Connect with us

Ultime news

Napoli: Ecco come Gattuso ha cambiato tatticamente la squadra azzurra con l’inserimento di Bakayoko ed Osimhen

“Gattuso ha cambiato il Napoli”. Parlava così, lo scorso anno, il presidente azzurro Aurelio De Laurentiis del suo allenatore, Gennaro Gattuso appunto. Il 18 gennaio la sconfitta contro la Fiorentina rischiava di far saltare il banco (e la panchina), ma proprio da quel ko il tecnico ha saputo reagire e trasmettere le sua anima alla squadra. Prima ricompattando lo spogliatoio e cambiando modulo, passando al 4-3-3. Poi vestendo i panni del mediatore all’interno dei conflitti squadra-dirigenza e del motivatore durante i difficili mesi di lockdown. La scorsa stagione arrivò poi il successo in Coppa Italia, quindi il mercato settembrino ha tracciato una nuova linea e dato un’ulteriore cambio di passo.

Osimhen ha dato il là – Il Napoli come detto si era ritrovato col 4-3-3. Ma pure con le nuove certezze legate alla definizione di gradi e ruoli, visto che a differenza del passato ancelottiano sono tornati ad esistere i titolarissimi. A settembre il mercato, dicevamo. In quella sede il Napoli ha flirtato con Victor Osimhen. Poi lo ha corteggiato, convinto e pagato fior fior di milioni. Ma quello che a molti sembrava un colpo sovrapagato, per il Napoli, per Gattuso, era l’opportunità per far evolvere ulteriormente il suo impianto tattico. L’ultimo ingrediente per completare il cambiamento è stato Tiemoue Bakayoko: Gattuso lo conosceva e lo ha sponsorizzato. E’ stato accontentato e così il Napoli adesso ha pure il suo equilibratore di gioco. Quello che di fatto ha concluso il processo di trasformazione al 4-2-3-1. Il 4-3-3 dà certezze, ma il nuovo schema se assimilato e interpretato bene può dare soddisfazioni. E così è, almeno per il momento. Con Osimhen che dà profondità e soluzioni alla squadra. Con Mertens e Insigne che sono liberi di inventare. Con Politano e Lozano che sono frecce appuntite e mortifere. Con Bakayoko che dà equilibrio e con Fabian responsabile del comparto qualitativo della manovra. Un quadro che per alchimia e unità d’intenti ricorda quello dipinto solo qualche anno fa da Maurizio Sarri. Ma che nelle menti dei suoi ideatori potrebbe andare addirittura oltre, a livello di risultati.

Fonte: Tuttomercatoweb

loading...

Redattore, appassionato di calcio italiano ed estero... Curo e seguo con molta attenzione tutti i migliori campionati esteri.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in Ultime news