Connect with us

calcio estero

Champions League: il bilancio delle italiane

Va in archivio, almeno per le squadre italiane, la Champions League 2019/2020. Una stagione con alti e bassi incredibili se pensiamo a come si sono evolute le situazioni, con la squadra meno accreditata delle italiane – l’Atalanta – che è riuscita ad arrivare più lontano di tutte. I nerazzurri di Gian Piero Gasperini sono diventati nella notte di coppa giocata a Lisbona contro il Paris Saint-Germain la squadra di un’intera nazione, un po’ per la simpatia che suscita sempre una cosiddetta provinciale al cospetto di una big del calcio mondiale e un po’ perché la squadra proviene da una città che è stata in questi mesi simbolo ed espressione di una pandemia che proprio da quelle parti ha fatto un altissimo numero di vittime.

Promossa a pieni voti, l’Atalanta è arrivata ad un passo da una storica semifinale. Storica è stata però anche la qualificazione ai quarti. La formazione orobica è stata infatti l’unica tra le italiane ad accedere alla Final Eight decisa quest’anno dall’UEFA per terminare il torneo della coppa più ambita. A Lisbona si sono ritrovate le otto migliori formazioni d’Europa e di diritto i nerazzurri si sono inseriti tra queste, facendo tremare anche Neymar e compagni, nonostante il PSG fosse favorito per il successo come si poteva notare dalle quote Champions riportate su Wincomparator. Il Paris Saint-Germain solamente nel finale della partita del da Luz è riuscito a ribaltare l’1-0 firmato da Mario Pasalic, riportando mestamente con i piedi per terra la Dea. È stata un’Atalanta che più che mai ha pagato dazio a causa dell’assenza di Ilicic e del ko nel finale di Remo Freuler.

Si può dire che il bilancio possa essere positivo anche per il Napoli che ha superato la fase a gironi e si è giocato l’accesso ai quarti contro il Barcellona. La squadra di Gennaro Gattuso ha resistito al San Paolo nella gara di andata, terminata 1-1, mentre al Camp Nou ha incassato un 3-1 finale contro una rivale di gran lunga più forte, “aiutata” anche da qualche decisione arbitrale dubbia. Nel complesso, si parla di una buona annata per gli azzurri che proprio nei tornei a eliminazione hanno fatto vedere le cose migliori, come la conquista della Coppa Italia.

Bocciate, invece, Juventus e Inter. I bianconeri sono usciti contro un Lione che prima dello stop per il COVID-19 era solamente settimo in Ligue 1. Un disastro su tutta la linea che si sposa benissimo con l’andamento della squadra di Sarri in campionato: nonostante lo scudetto, i 43 gol subiti in Serie A sono lo specchio di una squadra da rifondare e a cui il tecnico di Figline Valdarno non è riuscito a dare un’anima. E infatti il tecnico ha pagato di tasca propria la stagione in sordina bianconera, con un esonero richiesto a gran voce dalla tifoseria, che non lo ha mai accettato fino in fondo, e dalla dirigenza, che si aspettava un altro approccio alla sua avventura in bianconero e soprattutto un altro stile. Peggio di tutte, con riferimento esclusivo alla Champions, ha fatto l’Inter di Antonio Conte, uscita nella fase a gironi. Il tecnico salentino non è ancora riuscito a prendere le misure in una competizione per lui tanto ambita quanto maledetta anche se, a mitigare parzialmente la delusione, c’è una partecipazione all’Europa League dove i nerazzurri sono giunti in semifinale e oggi coltivano evidenti ambizioni di vittoria.

loading...

Giornalista Pubblicista, Direttore Responsabile di Momenti di Calcio. Appassionato di calcio e laureando in Giurisprudenza all'Università Di Roma Tre

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero