Connect with us

home

Serie A, le ultimissime dai campi di allenamento: torna De Ligt, Inzaghi senza Milinkovic, Cagliari decimato

Torna il campionato e noi, come sempre, vi riportiamo le ultimissime dai campi di allenamento con le notizie che giungono da SkySport

CROTONE-LAZIO, sabato ore 15

Crotone, squalificato Luperto. Out Cigarini

Cambio forzato nella difesa del Crotone visto il turno di stop inflitto a Luperto dal giudice sportivo. Ai box anche Molina (positivo) mentre Benali in settimana è rimasto a riposo precauzionale per qualche problema fisico ma pare comunque arruolabile. Altra defezione è quella di Cigarini. Dietro c’è Golemic favorito su Cuomo mentre in mediana ci sono Zanellato e Petriccione in ballottaggio, con quest’ultimo favorito. Sulla destra si candida Rispoli mentre davanti, con Riviere ancora out, confermata la coppia Simy-Messias.

Lazio, Immobile c’è ma Inzaghi resta senza SMS

“A Crotone ci sarò”. Ciro Immobile ha annunciato il suo ritorno in campionato dopo essere risultato negativo ed essere stato sottoposto alle visite per l’idoneità. C’è però il dubbio titolarità visto che l’attaccante è fermo da un bel po’. Re Ciro però si è tenuto in forma anche in isolamento e punta decisamente alla titolarità al fianco di Correa. Rientro più che probabile dal 1’ invece per Lucas Leiva. In mezzo però mancherà Milinkovic-Savic (positivo): il favorito è Parolo. Dietro Luiz Felipe è risultato positivo e quindi non sarà a disposizione.

SPEZIA-ATALANTA, sabato ore 18

Spezia, cambiano le corsie difensive

Lista degli indisponibili che resta molto lunga. I liguri perdono anche Leo Sena ma recuperano un paio di elementi che potrebbero davvero essere molto utili alla causa. In difesa ci sarà Mattiello a destra. Dall’altra parte Marchizza se la gioca con Bastoni. Dovesse prevalere il primo, ci sarebbe un cambiamento totale degli esterni rispetto alle ultime uscite. Chabot sta meglio e sarà al centro della difesa. Davanti confermatissimo Nzola con Farias che prova a soffiare il posto a uno tra Gyasi e Agudelo.

Atalanta, occhio ai (non) convocati

Tanti cambi in casa Atalanta. Gasperini ha detto che il tempo della sperimentazione è finito ma, rispetto al solito, ci saranno cambiamenti vista la lista dei convocati. Restano a casa: Malinovskyi (positivo), Djimsiti, Mojica, Muriel e Hateboer. In porta ci sarà Gollini mentre Depaoli, favorito su Piccini, occuperà la corsia di destra. In mezzo ballottaggio Freuler-Pasalic mentre in attacco c’è Lammers in pole su Zapata.

JUVENTUS-CAGLIARI, sabato ore 20:45

Juventus, torna de Ligt. Chiesa titolare

Bonucci e Chiellini sono sempre uno a fianco dell’altro ma questa volta occupano entrambi un posto nella lista degli indisponibili. Pirlo però recupera dal 1’ de Ligt mentre l’altro ristabilito, Alex Sandro, partirà con tutta probabilità dalla panchina. Chiesa ha recuperato e sarà titolare a sinistra. Sull’altro versante favorito McKennie su Kulusevski. In mezzo al campo agiranno Arthur e Rabiot.

Cagliari, Godin positivo. Nandez in isolamento

Problemi a sinistra ma non solo per il Cagliari. In difesa Lykogiannis ha subito una distrazione di primo grado al polpaccio sinistro e sarà costretto ad alzare bandiera bianca in vista della sfida contro la Juventus. A ciò si unisce anche l’assenza di Godin, risultato positivo al Covid-19. Klavan farà il centrale con Tripaldelli a sinistra. In mediana mancherà Nandez, in isolamento anche se non positivo visto che era in nazionale con Godin. Di Francesco si affiderà con tutta probabilità a Marin e Rog.

FIORENTINA-BENEVENTO, domenica ore 12:30

Fiorentina, Pezzella ci prova. Callejon negativo

Sembrava ancora molto problematica la situazione di German Pezzella che in settimana non era ancora tornato sul campo. Le ultime però ci dicono che il difensore sta lavorando per esserci per la prima di Prandelli. Il neo tecnico viola potrebbe subito adottare un 4-3-3 con Kouamé e Ribery esterni e Vlahovic punta centrale. In mediana il sacrificato sarà Bonaventura. Se Pezzella non dovesse farcela pronto Martinez Quarta. Con la linea a 4, Biraghi arretra in difesa mentre sull’altro lato Lirola e Caceres sono in ballottaggio. A disposizione anche Callejon che si è negativizzato.

Benevento, ballottaggio in mezzo al campo

Con Caprari che deve scontare il secondo turno di squalifica, Inzaghi dovrebbe confermare Sau e Insigne dietro all’unica punta Lapadula. In difesa ci sono Letizia, Foulon e Maggio in lizza per due maglie con il terzo al momento in leggero svantaggio. Inamovibile invece il duo di centrali Glik-Caldirola. Inzaghi deve però decidere chi schierare come centrocampista centrale, vista l’indisponibilità di Bryan Dabo: un suo compagno di nazionale è risultato positivo al Covid ed è scattato l’isolamento fiduciario per l’ex viola. Schiattarella sarà dunque affiancato da Hetemaj, favorito su Nicolas Viola. Con quest’ultimo in campo ci potrebbe essere un leggerlo cambio d’assetto. Insomma non è da escludere un 4-2-3-1 con il fantasista schierato come trequartista centrale.

INTER-TORINO, domenica ore 15

Inter, Skriniar e de Vrij a riposo?

Antonio Conte pensa già al Real? Ovviamente il diretto interessato dirà di no ma in Champions l’Inter non può sbagliare. Contro il Torino qualcuno o riposerà o avrà minutaggio limitato in vista della Coppa. Davanti Lautaro e Lukaku sono prontissimi mentre le quotazioni di Eriksen, che sperava in una promozione, sono in discesa. Probabile 3-5-2 con Young a destra e con D’Ambrosio e Ranocchia favoriti su Skriniar e de Vrij.

Torino, dubbi solo dietro

Nel 4-3-2-1 di Giampaolo, difficile che i granata cambino uomini dal centrocampo in su. Il trio Lukic-Verdi-Belotti va verso la conferma dal 1’. Non ancora troppo definita invece la parte difensiva della squadra granata. Singo e Murru possono scalzare Vojdova e Rodriguez. Nkoulou invece deve prevalere su Lyanco che però resta in vantaggio nel ballottaggio per affiancare Bremer.

ROMA-PARMA, domenica ore 15

Roma, per Smalling si decide all’ultimo

Colpito da una forte intossicazione alimentare, Smalling rischia di non esserci contro il Parma. Al massimo potrà strappare una convocazione ma la certezza è che non partirà in campo dal 1′. Mancheranno anche Kumbulla, Santon e Fazio, tutti out causa positività al Covid-19. Negativizzato Lorenzo Pellegrini, ma le probabilità di vederlo in campo sono vicine allo zero. Chi ci sarà in difesa? E’ pronto ad arretrare il proprio raggio d’azione Cristante. A completare  il pacchetto Mancini e Ibanez. A centrocampo invece ci sarebbe Villar al fianco di Veretout. Davanti ci sarà sempre Borja Mayoral visto che Dzeko è ancora indisponibile.

Parma, il dubbio è sul sistema di gioco

Gli interpreti saranno bene o male gli stessi del Parma visto prima della pausa ma la collocazione in campo non è così scontata. Possibili infatti due soluzioni con la linea a 3 e Grassi esterno di centrocampo oppure la difesa a 4 con Osorio esterno destro e Grassi da mezzala di centrocampo. Liverani potrà contare sul ritorno tra i convocati di Cornelius e Busi. L’attaccante danese però dovrebbe partire dalla panchina con Gervinho sicuro titolare e con Karamoh che si gioca il posto con Inglese.

SAMPDORIA-BOLOGNA, domenica ore 15

Sampdoria, difesa obbligata per Ranieri?

La contemporanea squalifica di Tonelli e Augello potrebbe costringere Ranieri a non avere opzioni difensive. La coppia di centrali sarà formata da Yoshida e Colley ma se è vero che Regini è il candidato numero uno per la corsia sinistra, è altrettanto vero che una piccola variante c’è: l’opzione con Bereszynski a sinistra e l’inserimento di Ferrari sull’altra corsia. Gabbiadini viaggia verso un posto in panchina mentre l’unico altro assente, squalificati a parte, sarà Keita. Daasgaard in pole su Jankto. Occhio anche ad Adrien Silva che insidia Ekdal.

Bologna, Hickey e Schouten recuperano

Per questo turno di campionato non sono previste ‘uscite’ dalla lista infortunati. Mihajlovic però deve anche monitorare le condizioni di Schouten e Hickey che non sono ancora al 100% ma che negli ultimi giorni appaiono in netta ripresa. Sono quindi loro due i candidati per un posto a sinistra e in mezzo con Denswil e Dominguez che partiranno dalla panchina. Davanti ‘solito menù’ con Palacio punta e Barrow ad agire da trequartista esterno.

VERONA-SASSUOLO, domenica ore 15

Verona, pessimismo per Faraoni

Il ragazzo prova a farcela ma le sensazioni sono negative. Faraoni rischia di non esserci contro il Sassuolo. L’esterno non è ancora col gruppo. La sua probabile assenza va ad aggiungersi a quelle di Lazovic e Ruegg. Corsie esterne quindi quasi scoperte per Juric che potrebbe decidere di far giocare Tameze a destra. Anche in difesa i gialloblù non sono messi benissimo. Lovato e Gunter non ci saranno mentre Cetin e Dawidowicz recuperano ma non sono certo al 100%. Il primo andrà a comporre la linea a 3, il secondo potrebbe invece avanzare in mediana.

Sassuolo, Caputo rischia di non esserci

Niente Nazionale per il ‘Ciccio’ nazionale: il problema agli adduttori non lo ha vestito d’azzurro ma anche in campionato l’attaccante neroverde rischia di dare forfait. De Zerbi può contare però sul rientro di Djuricic anche se è da stabilire se nell’XI titolare o dalla panchina. In difesa mancheranno Chiriches e Romagna. A destra Muldur favorito su Toljan. Senza Caputo toccherà a Raspadori mentre con Djuricic sta decisamente meglio e potrà partire dall’inizio.

UDINESE-GENOA, domenica ore 18

Udinese, Gotti monitora Pereyra

Il grosso dubbio in casa Udinese riguarda Pereyra che ha avuto problemi muscolari con la sua nazionale. Senza l’argentino sono due le opzioni: inserire uno tra Makengo e il rientrante Jajalo oppure virare sul 3-4-3 aggiungendo Deulofeu al duo Okaka-Pussetto. A sinistra ballottaggio Zeegelaar-Owejan mentre in difesa non dovrebbero esserci sorprese con Becao-Nuytinck-Samir.

Genoa, Zapata in gruppo. Criscito più no che sì

Il rientro in gruppo di Cristian Zapata permetterà a Maran di avere un’opzione in più nella difficile trasferta di Udine. Indisponibili invece Zappacosta, Cassata e Pjaca con quest’ultimo che si è rivisto in campo ma che non sarà subito a disposizione. Criscito resta in forte dubbio e le sensazioni non sono buonissime: pronto a sinistra Masiello. Shomurodov è abile e arruolabile ma là davanti ci saranno Zajc, Pandev e Scamacca. In mediana cercano posto Radovanovic e Behrami.

NAPOLI-MILAN, domenica ore 20:45

Napoli, Gattuso è senza Osimhen

Lussazione anteriore alla spalla destra. Questo il referto degli esami ai quali si è sottoposto Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano quindi non sarà nella rosa che affronterà il Milan capoclassifica. A guidare l’attacco azzurro non ci sarà però Petagna. Gattuso pare orientato a tornare al 4-3-3 col tridente leggero. Politano è in vantaggio su Lozano ma il ballottaggio resta aperto. In mediana o Demme o Bakayoko (ex di turno). A completare il pacchetto centrale ecco Fabian Ruiz ed Elmas.

Milan, si ferma Leao

Lesione al bicipite femorale della coscia destra. Per questo motivo Rafael Leao non sarà a disposizione per la trasferta di Napoli. Allenatori a parte sarà questa l’unica assenza in casa Milan. Sulla sinistra quindi si può candidare Rebic per una maglia da titolare. Romagnoli non preoccupa e salvo sorprese negative dirigerà la difesa della capoclassifica. A destra invece Diaz e Castillejo provano a scalzare Saelemaekers.

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home