Connect with us

home

La moviola della,domenica, Guida non ne azzecca una a Firenze: irregolare il gol vittoria di Immobile

Altra domenica nera per gli arbitri e per la Var nella domenica della 9ª giornata di Serie A

Ecco la moviola della Gazzetta dello Sport

FIORENTINA-LAZIO 1-2

Al 14’ Caceres è superato in area da Lazzari: l’uruguaiano lo spinge sulla schiena facendo perno sul gomito. La caduta inevitabile è da rigore, ma Guida fa giocare.

All’89’ Lukaku fa cadere con la coscia Sottil, fallo non fischiato: dal contropiede Lazio nasce il gol. Guida si consulta col Var, non va a vedere e convalida una rete che sarebbe stata annullabile. Il rigore per il mani di Ranieri con giallo per le nuove regole ci sta.

ROMA-MILAN 2-1

Daniele Orsato non ha perso un pallone per gli oltre 90 minuti di partita. Non solo, in un episodio ha dimostrato quanto per farsi rispettare un direttore di gara possa fare a meno dei cartellini: al 26’ Musacchio, lanciato verso l’area, dà una manata a Dzeko.

Il romanista risponde – rischiando grosso – mettendo la mano al collo del milanista in area e a gioco fermo. Le alternative per l’arbitro c’erano. Senza dare tante spiegazioni sarebbero potuti volare i gialli, forse anche qualcosa di più: Orsato ha invece preso la situazione in mano, ha ripreso con un forte richiamo i due e tanto è bastato. Al 15’ gol annullato a Paquetà: il brasiliano è in fuorigioco alle spalle di Fazio.

TORINO-CAGLIARI 1-1—   Al 54’ il Cagliari reclama per uno scontro in area tra Nkoulou e Joao Pedro: l’attaccante sul pallone sbatte sul difensore del Toro che non cerca il fallo, non c’è rigore. Sul finale Zaza giù in area: traversone di Ansaldi l’attaccante stoppa poi ostacolato da Pellegrini col corpo e un braccio. L’azione viene però fermata per un fuorigioco di Zaza che non c’era. Il Toro passa dalle proteste per un rigore a una punizione contro.

LE ALTRE—   La giornata di ieri ha mostrato quanto il Var, nonostante il suo utilizzo continui a dividere, sia un salvagente importante in situazioni di non facile lettura. Ne è stato un esempio l’incontro fra Atalanta e Udinese dove Manganiello ha riportato sulla giusta via Maresca (e i suoi assistenti) prima sul gol di Ilicic segnato in fuorigioco, poi sul mani di Becao e infine per il rigore concesso alla Dea per il fallo di Samir su Muriel. Allo stesso modo la tecnologia è stata determinante a Ferrara dove La Penna è tornato sui suoi passi dopo aver concesso un rigore al Napoli per un mani inesistente di Vicari. Non succedeva da un po’ e non se ne sentiva la mancanza: ieri in Spal-Napoli e due volte in Roma-Milan in campo sono finiti due palloni contemporaneamente. Si spera che siano sviste, non mezzucci.

(Fonte Gazzetta dello Sport)

loading...

Click to comment

Rispondi


I nostri partner…


Champions League

Ti Consigliamo…

Seguici anche su Radio Momenti di Calcio

Ascolta “Lo show di Momenti di Calcio” su Spreaker.

 

In Diretta, Tutti i lunedì dalle 18:15 cliccando QUI

Seguici su Facebook!

RSS Brevi Sport

Collabora con noi

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com

RSS Dal mondo

La nostra rubrica… Saranno Campioni?

Contattaci…

Contattaci al n. 3341942054 oppure scrivici a commerciale@momentidicalcio.com



Le Dirette di Momenti di Calcio

La nostra rubrica: La Storia del Calcio

More in home