Connect with us

angolo opinioni

Gioielleria azzurra: alla scoperta dei giovani campioni di domani

Chiesa, Zaniolo, Donnarumma ma non solo, il nostro calcio dopo la crisi per il mancato mondiale sta sfornando tanti giovani talenti

La linea verde inaugurata dalla gestione Mancini ha portato alla qualificazione ai prossimi europei; la straripante vittoria contro l’Armenia è stata la celebrazione di un percorso netto, fatto di 10 vittorie in altrettante partite, in cui si sono messi in mostra tanti under 26, con cui sarebbe possibile già ad oggi costruire una formazione di tutto rispetto; vediamola nel dettaglio.

Porta: in porta non può non esserci Donnarumma, che dopo essersi preso la porta del Milan a 16 anni, a 20 ha già fatto lo stesso con quella della nazionale; ma dietro di lui c’è una sfilza di numeri uno molto affidabili: Meret, che sta stupendo a Napoli, Gollini, custode della porta atalantina, e  ci sarebbe sempre l’infortunato Cragno su cui puntare. insomma la scuola italiana dei portieri è tornata ai migliori fasti.

Difesa: anche la difesa non è priva di giovani pronti ad affermarsi, Gianluca Mancini su tutti, vista la duttilità e le prestazioni che sta facendo vedere a Roma; poi c’è sicuramente Bastoni dell’Inter, dove gli insegnamenti di Conte stanno già facendo salire il suo valore; sulle fasce Emerson del Chelsea e Di Lorenzo del Napoli sono due treni pronti a prendersi la Titolarità.

Centrocampo: Barella e Sensi sono due certezze anche se novizi della maglia azzurra; oltre loro vanno segnalati Tonali, che entrato in gruppo con la personalità di un veterano, e Castrovilli, ammirato per pochi scampoli di partita contro la Bosnia, la cui qualità è indiscutibile.

Attacco: il reparto avanzato non è da meno: Chiesa e Zaniolo ormai sono sui taccuini dei direttori sportivi di mezza Europa, Kean e Cutrone, emigrati in Inghilterra, fanno fatica ad ambientarsi ma sono ancora molto giovani e possono esplodere da un momento all’altro; inoltre tra i marcatori di ieri sera figura anche Orsolini, talento purissimo che sta crescendo a Bologna.

in conclusione possiamo dire che, mentre nel 2017, di questi tempi, l’Italia calcistica viveva il dramma sportivo dell’onta subita contro la Svezia, oggi c’è solo uno splendido sole sui prati verdi e rigogliosi della Giovane nazionale azzurra.

Matteo Marsella

Studente di Scienze della Comunicazione a Roma Tre; appassionato di calcio fin da bambino

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…

Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprova più tardi.

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in angolo opinioni