Connect with us

calcio estero

In Bielorussia il pallone rotola ancora. Il Covid-19 è solo una psicosi

Il presidente Lukashenko non ha ancora fermato i campionati di calcio né chiuso gli impianti perchè il Coronavirus è “una psicosi. 

“Il virus si sconfigge con la vodka”

Negli ultimi mesi la parola Covid-19 sta diventando un mantra ripetuto in tutto il mondo. Non in Bielorussia dove è l’autorità stessa ad ironizzare. Il presidente Aleksandr  Lukashenko, nei giorni scorsi in televisione, ha suggerito alcuni metodi da adottare per non contrarre il Coronavirus: “Bisogna ammazzare il virus con la vodka, bere 40-50 millilitri al giorno –ma non al lavoro- e fare due, tre volte alla settimana la sauna.” Come conseguenza, vista l’elevata quantità del distillato consumata nel paese annualmente, dovremmo trovarci di fronte alla nazione con una carica virale tra le più basse a livello planetario. Ma le cose stanno diversamente.

Numerosi sono i focolai presenti nel territorio bielorusso in particolare nella città di Vitebsk definità oramai la bergamo bielorussa. Attualmente, stando alle fonti ufficiali, siamo intorno ai cento casi che con un tardivo intervento dell’autorità, come le cronache di questi mesi suggeriscono, aumenterebbero in linea con la media europea.

Il messaggio chiaro degli Ultras

Lo scorso 29 Marzo si è disputato il derby tra Dinamo Minsk e Futblol Klub Minsk, vinto da quest’ultimo per 3-2, con gli spalti ancora pieni di gente che le sciarpe, invece di indossarle sul viso per evitare i contagi, le ha indossate al collo o portate sopra la testa per fare coreografie. Contemporaneamente nel mondo a rimetterci la vita erano in più di trentamila. Come si legge sul Fattoquotidiano, la Premier League bielorussa è l’unico campionato ancora attivo in Europa e del quale si acquistano diritti tv.

Un appello, per adesso rimasto inascoltato, è stato lanciato dai tifosi di una squadra di seria A, la Neman Grodno, nona in classifica in campionato. “Chiediamo di sospendere il campionato come sta accadendo nel resto del mondo, invitiamo i fan di tutte le squadre a restare a casa e non andare allo stadio, c’ è una difficile situazione epidemiologica nel Paese”. Sembrano essere proprio loro, dotati di un minimo di buon senso, a tracciare con saggezza la strada.

 

 

loading...

Laurendo in Lettere all'Università di Roma Tre, appassionato di calcio ed in generale di tutti gli sport.

Click to comment

Rispondi

Serie A


I nostri partner…

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero