Connect with us

Champions League

Milito ricorda le emozioni del Triplete: “Fortunato a segnare due gol nella finale di Madrid”

In una bellissima intervista a Sky Sport, è intervenuto l’ex attaccante dell’Inter Diego Milito. L’argentino che ha voluto ricordare le emozioni del Triplete nerazzurro a 10 anni di distanza. Soffermandosi in particolare sull’indimenticabile finale di Champions, che lo ha visto protagonista di una storica doppietta contro il Bayern Monaco.

Le emozioni di Diego Milito

Quella di Madrid fu una partita speciale, tanti di noi non avevamo mai vissuto quel momento: per tutti noi è stata un’opportunità unica, siamo scesi in campo con la consapevolezza di poter vincere.  Siamo arrivati alla gara con fiducia, dopo che avevamo già vinto Coppa Italia e scudetto, sapevamo che avevamo l’opportunità di lasciare il nostro marchio nel calcio italiano. Quello di alzare la Champions era un grande desiderio per tutti noi. Io quella mattina mi svegliai tranquillo, sono stato fortunato a fare due gol in finale, ma la vittoria è stata del gruppo, un gruppo straordinario composto da grandi campioni. Io sono arrivato all’Inter nel momento giusto.”

Sull’importanza di Josè Mourinho

“José a Madrid ci ha trasmesso tranquillità, lui era molto importante per noi, era il nostro leader. Sapeva dell’importanza di trasmettere tranquillità in quei momenti di tensione, quella gara infatti significava molto per tutto il mondo nerazzurro. Prima di andare allo stadio ci ha detto di goderci quella giornata. Mourinho è il migliore allenatore che ho avuto in carriera, mi ha dato l’opportunità di venire all’Inter, mi ha dato fiducia facendomi giocare sempre. E per un attaccante avere fiducia è fondamentale, sarò sempre grato a lui. José era molto di più di una persona molto brava a comunicare, era capace di capire i giocatori e il momenti della squadra. La sua presenza è stata determinante per farci vincere tutto”. 

Conclude Milito sulla finale di Madrid

“È difficile da spiegare a parole quello che ho provato la notte di Madrid, ho sempre sognato di giocare una finale di Champions. Giocarla e fare due gol è stato un sogno, così come giocare a San Siro, campo che vedevo da bambino. Giocarci è stato coronare un sogno. Moratti? Ero felicissimo per lui, lo meritava per i sacrifici fatti per l’Inter in tutti gli anni precedenti e vederlo così felice dopo la vittoria della Champions mi ha riempito il cuore. È stata una persona molto importante per noi, per i successi che abbiamo ottenuto in quella stagione”.

Giovanni Paciotta

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…

Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in Champions League