anche superato tutti quei momenti in cui alcuni ti avevano declassato e in cui forse hai dubitato di te stess. Questa è la tua forza: non hai mai lasciato che gli eventi ti turbassero, ma hai continuato a credere in te stesso e hai contribuito a portare la squadra al punto in cui è adesso. Hai contribuito così tanto ai successi del Bayern, vincendo così tanti titoli quest’anno. Penso alla finale di Champions League, a quella di Supercoppa contro il Siviglia a Budapest, dove hai fatto un salvataggio all’ultimo minuto, togliendo il pallone fuori dall’angolino basso a destra, da una posizione quasi impossibile con l’avversario addosso. Questi sono i momenti che ricordo, ma c’è anche la tua personalità in campo, le tue interviste oltre il club e ciò fa bene al calcio e se rimani come sei, allora avrai ancora molti anni di successi per te e per la squadra. Incrocio le dita per far sì che tu possa continuare a essere così in forma e salute. Quindi, ti auguro tanta fortuna e continua a fare così grandi prestazioni. Tanti auguri e, lo ribadisco, sei il numero uno”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dichiarazioni di Robert Lewandowski

 

Lewandowski sulla vittoria del premio

“Significa molto per me. Sono molto orgoglioso di questo premio. Mi sento felice. Se si lavora così duramente i risultati si vedono, è qualcosa di speciale, qualcosa di straordinario. E questa sensazione è spettacolare, credo, perché essere il miglior giocatore del mondo significa molto. Il modo in cui ho ottenuto quello che ho oggi, la strada è stata molto lunga, ma ora sono dove volevo essere. Ecco perché sono molto, molto felice”.

 

Su cosa significa il suo premio per la Bundesliga

“Significa che la Bundesliga sta crescendo, che il campionato è ogni anno più forte, e penso che i giocatori che stanno giocando ora in Bundesliga mostrano, anche in ChampionsLeague e in Europa League, che la qualità c’è. Le performance dei giocatori sono ottime, e penso che ora sia molto interessante per la gente guardare la Bundesliga. E spero che quest’anno potremo dimostrare ancora una volta – non solo noi ma anche altri club – che il livello di questo campionato è molto alto”.

 

Su cosa lo rende così bravo

“Penso di avere molte cose, ma la mia mentalità è anche molto importante per la posizione che ricopro, perché, sapete, come attaccante, tutti vogliono che io faccia gol. Con così tante partite, hai tante possibilità per cercare di segnare i gol, ma anche così tanti avversari, devi essere sempre pronto. Non importa che tu sia stanco o meno, devi essere pronto. Ed è per questo che fare quello che ami, che ti è più facile, è così importante, e forse ti rende anche più facile stare in campo.

È importante anche il modo in cui lavori con la squadra e come la squadra gioca anche per te. Ed è per questo che sono molto felice di poter giocare per l’FC Bayern München, con questa squadra e con i compagni di squadra che ho, perché sono fantastici. Tutti insieme siamo molto forti e possiamo vincere di nuovo molti trofei”.

 

Su cosa significa per lui essere nel migliori 11 al mondo

“Essere tra i migliori 11 significa molto perché quando vedi tanti nomi, tanti grandi nomi, e anche alcuni nomi del tuo club, questo significa molto. E sono molto felice di poter essere lì con i miei compagni di squadra dell’FC Bayern München, e anche con i grandi nomi di altri club. È qualcosa di speciale, qualcosa di speciale essere lì, e ne sono molto grato”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dichiarazioni di Manuel Neuer

 

Neuer sulla vittoria del premio

“Sì, certo, è una bella sensazione. Sono molto orgoglioso e felice di questo premio e, naturalmente, sono grato a tutti coloro che mi hanno sostenuto e che hanno votato per me. Devo anche fare un grande ringraziamento ai miei compagni di squadra dell’FC Bayern, non solo ai giocatori, ma anche allo staff tecnico, all’allenatore dei portieri e, naturalmente, a tutti coloro che lavorano con la Nazionale, perché non ho vinto questo premio da solo. Le persone che mi hanno sostenuto, anche loro meritano un grande ringraziamento da parte mia”.

 

Su cosa significa essere il migliore nel suo ruolo

“Sì, è qualcosa di molto speciale. La posizione del portiere è al centro dell’attenzione di molte persone, perché lì si verificano sempre fatti decisivi. Credo che oggi ci siano tantissimiportieri di livello mondiale. Riuscire ad affermarmi, tornare dopo un infortunio e uscendone più forte, ovviamente tutto ciò è molto speciale alla mia età, vincere questo titolo a 34 anni è fantastico”.

 

Su cosa lo spinge a essere il migliore

“Penso che l’ambizione e la motivazione di migliorare costantemente ogni giorno nella propria formazione e di non accontentarsi mai. Sono un po’ perfezionista e cerco sempre di dare il mio meglio, il mio meglio per la squadra, e questa è la chiave di tutto“.

 

Su chi vuole ringraziare per essere arrivato qui

“Essenzialmente la mia famiglia in questi ultimi anni. Mi hanno sempre portato a giocare a calcio quando ero giovane, sostenevano tutto ciò che facevo. È stato così fin da bambino, portato in giro da un posto all’altro. Gestirlo come famiglia non è stato facile, ma sono grato che mi abbiano sempre permesso di giocare a calcio e che mi abbiano sostenuto”.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureato in Giurisprudenza presso l'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero