Connect with us

calcio estero

Copa Sudamericana, a sorpresa vince l’Independiente del Valle: la squadra ecuadoriana batte in finale il Colon

L’Independiente del Valle ha vinto la Copa Sudamericana – l’equivalente della nostra Europa League -, superando per 3-1 il Colon

Sotto la pioggia battente di Asuncion, che ha imposto un’interruzione di quasi un’ora a metà primo tempo, gli ecuadoriani hanno conquistato il primo trofeo in 61 anni di storia, negando la stessa gioia ai rivali argentini, giunti in Paraguay con la scorta di ben 40 mila tifosi (record assoluto in trasferta nella storia delle competizioni sudamericane).

Di Leon, Sanchez e Dajome le reti che hanno premiato l’Independiente, preso a modello già da qualche anno in tutto il continente per il livello del vivaio, da cui provengono 11 dei 25 elementi che si sono laureati campioni.

Quella della Nueva Olla è stata una sfida per cuori forti. Per l’interminabile sosta dovuta al maltempo, per il ritmo forsennato in campo, per i continui colpi di scena, le occasioni da gol e i decisivi interventi del Var (in due occasioni).

A lanciare gli ecuadoriani sono stati il vantaggio dopo 24′ e il raddoppio trovato subito dopo la ripresa del gioco, quando la pioggia torrenziale ha dato un po’ di tregua. Per il Colon, che ha dato battaglia fino all’ultimo cercando di cavalcare la rete di Olivera all’88’, quella dell’illusione, è andato tutto storto. Il rigore sprecato dalla “Pulga” Rodriguez al 55′, sul 2-0 per gli avversari, è stato l’emblema di un serata maledetta per gli argentini, puniti oltremisura dalla rete del definitivo 3-1 proprio mentre cercavano l’assalto disperato al pareggio che sarebbe valso i calci di rigore.

La gioia per il trionfo in casa Independiente è forse superata solo dall’orgoglio per il percorso intrapreso dieci anni fa e finalmente giunto a coronamento. Perché oggi il “Negriazul” possiede uno dei vivai più all’avanguardia dell’intero continente, frutto d’investimenti mirati, una capillare rete di osservatori sparsi in tutto l’Ecuador e tanta programmazione.

Adesso l’orizzonte e i sogni della matricola ecuadoriana si spingono verso la prossima Libertadores, a cui parteciperà di diritto, e (forse) addirittura fino al Mondiale per Club del 2021.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…

Champions League

Ti Consigliamo…








Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio


La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in calcio estero