Connect with us

home

Compleanno Pozzo: gli auguri di Bertotto, Fava, Orlando e Marino a Momenti di Calcio

Con 34 anni passati alla guida della società friulana Pozzo è il presidente più longevo di tutta la Serie A, e non vuole fermarsi qui. Il 25 maggio 1941 nasceva a Udine Giampaolo Pozzo, l’imprenditore che ha legato stabilmente il suo nome a quello dell’Udinese. È il proprietario, o meglio il patron, più longevo della Serie A: 34 anni di dirigenza della sua società. Ha superato in questa particolare classifica anche Achille Lauro, presidente del Napoli dal ’36 al ’69, Silvio Berlusconi Renato Dall’Ara . Pozzo è stato uno dei primi presidenti imprenditori del calcio, lungimirante e programmatore. Non a caso la sua Udinese è in Serie A da 25 anni consecutivi.

Abbiamo contattato qualche giocatore dell’Udinese del passato che tramite Momenti di Calcio ha inviato gli auguri a Pozzo, ricordando dei momenti piacevoli, aneddoti del passato. 

Valerio Bertotto lo conosce bene Giampaolo Pozzo avendo indossato per anni la maglia bianconera friulana da capitano:

Tra i tanti momenti belli che abbiamo trascorso insieme mi ricordo quando al termine delle partite era diventato quasi un rituale lanciarlo fisicamente in aria e lui si divertiva come un bambino, sicuramente un episodio simpatico da ricordare con grande gioia. Gli auguro la salute, che possa trovare di nuovo un Udinese che gli dia tante soddisfazioni, che dia alla sua creatura quello che lui ha sempre dato in termini di passione, amore e vicinanza, lo ricordo con grande affetto, una persona davvero eccezionale.  Credo che nel suo percorso siano due i momenti più belli della sua vita da presidente,  uno è  rappresentato dalla prima partita della sua Udinese in Europa e non intendo quella con il Lodz che è stata effettivamente la prima ma intendo quella con l’Ajax, la prima partita di cartello in campo europeo dell’Udinese , mentre il secondo momento è sicuramente la storica qualificazione in Champions League, la ciliegina sulla torta che credo che un presidente con le sue qualità e le sue potenzialità voglia avere nel suo palmares, credo siano questi i due momenti più belli e significativi”

Gli auguri di dell’ex bomber bianconero Dino Fava : “ Ci tenevo in modo particolare a fare i miei più sinceri auguri di buon compleanno a Giampaolo Pozzo, sono rimasto due anni a Udine, sono stati due anni meravigliosi, brevi ma intensi, sarebbe stato ancora più bello rimanere di più ma va bene così.  Pozzo con noi si faceva vedere poco e parlava anche poco ma ricordo con grande piacere il momento quando lui mi disse “Non sapevo di avere preso un killer”, per me furono parole molto belle”

Gli auguri di Alessandro Orlando altro ex bianconero: “Sarò sempre grato a Pozzo per avermi dato l’opportunità di esordire tra i professionisti, ha avuto fiducia in me, è stato il mio primo presidente nei professionisti, lo devo solo ringraziare oltre a fargli tanti auguri di buon compleanno. Ho il massimo rispetto della persona e della sua gestione, ha dato ai tifosi e a sè stesso delle grandissime soddisfazioni, la sua gestione è stata presa come un esempio. Adesso si è defilato un pochino, gli anni passano, i risultati non sono quelli di un tempo ma Udine deve solo ringraziare il paron e tutta la sua famiglia per quello che hanno fatto per il Friuli e per l’Udinese. Mi ricordo quando veniva in spogliatoio, era bello quando nei momenti difficili si faceva sentire, ci dava una carica superiore, la sua presenza è sempre stata fondamentale nella squadra e nella società. Non posso non ricordare l’abbraccio con lui il giorno dello spareggio salvezza  a Bologna nel ’93 , ricevere un abbraccio dal tuo presidente in quella circostanza è un momento che ricordo con molto piacere e soddisfazione perchè avevo ripagato la fiducia che aveva avuto nei miei confronti”

Francesco Marino ex attaccante bianconero ottenne con l’Udinese la promozione in serie A nel 1995, queste le sue parole: “ Faccio tanti auguri a Pozzo, il più longevo tra i presidenti, avrebbe meritato lo scudetto per l’impegno profuso negli anni. Gli sono molto grato perchè mi fece esordire con l’Udinese in serie B e in serie A. Mi ricordo un episodio simpatico, da imprenditore qual’era mi disse un giorno” Sei come un figlio per me, non ti venderò mai” , una settimana dopo sono stato venduto. Un episodio che ricordo con il sorriso,li ho capito come funzionasse il business del calcio. Per noi Pozzo era un secondo padre, ha sempre avuto molta pazienza, una persona molto più riflessiva rispetto ai presidenti di oggi”

A cura di Massimo Liva

loading...

Seguo con interesse l'Udinese e in generale tutto il calcio

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…


Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home