Connect with us

home

La moviola:disastro Chiffi a Roma, giusto negare il rigore al Lecce

Del disastro di Chiffi abbiamo già scritto a parte: questa la moviola delle partite della 36a giornata di Serie A con il commento della Gazzetta dello Sport

BOLOGNA-LECCE 3-2

Problemi per Calvarese solo nel finale. Se infatti al 26’ Mbaye chiama il mani di Paz è giusto non concedere il rigore: il leccese ha le braccia dietro la schiena.

È al 93’ però che il Lecce si infuria quando, subito prima del 3-2, Mancosu va giù in area. Calvarese è lì davanti e vede chiaramente e valuta il tocco di Denswil talmente leggero da non determinare la caduta dell’avversario, decisione che convince. Inutile invocare la Var: la valutazione del campo è chiara.

ROMA-FIORENTINA 2-1—   Due i rigori decretati da Chiffi, entrambi a favore dei giallorossi. Il primo è solare per il contatto al 44’ di Lirola con Bruno Peres. All’85’ però il penalty concesso per il fallo di Terracciano su Dzeko non sta in piedi: il pallone colpisce l’arbitro e si accentra propiziando un’azione d’attacco promettente per la Roma senza che il gioco sia fermato pochi istanti prima del contrasto incriminato, errore originale di tutta l’azione.

Nel dettaglio poi il bosniaco calcia fuori e il portiere viola in uscita poi finisce su di lui. Non è l’unica svista – ed è un eufemismo – di Chiffi che, tra le altre cose, si era perso il mani appena fuori area di Caceres al 68’.

SPAL-TORINO 1-1—   Non la migliore serata neanche per Abisso. Al 41’ fischia un fallo di Bremer su Strefezza, ma in realtà è lo spallino ad aprire la gamba all’arrivo del granata. Al 78’ poi valuta come regolare l’intervento di Nkoulou in area su D’Alessandro e non indietreggia di fronte alle accese proteste Spal ma sembra davvero un errore.

CAGLIARI-UDINESE 0-1—   Poco da segnalare nella direzione di Pasqua. Un po’ fiscale l’ammonizione a Larsen, corrette quelle a Ionita e Nandez. Al 22’ annullato un gol a Lasagna: è in netto fuorigioco prima di infilare Cragno.

VERONA-LAZIO 1-5—   Tre rigori fischiati da Volpi. Bravo il giovane fischietto di Arezzo al 38’ a cogliere lo sgambetto di Luiz Felipe su Zaccagni che porta al primo. C’è anche quello nel recupero del primo tempo per la Lazio, sebbene l’arbitro si corregga solo su suggerimento del Var Fabbri: Immobile è spinto da Gunter e steso da Lazovic in una sorta di sandwich.

Corretto anche il penalty del 5-1 finale, Radunovic tocca con la spalla in uscita bassa Immobile, che cade a terra. A voler essere pignoli, però, non c’è il cartellino giallo per il portiere del Verona: cerca di intervenire sulla palla, non è una chiara occasione da gol e in area il suo intervento andrebbe depenalizzato.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

loading...

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home