Connect with us

home

Bayern Monaco, Lewandowski: “Pallone d’oro? Lo avrei dato a me stesso”

Il bomber polacco del Bayern Monaco, Robert Lewandowski, ha parlato in un’intervista della stupenda stagione appena conclusa con la maglia dei bavaresi.

Come emerge da ItaSportPress, nessuno come Robert Lewandowski in questa stagione sportiva. L’attaccante polacco del Bayern Monaco è stato assoluto protagonista in tutte le vittorie dei trofei da parte dei bavaresi,con un ruolo di primaria importanza diventando capocannoniere di tutte le competizioni: Champions League, Bundesliga e Coppa di Germania; e sfiorando la Scarpa d’oro arrivando solamente due lunghezze dietro al vincitore Ciro Immobile.

Il campione polacco ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano polacco Sportowe Fakty, in cui ha rivelato le sue emozioni per la vittoria della Champions League e anche qualche piccolo rimpianto per la cancellazione del Pallone d’Oro, che quest’anno, per scelta di France Football non verrà assegnato. Ecco le sue parole:

VITTORIA CHAMPIONS LEAGUE – “Ancora non ci credo. Ho visto per anni i miei rivali sollevarla e mi ero promesso che un giorno l’avrei fatto anche io. Ecco, ora ce l’ho fatta. Prima della partita contro il Barcellona, Gnabry e Kimmich mi hanno chiesto se avremmo vinto la Champions. Io ho risposto senza esitazione di sì“. Poi gli viene chiesto della sua foto nel letto con la coppa dalle grandi orecchie: “Ho sempre pensato alla Champions League e alle foto che mi sarei potuto fare una volta vinta. Il giorno della finale abbiamo fatto festa fino al mattino, qualcuno doveva tenere la Coppa sotto controllo, così ci ho pensato io”.

PALLONE D’ORO – “A chi avrei dato il Pallone d’Oro? A me stesso. Con il Bayern Monaco abbiamo vinto tutto. Bundesliga, Coppa di Germania, Champions League. Sono stato il capocannoniere. Ovviamente la pressione su un altro giocatore magari era più forte. Ma con i miei numeria chi altro sarebbe dovuto andare il Pallone d’Oro? Chiunque con i miei numeri avrebbe vinto. Sinceramente, comunque, non ci ho pensato più di tanto. Volevo la Champions League, era la mia priorità. E ce l’ho fatta”.

(Fonte: ItaSportPress)

Click to comment

Rispondi




Serie A





I nostri partner…




Seguici anche su Radio Momenti di Calcio




Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi




Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home