Connect with us

home

Serie A in chiaro, giornata decisiva: Spadafora incontra Sky

Segnali positivi dai broadcaster ma l’ipotesi di una “Diretta Gol” perde quota. Qualche partita sarà visibile a tutti.

Secondo il Corriere dello Sport,è  molto probabile che oggi sarà una giornata fondamentale per ciò che riguarda il calcio in chiaro. Nel pomeriggio, infatti, ci sarà il previsto incontro tra il ministro Spadafora e l’ad di SkyIbarra. Il piano del titolare del dicastero dello Sport è noto da tempo: il campionato deve ripartire con alcune immagini visibili a tutti e non soltanto a chi è abbonato alle pay tv. Se n’è parlato la prima volta a marzo, quando andò in scena l’ultima giornata prima dello stop, quella disputata a porte chiuse. Allora furono polemiche. Ora, invece, dopo che anche all’estero è stata imboccata questa strada, in differenti “configurazioni”, sembra sia stato individuato un percorso che dovrebbe sfociare un accordo. Almeno è quello che si augura Spadafora, in base alle interlocuzioni avute nelle ultime settimane, non soltanto con Sky, ma anche con Dazn, anch’essa titolare di una parte dei diritti per il criptato, più la coppia Rai e Mediaset, che invece detiene quelli per gli highlights in chiaro. Non ci sarà però nessuna forzatura. Sul tavolo c’è ormai un doppio scenario: da un lato, la trasmissione di alcune gare in chiaro, dall’altro, la cosiddetta “Diretta Gol”. Ma quest’ultima soluzione sta perdendo colpi, visto che sono considerate troppe le finestre in cui sono distribuite le partite. Come già sottolineato, ci sono più interlocutori da accontentare e Spadafora vorrebbe evitare qualsiasi tipo di forzatura. A tutti i broadcaster è già stato spiegato come questa scelta non debba essere interpretata nei termini di una punizione nei loro confronti, ma unicamente del desiderio di venire incontro alla popolazione, dando un segnale. Il ministro preferirebbe evitare un intervento normativo, ma in caso di necessità ha già annunciato che non si tirerà indietro. Magari occorrerà intervenire formalmente per “sospendere” la legge Melandri, che, appunto, non prevede diritti per il chiaro. Si tratterebbe, però, solo di un passaggio tecnico.

(Fonte: Corriere dello Sport)

Click to comment

Rispondi






Serie A








I nostri partner…







Seguici anche su Radio Momenti di Calcio







Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi







Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home